Ma$e

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ma$e
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere East Coast rap
Hardcore rap
Gangsta rap
Pop rap
Periodo di attività 1996 – in attività
Album pubblicati 3
Studio 3
Live 0
Raccolte 0

Mason Durrell Betha, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Mase o Ma$e (Jacksonville, 27 agosto 1977), è un rapper statunitense che fa parte dell'etichetta hip hop di Sean "Diddy" Combs Bad Boy Records durante l'ultima parte degli anni novanta. Mase si è anche associato alla G-Unit registrando brani con diversi membri dell'etichetta, anche se non ufficialmente parte della scuderia G-Unit.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Jacksonville[1] e cresciuto ad Harlem, New York, Mason Betha inizia la propria carriera musicale come gangsta rapper. Originariamente membro dei Children of the Corn, si fa chiamare "Mase Murder", esibendosi assieme a Big L, Cam'ron, McGruff e Bloodshed. Nel 1996, va ad Atlanta per una conferenza musicale, nella speranza di incontrare Jermaine Dupri; invece l'incontro avviene con Sean Combs che lo fa entrare nella Bad Boy dopo aver ascoltato i suoi rap. La sua immagine viene raffinata una volta entrato nella scuderia di Combs, ed attorno a lui si sviluppa l'immagine del rapper più pop, lontano dalla violenza espressa nelle sue prime rime.

Nello stesso anno, Mase partecipa al remix dei 112 "Only You", che immediatamente fa conoscere il suo talento. Nel 1997, registra e pubblica il suo primo lavoro solista, Harlem World, che diventa un successo multi-platino e contiene il singolo "Feel So Good" in cui vengono campionati sia il brano di Kool & the Gang "Hollywood Swinging" che il ritornello dei Miami Sound Machine in "Bad Boy". Harlem World sforna altri singoli di successo come "What You Want", "Lookin' at Me" e "24 Hours to Live". Il disco consente a Ma$e di diventare uno degli artisti principali dell'etichetta di Combs.

Ritiro dalle scene[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 aprile 1999,[2] durante una intervista radiofonica con Funkmaster Flex, Mase annuncia il suo ritiro dalle scene musicali, l'artista sta promuovendo nel medesimo periodo il suo album Double Up accompagnato dal singolo "Get Ready". Il rapper si dichiara rinato nella sua spiritualità cristiana ed intenzionato a spostarsi ad Atlanta per studiare alla Clark Atlanta University. Mase successivamente acquisisce una laurea onoraria in teologia al St. Paul's Bible Institute di New York diventando il reverendo Mason Betha. Diventa fondatore e pastore sia della S.A.N.E. Church International che della Mason Betha Ministries ad Atlanta. Diventa anche membro della World Changers Church International a College Park, sobborgo di Atlanta.

Welcome Back: il ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Dopo cinque anni di assenza, Mase ritorna sulla scena musicale nella Bad Boy Records con l'album Welcome Back, ed il singolo omonimo che contiene un campionamento dal telefilm Welcome Back, Kotter. Nonostante la decisione di dedicarsi nuovamente a questo lavoro "secolare", Mase non abbandona il suo status di pastore, tanto è vero che l'album non presenta linguaggio volgare e misoginia.

Ha poi lavorato alla colonna sonora del film Get Rich or Die Tryin', è comparso nel video di 50 Cent "Window Shopper" ed ha completato un mixtape per G-Unit Radio intitolato Crucified 4 The Hood: 10 Years of Hate (Part 16), unico suo progetto solista completato per la G-Unit.

La disputa con Cam'ron[modifica | modifica wikitesto]

Durante una intervista radiofonica, Mase viene interrotto da Jim Jones e Cam'ron, chiamati in studio per commentare le ragioni del suo abbandono della musica (e di Harlem). Mase registra successivamente un brano indirizzato a Cam'ron ed a tutto il resto dei the Diplomats, che risponde da par suo agli attacchi subiti. Inoltre accusa gli altri rapper di Harlem Loon e Fabolous di aver "rubato" il suo stile, dimostrato dalle somiglianze nella rappata.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MA$E Bio | MA$E Career | MTV
  2. ^ http://music.yahoo.com/read/news/12051903

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 17419857 LCCN: no97059579