Governo scozzese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno Unito
Coat of Arms of the UK Government

Questa voce è parte della serie:
Politica del Regno Unito










Altri stati · Atlante

Il Governo Scozzese (inglese: Scottish Government; gaelico scozzese: Riaghaltas na h-Alba scozzese: Scots Government) è il ramo esecutivo del sistema politico scozzese.

È responsabile del suo operato verso il Parlamento scozzese, il quale elegge anche il capo del governo che è il Primo ministro della Scozia.

Storia e funzioni del Governo scozzese[modifica | modifica sorgente]

Cambio di denominazione[modifica | modifica sorgente]

Fu istituito nel 1999 dallo Scotland Act come Scottish Executive, e questo è ancora il suo attuale nome legale[1].

Nel 2007, lo Scottish National Party uscito vincitore dalle elezioni decise di cambiare il nome in Scottish Government[2], e questa nuova dizione è stata accettata da tutti ed è entrata nel linguaggio corrente.

Primo Ministro[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Primi ministri della Scozia.

A capo del Governo scozzese c'è un Primo Ministro (First Minister of Scotland), leader del partito di maggioranza. Dal 1999 al 2007 a capo dell'Esecutivo ci sono sempre stati laburisti sostenuti da una coalizione laburista-liberaldemocratica. Nel maggio 2007 lo Scottish National Party vince per la prima volta le elezioni, dando vita ad un esecutivo monocolore (sorretto dalla maggioranza relativa e non assoluta del parlamento); nel maggio 2011 lo Scottish National Party si riconferma come principale partito, questa volta con la maggioranza assoluta del parlamento.[3] L'attuale Primo ministro è Alex Salmond.

Sede[modifica | modifica sorgente]

Bute House, reisdenza del First Minister

La sede principale del Governo scozzese è nella St. Andrew's House[4], sulla Calton Hill ad Edinburgh. Il gabinetto si riuniva a Bute House, residenza del First Minister, ma ora gli incontri si svolgono St. Andrew's House.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Section 44 of the Scotland Act 1998 retrieved from the Statute Law Database
  2. ^ Scottish Executive renames itself, BBC News, 3 settembre 2007
  3. ^ La Scozia verso l’indipendenza. URL consultato l'11 maggio 2011.
  4. ^ St Andrews House, Scottish Government. URL consultato il 20 novembre 2008.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]