CompactFlash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
MicroDrive da 1 Gigabyte su standard CompactFlash

Le CompactFlash sono schede di memoria a stato solido che utilizzano memorie flash.
Hanno una dimensione di 42,8 x 36,4 mm con uno spessore che cambia a seconda del tipo; esistono infatti due tipi di questo modello:

  • CompactFlash Tipo I con uno spessore di 3,3 mm
  • CompactFlash Tipo II con uno spessore di 5 mm

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La capacità delle schede CompactFlash varia nel 2012 da 16 MB a 128 GB a seconda del modello, anche se le attuali specifiche permettono di raggiungere teoricamente i 137 GB.

Con lo standard CF+, revisione 2.0, la velocità di trasferimento è stata aumentata a 16 MB/s (sulla scheda la velocità è indicata usando un fattore di moltiplicazione: 1x corrisponde a 150KB/s, "40x" equivale ad una velocità di 6 MB/s).

Nel corso del 2005 sono state introdotte delle nuove specifiche tecniche (CF 3.0) che, tra l'altro, supportano una velocità di trasferimento di 66 MB/s. Lo standard CF 4.0 supporta IDE Ultra DMA 133, che permette di raggiungere una velocità di trasferimento massima di 133 MB/s.

Nate inizialmente per le fotocamere digitali, visto il grande successo si sono diffuse anche in altri campi, come ad esempio nell'audio digitale.

La CompactFlash Association ha annunciato a luglio 2007 lo sviluppo di un'interfaccia SATA per le CompactFlash. [1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ In sviluppo CompactFlash con interfaccia SATA

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica