Canon EOS 400D

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Canon wordmark.svg

EOS 400D

Canon EOS 400D with EF 28mm f1.8.jpg
Tipo DSLR
Formato Canon APS-C
Risoluzione del sensore 10.1 Mpixel
Innesto obiettivi Canon EF-S, EF, altri mediante adattatore (utilizzo in stop down)
Mirino pentaspecchio[1], copertura 95%
Esposimetro TTL (lettura valutativa, media e semispot)
Sensibilità ISO 100 - 1600
Tempi da 30sec a 1/4000sec; posa B
Modi esposizione P, TV, AV, M, Digital Vari-Program, A-Dep
Bracketing si
Tasto di anteprima profondità di campo si
Tasto di blocco esposizione si
Esposizioni multiple n/a
Flash integrato si; E-TTL II
Velocità massima con flash-sync 1/200 s
Luogo di produzione Giappone Giappone

La Canon EOS 400D è una fotocamera reflex digitale (DSLR) presentata dalla Canon il 24 agosto 2006; è chiamata Digital Rebel XTi in Nord America e Kiss Digital X in Giappone.

Storia[modifica | modifica sorgente]

È il terzo modello appartenente alla fascia economica, introdotta proprio da Canon ed inaugurata 4 anni prima con la EOS 300D. Il corpo è pressoché identico a quello della EOS 350D che la rende all'epoca una delle più compatte reflex sul mercato.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Rispetto al modello precedente monta un sensore CMOS a risoluzione più elevata (10.1 megapixel), un buffer più capiente per gli scatti in continuo ed un monitor LCD più grande da 2,5 pollici a 230000 pixel che sostituisce anche il display LCD monocromatico, non più presente. A differenza della 350D, ha inoltre un file system in cui ogni cartella può contenere fino a 9999 immagini (e non più sole 100).

La 400D è in assoluto il primo modello Canon a montare un sistema di autopulizia del sensore. Altra notevole caratteristica è data dal sistema autofocus di impostazione semiprofessionale a 9 punti già impiegato sulla EOS 30D e dal sensore di prossimità al mirino che disattiva il monitor LCD quando la macchina è portata all'altezza dell'occhio.

Rispetto ai modelli precedenti, alcuni utilizzatori rilevano come l'esposimetro della 400D, in modo "evaluative" tenda a sottoesporre leggermente. Si tratta in realtà di una caratteristica positiva, soprattutto nel campo della fotografia digitale, poiché contribuisce ad evitare la perdita di informazione (clipping) sulle alte luci [2].

È perfettamente compatibile con il più recente sistema flash di Canon (al marzo 2009), denominato E-TTL II, supportando anche funzioni avanzate quali il flash-zoom adattabile in funzione del formato sensore ed il bilanciamento del bianco dinamico in funzione dello stato di carica del flash stesso.

È l'ultima fotocamera digitale Canon di fascia economica ad utilizzare schede di memoria CompactFlash e priva di live view.

Nella sua fascia di prezzo è sostituita dalla Canon EOS 450D nel gennaio del 2008.

Canon EOS 400D con obiettivo EF 28 f/1.8 e battery grip.

Obiettivi[modifica | modifica sorgente]

Come tutte le macchine fotografiche Canon EOS, può montare senza alcuna limitazione la gamma completa di obbiettivi EF prodotti dall'introduzione del sistema (1987) ad oggi; può inoltre montare tutti gli obbiettivi EF-S destinati alle fotocamere con sensore in formato APS-C.

Con opportuni adattatori può utilizzare (in stop down) gran parte delle ottiche a fuoco manuale mantenendo il fuoco all'infinito, la funzionalità dell'esposimetro in tutti i modi di lettura (valutativa, media, semispot) e la conferma di corretta messa a fuoco.

Canon EOS 400D con obiettivo Nikon Nikkor-AI 85 f2.0 (montato mediante anello adattatore) e battery grip.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Specifiche tecniche dal sito ufficiale Canon Italia
  2. ^ dpreview forum: My personal 400D's underexposure FAQ. URL consultato il 20-05-2009

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia