Azrael

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Azrael (disambigua).
Rappresentazione dell'Angelo della morte, dipinta nel 1881 da Evelyn De Morgan

Azrael (forma inglese dell'arabo: عزرائیل, ʿAzrāʾīl), o 'Ezra'il o 'Ezra'eil, letteralmente: "colui che Dio aiuta", è il nome tradizionalmente attribuito nell'Islam all'angelo della morte, anche se esso non compare mai nel Corano in cui invece è, di solito, indicato come Malak al-mawt, che è la traduzione diretta di "Angelo della morte". Si può trovare scritto anche come Izrail, Izrael, Azrail e Azrael.

Nella tradizione ebraica e cristiana[modifica | modifica sorgente]

Azrael fu inizialmente conosciuto dalla tradizione ebraica come Azra e scriba nel corso dell'esilio babilonese e del secondo Tempio di Gerusalemme.

Nella tradizione invece del primo periodo cristiano, divenne noto come Esdras, il profeta che porta lo spirito del Messia. Fu in questa storia del primo Cristianesimo che si sostenne che Azrael fosse asceso al cielo senza sperimentare la morte. È anche menzionato come "Angelo della Legge".

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Genericamente è dipinto come arcangelo sotto il comando di Dio anziché come la figura della Morte personificata. A seconda dei punti di vista delle varie religioni in cui è conosciuto, Azrael è rappresentato come residente nel Terzo Cielo. Ha quattro facce, e quattrocento ali, e il suo intero corpo consiste in occhi e lingue, il cui numero corrisponde a quello delle persone che abitano la Terra.
Sarà l'ultimo a morire, registrando e cancellando costantemente il grande libro dei nomi degli uomini alla nascita ed alla morte, rispettivamente.[1]

Nell'angelologia islamica[modifica | modifica sorgente]

  • Izrāʿīl o Azrāʿīl, noto più corrivamente nella cultura arabo-islamica come "Angelo della Morte" (Malak al-Mawt), è considerato dalla cultura islamica come l'angelo che è incaricato da Allah di apportare la morte agli uomini.

È responsabile della separazione dell'anima dal corpo e di lui parla il Corano alla sura XXXII (La sura della prostrazione), versetto 11, che dice:

« Dì: "Vi farà morire l'Angelo della Morte, a voi preposto, poi al vostro Signore sarete ricondotti" »
(trad. di A. Bausani)

Nella mitologia islamica è raffigurato come il più astuto e saggio degli arcangeli. Una storia afferma che Allah avrebbe chiesto ai quattro arcangeli (Michele, Gabriele, Uriel e Izrāʿīl) di raccogliere sette manciate di terra dalla base dell'Albero della Vita nel Giardino dell'Eden. Essi capirono che solo tre di loro avrebbero potuto presentarsi al Signore con due manciate, mentre l'ultimo avrebbe potuto prendere solo una manciata. Michele e Uriel immediatamente iniziarono a discutere su chi avrebbe dovuto portare due manciate, e chi avrebbe dovuto portarne solo una. Gabriele cercò di mediare tra i due, ma fu distratto anche lui dalla polemica in corso, consentendo così a Izrāʿīl di prendere da solo le sette manciate di terra che mise successivamente in una borsa portandole ad Allah.

Presenza nella cultura di massa moderna[modifica | modifica sorgente]

  • Azrael è il soggetto di uno dei capolavori del pittore russo Mikhail Vrubel.
  • Azrael, nella serie paranormal romance per adulti "Lost Angels" di Heather Killough-Walden, è uno dei quattro arcangeli prediletti dal Vecchio, l'ex Angelo della morte, che quando è sceso sulla Terra con i suoi fratelli (gli arcangeli: Michele, Gabriele e Uriel) alla ricerca delle rispettive Cherubine, ovvero le loro anime gemelle, duemila anni fa, ha subito una trasformazione che l'ha fatto diventare un Vampiro, il primo della sua specie.
  • Nel film Dogma di Kevin Smith, Azrael è il nome di un angelo cacciato dal paradiso per non essersi schierato nel momento della ribellione di Lucifero e cerca di cancellare l'esistenza per sfuggire alla sua condanna; paradossalmente, il personaggio del film che si avvicina di più alla figura di Azrael non è lui ma un angelo di nome Loki.
  • Nel manga Chrono Crusade, Rosette, la protagonista, canta con il fratello ricordando l'angelo Azrael.
  • Nel manga Angel Sanctuary, Azrael appare come uno dei personaggi, insieme ad altri angeli ed arcangeli.
  • Il protagonista della serie di libri La guerra degli Alati scritta da Jay Amory si chiama Azrael
  • Azrael è il titolo di una canzone della band black metal Marduk, contenuta nell'album La grande danse macabre.
  • Azrael è il nome scelto da uno degli alleati di Batman, Jean Paul Valley; Valley discende da una stirpe di guerrieri appartenenti ad un ordine di monaci guerrieri noto come Ordine di San Dumas; ogni generazione ha un Azrael, che funziona come una sorta di uomo nero usato per punire i colpevoli e spaventare chi volesse imitarli; è un assassino spietato, con una corazza medievale completa di un cappuccio e una spada fiammeggiante; Azrael/Valley sarà scelto da Bruce Wayne come nuovo Batman dopo che Wayne verrà sconfitto da Bane e la sua schiena verrà spezzata (saga Knightfall); col tempo il nuovo Batman (che verrà in seguito chiamato dai fan AzBat) diverrà sempre più violento e folle, costringendo Bruce Wayne a riprendersi il mantello. Dalla versione finale del costume di Batman/Azrael è stata creata una action figure della linea DC Universe.
  • Azrael è il nome in lingua originale del gatto del mago Gargamella, nel fumetto e nella serie di cartoni animati de I Puffi. In italiano "Birba".
  • Azrael compare nel manga Neon Genesis Evangelion come uno degli angeli mandati sulla terra.
  • Azrael è il protagonista del libro Lo schiavo del tempo, della scrittrice Anne Rice.
  • Lord Azrael (o Azriel) è il padre di Lyra, protagonista del libro La Bussola d'Oro, primo della trilogia Queste oscure materie di Philip Pullman.
  • Azrael è il titolo di una canzone della band heavy metal Crimson Glory, contenuta nell'album Crimson Glory
  • Azrael appare nel videogioco prodotto da Vigil Games Darksiders,come aiutante del protagonista Guerra. Non è raffigurato come Tristo mietitore, ma spicca fra gli angeli per la sua fermezza e fedeltà nei confronti dei suoi superiori, fra cui Abbadon. Aiuterà Guerra nella sua missione di vendetta, ma ha molta paura di venire punito per aver pianificato l'Armageddon prematuro assieme ai suoi superiori.
  • In Dante's Inferno, l'entità che si presenta come il Tristo Mietitore è Azrael, in quanto, come entità angelica della morte, non agisce né nel bene né nel male, ma soltanto come psicopompo delle anime verso la loro destinazione ultima.
  • Nel fumetto Wolverine della Marvel Comics, Azrael viene rappresentato genericamente come un uomo alto e forte con una spada; durante la Battaglia della Somme lui e Wolverine (allora noto solo come Logan, anche se Azrael lo chiama col suo vero nome, James!) si scontrarono; Wolverine ebbe la meglio ma Azrael trovò il modo di vendicarsi. Da quel momento, ogni volta che le ferite di Logan furono tanto gravi da mandarlo in coma, il mutante canadese doveva affrontare Azrael nel Limbo per vincere la possibilità di tornare in vita; Wolverine riescì sempre a farlo anche la difficoltà aumentava ad ogni occasione, finché non viene ferito durante un assalto di forze congiunte dell'HYDRA e della Mano; ricoverato in un'infermeria SHIELD, non riesce a svegliarsi nonostante il corpo sia guarito; il Dottor Strange scoprirà la verità e aiuterà Logan a tornare in vita, rivelando che Azrael è l'Angelo della Morte. A questo punto Wolverine va in Giappone e trova nel covo della Mano le risposte che cerca; all'epoca della saga Nemico Pubblico la Mano lo uccise e lo resuscitò come suo burattino; ma tutti ignoravano che Fedra, una maga della Mano, aveva preso parte della sua anima per animare un altro corpo; Azrael, presente alla spiegazione, fa notare a Logan che da quel momento il suo potere rigenerante è diventanto più potente, e di contro i loro scontri nel limbo sono diventati più difficili; ora Wolverine si trova di fronte 3 nemici pronti ad ucciderlo e preferisce giocare d'astuzia; Fedra resuscita i morti, cosa che non fa certo piacere ad Azrael, ma è ancora viva, quindi l'Angelo della Morte non può ucciderla; i due fanno un patto: Logan uccide Fedra e Azrael riunisce l'anima di Logan, riportando il potere di guarigione com'era prima; comunque, tra di loro non è finita finché Logan non morirà per sempre!
  • Nel libro Il tristo mietitore di Terry Pratchett, Azrael è rappresentato come "La morte dell'universo", l'entità cosmica che controlla il tempo ed è a capo delle "morti" di tutti i mondi in tutti i possibili universi.
  • Nel videogioco Final Fantasy XII una delle "invocazioni" (qui chiamate Esper) si chiama Zalera, palese anagramma di Azrael, e il suo aspetto è simile a quello dell'Angelo della Morte. Viene anche soprannominato "Il Mortifero".
  • Nel libro Doctor Sleep di Stephen King Azrael è il nome del gatto che prevede il futuro e aiuta Dan Torrance nell'ospizio 'Helen Rivington'.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Hastings, Encyclopeadia of Religion and Ethics, IV, 617.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

religioni Portale Religioni: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di religioni