Stazione di Lamezia Terme Centrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lamezia Terme Centrale
stazione ferroviaria
Lamezia terme-central railway station.jpg
Entrata della stazione di Lamezia T. Centrale
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàSant'Eufemia (Lamezia Terme)
Coordinate38°55′16″N 16°15′20″E / 38.921111°N 16.255556°E38.921111; 16.255556Coordinate: 38°55′16″N 16°15′20″E / 38.921111°N 16.255556°E38.921111; 16.255556
LineeSalerno-Reggio Calabria
Lamezia Terme-Catanzaro
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualein uso
OperatoreTrenitalia
Attivazione1894
Binari7
Interscambiautobus urbani e interurbani, taxi
DintorniAeroporto di Lamezia Terme

La stazione di Lamezia Terme Centrale è una delle principali stazioni della ferrovia Tirrenica Meridionale. È anche punto d'origine della linea per Catanzaro. È situata nel quartiere Sant'Eufemia e serve il centro abitato di Lamezia Terme.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'apertura della stazione è legata al completamento della tratta tra Sant'Eufemia Marina-Gizzeria e Pizzo affidata alla Società per le Strade Ferrate del Mediterraneo avvenuto il 15 novembre 1894[1]. Nello stesso giorno venne aperto al traffico anche il primo tratto, di circa 25 km tra Sant'Eufemia Biforcazione (il nome originario dell'attuale stazione di Lamezia Terme Centrale) e Marcellinara della linea diramata per Catanzaro Lido. L'anno dopo, il 31 luglio 1895, l'apertura al traffico della lunga tratta, finalmente completata, tra Praja-Ajeta-Tortora passando per Scalea, Cetraro, Paola, Amantea fino a Sant'Eufemia Marina collegava la stazione al resto della ferrovia Tirrenica Meridionale. Catanzaro diveniva raggiungibile dal versante tirrenico per ferrovia l'8 giugno 1899 realizzando così anche il collegamento della stazione con le località della ferrovia Jonica.

Tra 1928 e 1935 venne avviato un programma di bonifica della piana di Sant'Eufemia con costruzione di numerose case coloniche e di una nuova e più ampia stazione in località Marina di Gizzeria (oggi Sant'Eufemia Lamezia, da non confondersi con Sant'Eufemia Marina che è l'odierna Gizzeria Lido e che all'epoca era più importante anche per la vicinanza con il porto), questa nel 1935, prese il nuovo nome di stazione di Sant'Eufemia Lamezia, al posto di quello precedente di Sant'Eufemia Biforcazione. Negli stessi anni venne elettrificata l'intera ferrovia Tirrenica Meridionale e costruita un rimessa per le locomotive sul lato nord della stazione. Negli anni sessanta la stazione fu oggetto di un ampliamento in seguito alla realizzazione del doppio binario tra Scalea e San Pietro a Maida ed ammodernamento di tutte le infrastrutture. Nel 1969 infine dopo la costituzione del nuovo comune di Lamezia Terme che riuniva i precedenti comuni di Nicastro, Sambiase e Sant'Eufemia Lamezia la stazione cambiò nuovamente il proprio nome assumendo quello attuale, il suffisso Centrale le fu aggiunto per distinguerla dalle stazioni di Lamezia Terme Nicastro e Lamezia Terme Sambiase.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Lato binari

La stazione consta di 7 binari atti al servizio viaggiatori muniti di pensiline e sottopassaggi. Il fascio binari merci è esteso soprattutto sul lato orientale della stazione.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Trasporto nazionale[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita da treni InterCity, InterCity Notte, Frecciabianca e Frecciargento che collegano lo scalo con Paola, Salerno, Napoli, Roma, Milano, Torino, Reggio Calabria e Sicilia.

I treni InterCity e InterCity Notte vengono effettuati con locomotive E.401, E.402B, E.403 con carrozze UIC-Z + semipilota di seconda classe e Gran Confort di prima classe.

I treni Frecciargento e Frecciabianca vengono effettuati con elettrotreni ETR 485, ETR 470 ed ETR 460/463.

Trasporto regionale[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita da treni Regionali che collegano Lamezia Terme Centrale con:

I treni del trasporto regionale diretti a Paola, Cosenza, Reggio Calabria e Melito di Porto Salvo vengono effettuati con E.464 con carrozze UIC-X restaurate + carrozze semipilota, carrozze piano ribassato + carrozze semipilota, carrozze MDVC, carrozze MDVE + carrozze semipilota, miste di prima e seconda classe. Inoltre vengono utilizzati i treni Minuetto ALe 501/502. I treni del trasporto regionale diretti a Crotone, Catanzaro Lido e Sibari vengono effettuati con ALn 663, ALn 668 in singolo e doppio elemento, vengono anche utilizzati i treni ATR.220 Swing

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Lamezia Terme Centrale dispone di:

  • Biglietteria Biglietteria a sportello e automatica
  • Sottopassaggio Sottopassaggio
  • Bar Bar
  • Edicola Edicola
  • WC Servizi igienici
  • Biglietteria Fermata autolinee urbane e interurbane
  • Aiga taxi inv.svg Stazione taxi
  • Bar Distributori automatici di snack e bevande
  • Altoparlanti Annuncio sonoro arrivo e partenza treni

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fermata autobus Fermata autobus
  • Taxi Taxi

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Costanzo, Storia delle ferrovie in Calabria, Cosenza, Edizioni Orizzonti Meridionali, 2005, ISBN 88-89064-19-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]