Anna di Hannover

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna di Hannover
Anna di Hannover.
Anna di Hannover.
Principessa Reale
Principessa consorte d'Orange
Stemma
Trattamento Altezza reale
Nascita Londra, 2 novembre 1709
Morte Londra, 12 gennaio 1759
Dinastia Hannover
Padre Giorgio II di Gran Bretagna
Madre Carolina di Brandeburgo-Ansbach
Consorte Guglielmo IV di Orange-Nassau
Religione Anglicanesimo

Anna di Hannover (Londra, 2 novembre 1709Londra, 12 gennaio 1759) principessa reale e principessa di Orange.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Anna e le sue sorelle, dipinto di Martin Maingaud, 1721.

Famiglia d'origine[modifica | modifica sorgente]

Anna era la secondogenita e figlia maggiore di Giorgio II, re di Gran Bretagna e di Carolina di Brandeburgo-Ansbach, sua consorte.
I suoi nonni paterni erano Giorgio I d'Inghilterra, principe elettore del Sacro Romano Impero e Sofia Dorotea di Celle; quelli materni Giovanni Federico di Brandeburgo-Ansbach e la principessa Eleonora Erdmute Luisa di Sassonia-Eisenach.

Sapeva parlare correttamente francese, tedesco e inglese e il suo insegnante di musica era Georg Friedrich Händel.

Nel 1720 contrasse il vaiolo, sopravvivendone.

Il 30 agosto 1727, Giorgio II la nominò principessa reale.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente venne ipotizzato un fidanzamento tra Anna e Luigi XV, ma ciò non venne realizzato in quanto i francesi insistevano sulla conversione al cattolicesimo di Anna.

Regno di Gran Bretagna
Casato di Hannover
Royal Arms of the Kingdom of Hanover.svg

Giorgio I (1714-1727)
Giorgio II (1727–1760)
Giorgio III (1760–1820)
Giorgio IV (1820–1830)
Guglielmo IV (1830–1837)
Vittoria (1837–1901)

Sposò, il 25 marzo 1734 a St. James's Palace, Guglielmo IV di Orange-Nassau[1], figlio di Giovanni Guglielmo Friso d'Orange, capo della linea di Frisia della Casa di Orange-Nassau, e di sua moglie Maria Luisa d'Assia-Kassel. Guglielmo aveva una deformità alla colonna vertebrale, che ha colpito il suo aspetto, ma Anna disse che l'avrebbe sposato, anche "se fosse stato un babbuino"[2]. Guglielmo e Anna viaggiarono in Olanda dopo una luna di miele a Kew. Anna presto sentì nostalgia di casa quando il marito partì per la Renania, e viaggiò in Inghilterra. Alla fine, il marito e il padre le ordinarono di tornare in Olanda[3].

Reggenza[modifica | modifica sorgente]

Nel 1751, alla morte del marito, Anna venne nominata reggente per il figlio, il principe Guglielmo V, che all'epoca aveva solo tre anni.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Ha continuato ad agire come reggente fino alla sua morte di idropisia nel 1759, a L'Aia, Paesi Bassi, quando fu sostituita da sua suocera, Maria Luisa d'Assia-Kassel e dal duca Luigi Ernesto di Brunswick-Lüneburg. Quando anche lei morì, la figlia di Anna, Carolina, è stata nominata reggente fino alla maggiore età di Guglielmo V, nel 1766.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Anna e Guglielmo ebbero cinque figli:

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Anna, Principessa Reale Padre:
Giorgio II del Regno Unito
Nonno paterno:
Giorgio I d'Inghilterra
Bisnonno paterno:
Ernesto Augusto di Brunswick-Lüneburg
Trisnonno paterno:
Giorgio di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna paterna:
Anna Eleonora di Assia-Darmstadt
Bisnonna paterna:
Sofia del Palatinato
Trisnonno paterno:
Federico V del Palatinato
Trisnonna paterna:
Elisabetta Stuart
Nonna paterna:
Sofia Dorotea di Celle
Bisnonno paterno:
Giorgio Guglielmo di Brunswick-Lüneburg
Trisnonno paterno:
Giorgio di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna paterna:
Anna Eleonora di Assia-Darmstadt
Bisnonna paterna:
Éléonore d'Esmier d'Olbreuse
Trisnonno paterno:
Alexandre II d'Esmier d'Olbreuse
Trisnonna paterna:
Jacquette Poussard de Vandré
Madre:
Carolina di Brandeburgo-Ansbach
Nonno materno:
Giovanni Federico di Brandeburgo-Ansbach
Bisnonno materno:
Alberto II di Brandeburgo-Ansbach
Trisnonno paterno:
Gioacchino Ernesto di Brandeburgo-Ansbach
Trisnonna paterna:
Sofia di Solms-Laubach
Bisnonna materna:
Sofia Margherita di Öttingen-Öttingen
Trisnonno materno:
Gioacchino Ernesto di Öttingen-Öttingen
Trisnonna materna:
Anna Sibilla di Solms-Sonnenwalde
Nonna materna:
Eleonora Erdmuthe di Sassonia-Eisenach
Bisnonno materno:
Giovanni Giorgio I di Sassonia-Eisenach
Trisnonno materno:
Guglielmo di Sassonia-Weimar
Trisnonna materna:
Eleonora Dorotea di Anhalt-Dessau
Bisnonna materna:
Giovannetta di Sayn-Wittgenstein
Trisnonno materno:
Ernesto di Sayn-Wittgenstein
Trisnonna materna:
Luisa Giuliana di Erbach-Erbach

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Van der Kiste, p. 132
  2. ^ Van der Kiste, p. 131
  3. ^ Van der Kiste, pp. 135–136

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 30342364