Il decisionista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il decisionista
Il decisionista.png
Gianmarco Tognazzi in una scena del film
Titolo originaleIl decisionista
Paese di produzioneItalia
Anno1997
Durata90 min
Generedrammatico
RegiaMauro Cappelloni
SceneggiaturaMauro Cappelloni, Elide Cortesi
ProduttoreMauro Cappelloni
FotografiaMauro Marchetti
MontaggioPatrizio Cappelloni
MusicheSergio Cammariere
CostumiGiovanni Casalnuovo
Interpreti e personaggi

Il decisionista è un film del 1997, diretto da Mauro Cappelloni.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gian Luigi Rossi Distante è un giovane uomo d'affari rampante che amministra denaro proveniente da imprese e da clienti di cui spesso ignora perfino il nome. Egli è uso depositare i soldi in Svizzera, incrementandone illegalmente il valore, ma la polizia tributaria inizia ad indagare su di un traffico di denaro che coinvolge banchieri e politici, tra i quali l'onorevole Caroli, suo amico e protettore; indagini già iniziate in precedenza e che avevano portato all'omicidio di Camilla Del Porto, una donna con ottime conoscenze pronta a testimoniare contro il dottor Ortaggi, un faccendiere già incriminato e che nel frattempo si era dato alla latitanza.

Una sera in un ristorante viene avvicinato da una giovane donna, amante dell'assassino della Del Porto, che inizia a seguirlo e che si rivela essere una giornalista che, grazie al suo rapporto con il killer, cerca di scoprire le attività di Ortaggi; la donna è a conoscenza dei rapporti tra questi e Rossi Distante e cerca, inutilmente, di avere notizie da lui fino a quando la sua attività non viene scoperta ed uccisa a sua volta dal killer.

La giornalista era a conoscenza che, nelle sfere politiche, Rossi Distante era stato "scelto" per prendere il posto di Ortaggi come colpevole delle indagini ma non ha fatto in tempo ad avvertirlo e nel momento in cui un amico carabiniere gli volta le spalle, mettendolo nelle mani della Guardia di Finanza, egli si rende conto che la sua posizione è diventata difficile, venendo scaricato anche da Caroli, e decide di darsi lui stesso alla latitanza, non prima di avere scritto una lettera ad un commissario di polizia che lo aveva in precedenza contattato, nella quale rivelava la posizione di Ortaggi e dello stesso Caroli, ma, prima di espatriare, viene ucciso dal killer.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema