Vittorio De Bisogno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vittorio de Bisogno (...) è un attore italiano specializzato in parti da caratterista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce nel 1970 nel film Il debito coniugale accanto a Lando Buzzanca, ma riesce a ottenere maggior rilievo interpretando il figlio dell'onorevole Di Cori nel film successivo Vogliamo i colonnelli in cui è doppiato da un giovane Claudio Capone.

La sua carriera prosegue fino alla prima metà degli anni duemila interpretando ruoli da comprimario nel cinema e in televisione.

A partire dagli anni ottanta lavora con diversi attori del cinema italiano come Alberto Sordi, Michele Placido e Marcello Mastroianni; particolare è il sodalizio con il regista Nanni Loy con il quale lavora in diverse pellicole, ad esempio interpretando lo psichiatra nel film Testa o croce ed il barista tiranneggiato da un estorsore in Pacco, doppio pacco e contropaccotto.

Nel 1997 Vittorio De Bisogno presta la propria voce al personaggio di Joe nel secondo doppiaggio del film d'animazione Lilli e il vagabondo[1]; le ultime apparizioni dell'attore sono televisive, in diverse fiction: dalla prima metà degli anni duemila Vittorio De Bisogno si ritira a vita privata.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]