Come on Over (album Shania Twain)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Come On Over

Artista Shania Twain
Tipo album Studio
Pubblicazione 4 novembre 1997
(Nord America)
23 novembre 1999 (Internazionale)
24 maggio, 1999 (Regno Unito)
Durata 60 min : 26 s
Dischi 1
Tracce 16
Genere Country
Pop
Pop rock
Etichetta Mercury
Produttore Robert John "Mutt" Lange
Certificazioni
Dischi d'oro Austria Austria[17]
(Vendite: 25.000+)

Brasile Brasile[18]
(Vendite: 100.000+)
Finlandia Finlandia[19]
(Vendite: 38.958+)
Italia Italia[20]
(Vendite: 50.000+)

Messico Messico[21]
(Vendite: 100.000+)
Dischi di platino Argentina Argentina (2)[3]
(Vendite: 160.000+)

Australia Australia (15)[4]
(Vendite: 1.140.000+)
Belgio Belgio (2)[5]
(Vendite: 100.000+)
Danimarca Danimarca (2)[6]
(Vendite: 100.000+)
Unione europea Europa (7)[7]
(Vendite: 7.000.000+)
Francia Francia[8]
(Vendite: 789.800+)
Germania Germania[9]
(Vendite: 750.000+)
Norvegia Norvegia (6)[10]
(Vendite: 300.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (21)[11]
(Vendite: 315.000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi (5)[12]
(Vendite: 400.000+)
Regno Unito Regno Unito (12)[13]
(Vendite: 3.358.941+)
Spagna Spagna[14]
(Vendite: 150.000+)
Svezia Svezia (3)[15]
(Vendite: 180.000+)

Svizzera Svizzera (3)[16]
(Vendite: 150.000+)
Dischi di diamante Canada Canada (2)[1]
(Vendite: 1.941.000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)[2]
(Vendite: 17.514.000+)
Shania Twain - cronologia
Album precedente
(1995)
Album successivo
(2002)

Come on Over è il terzo album in studio della cantante canadese Shania Twain uscito nel 1997. L'album ha raggiunto moltissimi record: è l'album più venduto da una cantante femminile, è il disco country più venduto della storia della musica.

Anche se l'album non riuscì ad arrivare alla prima posizione in America Billboard Hot 100, rimase per 151 settimane nella Top 100, venendo certificato con 20 dischi di platino negli U.S.A. e vendendo 39 milioni di copie in tutto il mondo. Le vendite all'inizio furono molto lente, e la mancata 'prima posizione' in America faceva pensare al tempo che l'album sarebbe stato un insuccesso, questo si smenti pochi mesi dopo, quando le vendite di Come on Over impennarono drasticamente in tutto il mondo, venendo certificato 20 volte disco di platino è l'album più venduto da un'artista femminile in america e nel mondo. Come on Over ha 33 milioni di copie nel mondo certificate, e 39 milioni stimate rendendo l'album in più venduto da un'artista femminile.

Successo[modifica | modifica sorgente]

Shania Twain si esibisce durante il Come On Over Tour.

Il disco riscosse un grande successo commerciale, diventando l’album più venduto di una cantante donna di tutti i tempi, l’album di musica country più venduto e l’album di un artista canadese più venduto, nonché uno degli album più venduti nella storia della musica. L’album è stato pubblicato in tre diverse versioni, quella originale country uscita nel 1997, e le versioni riviste in chiave pop e per il mercato internazionale rispettivamente nel 1998 e nel 1999. Shania Twain supportò l’album attraverso una grande tournée mondiale.

Con Come On Over Shania Twain infranse il suo stesso record: il suo album precedente The Woman in Me era stato certificato disco di diamante negli Stati Uniti, ma il suo successore fu certificato con due dischi di diamante. Sebbene complessivamente abbia venduto circa 20 milioni di copie negli Stati Uniti, una cifra esorbitante, Come On Over debuttò alla posizione numero 2 della Billboard 200 dietro a Harlem World di Mase, con solamente 172.000 copie vendute (e per soltanto 3.000 copie non arrivò in vetta). Ironicamente, a dispetto dei milioni di copie vendute, Come On Over non arrivò mai alla posizione numero 1 in America. Nella sua seconda settimana di permanenza in classifica la vetta era occupata da Barbra Streisand con il suo disco Higher Ground. La RIAA tuttavia aveva già certificato l’album Come on Over 2 volte platino nel dicembre 1997. Per le 62 settimane successive vendette costantemente nientemeno che 100.000 copie a settimana. La settimana in cui venedette più copie fu la 110ima dopo la sua pubblicazione, sotto Natale 1999, occasione in cui furono acquistate 355.000 copie e l’album tornò alla posizione numero 10. Furono 54 le settimane passate dall’album nella top 10 americana e 127 quelle passate, ininterrottamente, nella top 40.

Come On Over è il secondo album più venduto negli Stati Uniti d’America secondo i dati Nielsen SoundScan, secondo solo all’omonimo album dei Metallica, con uno scarto di appena 294.000 copie, assai poche per i dati di vendita statunitensi.[22]

L'album della Twain detiene il record di più settimane trascorse nella top 20 della Billboard 200, 112.

L'album rimase per ben 11 settimane alla posizione numero 1 nel Regno Unito.

Come On Over è uno degli album più venduti di sempre in Australia, dove è certificato 15 volte disco di platino e dove è rimasto alla numero 1 per 19 settimane, e 165 settimane tra i primi 100, cioè per più di tre anni. È ricordato come l'album di maggior successo degli anni Novanta in Australia.[23]

Per 110 settimane (oltre 2 anni) Come On Over fu l'album più acquistato in Canada secondo la classifica country, mentre negli Stati Uniti, nella classifica Billboard Country album rimase in vetta per 50 settimane, stabilendo un record.

A livello mondiale, Come On Over ha venduto 3,4 milioni di copie nel 1997, 8,9 milioni nel 1998 e oltre 15,2 milioni di copie nel 1999, resistendo ancora nel 2000, a tre anni di distanza dalla pubblicazione, vendendo altri 6,4 milioni di copie.

Recensioni[modifica | modifica sorgente]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
About.com 4/5 stelle[24]
Allmusic 5/5 stelle[25]
Chicago Tribune 1.5/4 stelle[26]
Entertainment Weekly B+[27]
Robert Christgau A-[28]
Rolling Stone 3/5 stelle[29]

L’album ricevette ottime recensioni da parte della critica. AllMusic apprezzò il disco per essersi allontanato con successo dagli stereotipi della musica country tradizionale quali la concisione musicale e un’immagine chiassosa honkey-tonk; Shania Twain fu lodata per aver dato vita ad un album con il giusto gusto pop/rock e country. Entertainment Weekly apprezzò l’album per il suo apporto di influenze rock senza intaccare la sua sensibilità country.

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Shania Twain nel videoclip di "Man! I Feel Like a Woman!".

Mercati country[modifica | modifica sorgente]

  1. "Love Gets Me Every Time"
  2. "Don't Be Stupid (You Know I Love You)"
  3. "You're Still the One"
  4. "From This Moment On"
  5. "Honey, I'm Home"
  6. "That Don't Impress Me Much"
  7. "Man! I Feel Like a Woman!"
  8. "You've Got a Way"
  9. "Come On Over"
  10. "Rock This Country!"
  11. "I'm Holdin' On to Love (To Save My Life)"

Stati Uniti pop/adult contemporary[modifica | modifica sorgente]

  1. "You're Still the One"
  2. "From This Moment On"
  3. "That Don't Impress Me Much"
  4. "You've Got a Way" (solo radio adult contemporary)
  5. "Man! I Feel Like a Woman!"

Europa[modifica | modifica sorgente]

  1. "You're Still the One"
  2. "When" (solo nel Regno Unito)
  3. "From This Moment On"
  4. "That Don't Impress Me Much"
  5. "Man! I Feel Like a Woman!"
  6. "Don't Be Stupid (You Know I Love You)"

Australia[modifica | modifica sorgente]

  1. "You're Still the One"
  2. "From This Moment On"
  3. "That Don't Impress Me Much"
  4. "Man! I Feel Like a Woman!"
  5. "You've Got a Way"
  6. "Don't Be Stupid (You Know I Love You)"

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Versione Internazionale[modifica | modifica sorgente]

  1. "You're Still the One" – 3:32
  2. "When " – 3:37
  3. "From This Moment On " – 4:51
  4. "Black Eyes, Blue Tears" – 3:36
  5. "I Won't Leave You Lonely" – 4:06
  6. "I'm Holdin' on to Love " – 3:26
  7. "Come on Over " – 2:53
  8. "You've Got a Way" – 3:19
  9. "Whatever You Do! Don't!" – 3:48
  10. "Man! I Feel Like a Woman!" – 3:53
  11. "Love Gets Me Every Time" – 3:32
  12. "Don't Be Stupid " – 3:33
  13. "That Don't Impress Me Much" – 3:58
  14. "Honey, I'm Home" – 3:33
  15. "If You Wanna Touch Her, Ask!" – 4:13
  16. "Rock This Country!" – 4:26
  • La versione internazionale, dovendo adattarsi ai gusti europei ed australiani, è stata re-mixata per rendere l'album più pop.

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifiche settimanali[modifica | modifica sorgente]

Classifica Posizione
massima
Argentina[30] 1
Australia[31] 1
Austria[32] 4
Belgio Fiandre[33] 1
Belgio Vallonia[34] 4
Brasile 1
Canada[35] 1
Canada RPM Country Albums[36] 1
Danimarca[37] 1
Paesi Bassi[38] 1
Europa[39] 1
Finlandia[40] 6
Francia[41] 4
Germania[42] 8
Giappone[43] 59
Irlanda[44] 1
Italia[45] 20
Messico[46] 10
Norvegia[47] 1
Nuova Zelanda[48] 1
Portogallo[49] 4
Regno Unito[50] 1
Spagna[51] 8
Stati Uniti[52] 2
Stati Uniti Billboard Top Country Albums[53] 1
Svezia[54] 4
Svizzera[55] 4
Ungheria[56] 24

Classifiche annuali[modifica | modifica sorgente]

Classifica (1998) Posizione
Canada[57] 14
Stati Uniti[58] 5
Classifica (1999) Posizione
Austria[59] 20
Belgio Fiandre[60] 2
Belgio Vallonia[61] 65
Canada[62] 3
Danimarca[63] 3
Paesi Bassi[64] 3
Regno Unito[65] 1
Stati Uniti[66] 3
Svizzera[67] 19

Classifiche decennali[modifica | modifica sorgente]

Classifica (1990–1999) Posizione
Australia 1
Stati Uniti[68] 3

Classifiche di tutti i tempi[modifica | modifica sorgente]

Classifica Posizione
Australia[69] 1
Francia[70] 90
Norvegia[71] 25
Nuova Zelanda[72] 13
Paesi Bassi[73] 19
Svezia[74] 19
Svizzera[75] 27

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Adele, Carly Rae Jepsen, Celine Dion Rule Nielsen/Billboard 2012 Canadian Music Industry Report
  2. ^ Barry David, SHANIA, BACKSTREET, BRITNEY, EMIMEN AND JANET TOP ALL TIME SELLERS in Bertelsmann Music Group, New York, Music Industry News Network, 18 febbraio 2003. URL consultato il 1º agosto 2012.
  3. ^ CAPIF, CAPIF. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  4. ^ The Tribal Mind: The Music Australia Loved in Sydney Morning Herald, 10 gennaio 2013. URL consultato il 22 aprile 2013.
  5. ^ IFPI Belgium, Belgianentertainment.be. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  6. ^ IFPI Denmark, Ifpi.dk. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  7. ^ IFPI, IFPI, 1º settembre 2005. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  8. ^ InfoDisc. URL consultato il 25 giugno 2013.
  9. ^ Template:Cite certification
  10. ^ IFPI Norway, Ifpi.no. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  11. ^ RIANZ, RIANZ. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  12. ^ NVPI, Nvpi.nl. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  13. ^ BPI Highest Retail Sales (PDF), British Phonographic Industry, 14 giugno 2009. URL consultato il 9 maggio 2012.
  14. ^ Promusicae, Promusicae.es, 5 marzo 2007. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  15. ^ IFPI Sweden, Ifpi.se. URL consultato il 12 maggio 2012.
  16. ^ Steffen Hung, IFPI Switzerland, Swisscharts.com. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  17. ^ (DE) IFPI Austria, Ifpi.at, 29 settembre 1999. URL consultato il 10 gennaio 2010.
  18. ^ ABPD, ABPD. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  19. ^ Kulta- ja platinalevyt, Ifpi.fi. URL consultato il 12 maggio 2012.
  20. ^ FIMI, Fimi.it. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  21. ^ Amprofon, Amprofon. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  22. ^ Paul Grein, Week Ending Sept. 2, 2012. Albums: TobyMac’s Prayer’s Answered, Yahoo! Music, 5 settembre 2012. URL consultato il 5 settembre 2012.
  23. ^ List of best-selling albums in Australia - Wikipedia, the free encyclopedia, En.wikipedia.org. URL consultato il 10 febbraio 2012.
  24. ^ Matt Bjorke, Come On Over - Shania Twain, About.com.
  25. ^ (EN) Come on Over in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 2011-08-17.
  26. ^ Gary Dretzka, Shania Twain Come on Over (Mercury); Mindy McCready If I Don't Stay the Night (BNA), Chicago Tribune, 14 novembre 1997. URL consultato il 14 giugno 2013.
  27. ^ J.D. Considine, Honky-Tonk Women: Shania Twain and Wynonna Judd, Entertainment Weekly, 14 novembre 1997. URL consultato il 24 gennaio 2013.
  28. ^ Robert Christgau, CG: Shania Twain, RobertChristgau.com. URL consultato il 17 agosto 2011.
  29. ^ Chuck Eddy, Shania Twain: Come On Over : Music Reviews, Rolling Stone, 9 dicembre 1997. URL consultato il 17 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2008).
  30. ^ Argentinian Albums Chart, Capif.org.ar, 20 settembre 2009. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  31. ^ Australian Albums Chart, Ariacharts.com.au. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  32. ^ Austrian Albums Chart, Oe3.orf.at. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  33. ^ Belgian Flanders Albums Chart, Ultratop.be. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  34. ^ Belgian Wallonia Albums Chart, Ultratop.be. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  35. ^ Canadian Albums Chart, Jam.canoe.ca, 27 settembre 2009. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  36. ^ RPM Country Albums for November 17, 1997 in RPM. URL consultato l'8 febbraio 2011.
  37. ^ Danish Albums Chart, Hitlisterne.dk. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  38. ^ Steffen Hung, Dutch Albums Chart, Dutchcharts.nl, 6 marzo 2009. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  39. ^ [[[:Template:BillboardURLbyName]] European Albums Chart], Billboard.com. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  40. ^ Julkaistu Ke, 22/10/2008 - 21:40, Finnish Albums Chart, Yle.fi, 22 ottobre 2008. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  41. ^ French chart history, Hung Medien. URL consultato il 17 agosto 2011.
  42. ^ (DE) German Albums Chart, Musicload.de. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  43. ^ Oricon charts
  44. ^ Irish Albums Chart, Irma.ie. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  45. ^ Italian Albums ChartTemplate:Date=October 2009
  46. ^ Mexican Albums Chart, Amprofon.com.mx. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  47. ^ Norwegian Albums Chart, Ifpi.no. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  48. ^ New Zealand Albums Chart, Rianz.org.nz. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  49. ^ Portuguese Albums Chart, muscheu.tripod.com. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  50. ^ www.devstars.com, UK Albums Chart, Theofficialcharts.com. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  51. ^ Spanish Albums Chart, Promusicae.es, 5 marzo 2007. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  52. ^ [[[:Template:BillboardURLbyName]] Billboard 200], Billboard.com. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  53. ^ Come on Over - Shania Twain, Allmusic. URL consultato l'8 febbraio 2011.
  54. ^ Steffen Hung, Swedish Albums Chart, Swedishcharts.com. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  55. ^ Steffen Hung, Swiss Albums Chart, Hitparade.ch. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  56. ^ Hungarian Albums Chart, Mahasz.hu. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  57. ^ RPM's Top 100 CDs of '98, RPM, 14 dicembre 1998. URL consultato il 6 dicembre 2010.
  58. ^ Year End Charts - Year-end Albums - The Billboard 200, Billboard.com. URL consultato il 6 agosto 2009.
  59. ^ austriancharts.at - Austria Top 40 - Hitparade Österreich
  60. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS
  61. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS
  62. ^ RPM 1999 Top 100 CDs, RPM, 13 dicembre 1999. URL consultato il 6 dicembre 2010.
  63. ^ TOP20.dk © 1999
  64. ^ dutchcharts.nl - Dutch charts portal
  65. ^ Craig McLean, Up and Away in The Daily Telegraph (London), Telegraph Media, 29 maggio 2003. ISSN 0307-1235, OCLC 613316876. URL consultato il 6 aprile 2012.
  66. ^ Year End Charts - Year-end Albums - The Billboard 200, Billboard.com. URL consultato il 6 agosto 2009.
  67. ^ Schweizer Jahreshitparade 1999 - hitparade.ch
  68. ^ Geoff Mayfield, 1999 The Year in Music Totally '90s: Diary of a Decade - The listing of Top Pop Albums of the '90s & Hot 100 Singles of the '90s, Billboard, 25 dicembre 1999. URL consultato il 15 ottobre 2010.
  69. ^ australian-charts.com - Australian charts portal
  70. ^ lescharts.com - Les charts français
  71. ^ norwegiancharts.com - Norwegian charts portal
  72. ^ charts.org.nz - New Zealand charts portal
  73. ^ dutchcharts.nl - Dutch charts portal
  74. ^ swedishcharts.com - Swedish Charts Portal
  75. ^ Die Offizielle Schweizer Hitparade und Music Community
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica