Siamo tutti pomicioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Siamo tutti pomicioni
Paese di produzioneItalia
Anno1963
Durata95'
Dati tecniciB/N
Generecommedia, satirico, comico
RegiaMarino Girolami
SoggettoSteno e Lucio Fulci
SceneggiaturaTito Carpi, Roberto Gianviti
ProduttoreMarino Girolami
Casa di produzioneMG Cin.Ca - Rome International Film
FotografiaMario Fioretti
MusicheCarlo Savina
ScenografiaEnrico Tovaglieri
Interpreti e personaggi
Episodi
  • Il colonnello e la signora
  • Le gioie della vita
  • Pomicione di provincia
  • Il paizzista

Siamo tutti pomicioni è un film in quattro episodi del 1963 diretto da Marino Girolami.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il colonnello e la signora[modifica | modifica wikitesto]

Il caporale carrista Ennio intreccia una relazione con la moglie di un alto ufficiale inglese.

Le gioie della vita[modifica | modifica wikitesto]

Mario vorrebbe diventare amante di un'avventuriera ma, complice la madre, si troverà a rischiare di doverla sposare.

Pomicione di provincia[modifica | modifica wikitesto]

Due siciliani - Ciccio e Salvatore - giungono in pellegrinaggio nella capitale assieme alle rispettive consorti. Sfuggiti alla sorveglianza delle mogli, vanno invano in cerca di avventure.

Il piazzista[modifica | modifica wikitesto]

Floro viene sorpreso in compagnia dell'amante dalla propria moglie. In suo aiuto accorre un piazzista di elettrodomestici il quale, in cambio dell'aiuto, lo ricatta fino a costringerlo ad acquistargli tutto il campionario.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è ambientato a Roma e si apre su un'inquadratura del Palazzo della Civiltà Italiana all'EUR la cui celebre scritta risulta contraffatta e adattata alla bisogna.

Nonostante il film sia un b-movie, il cast è piuttosto nutrito e composto da nomi noti dello spettacolo dell'epoca (su tutti svetta la coppia Raimondo Vianello-Sandra Mondaini, oltre a Gino Bramieri e Mario Carotenuto) molti dei quali noti comici caratteristi come Fanfulla, capocomico di celebrata fama teatrale. Nella pellicola compaiono anche un giovane Carlo Delle Piane e il cantante Peppino Di Capri (con i suoi Rockers).

Colonna Sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche della colonna sonora sono firmate da Carlo Savina. Il brano Sexy Jazz, non utilizzato in tale colonna sonora, è stato inserito nel CD del 2004, con musiche da film, della Rambling Records RBCS-2065 (UPN 4-545933-120655), destinato al mercato nipponico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema