Zombi Holocaust

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zombi Holocaust
Zombi Holocaust.JPG
Una scena del film
Titolo originale Zombi Holocaust
Lingua originale inglese
Paese di produzione Italia
Anno 1979
Durata 87 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore
Regia Frank Martin
Soggetto Fabrizio De Angelis
Sceneggiatura Romano Scandariato
Produttore Gianfranco Couyoumdjian, Fabrizio De Angelis
Casa di produzione Flora Film, Fulvia Film, Gico Cinematografica
Fotografia Fausto Zuccoli
Montaggio Alberto Moriani
Effetti speciali Claudio Battistelli, Roberto Pace
Musiche Nico Fidenco
Scenografia Walter Patriarca
Costumi Silvana Scandariato
Trucco Maurizio Trani, Rosario Prestopino
Interpreti e personaggi

Zombi Holocaust è un film del 1979, diretto da Marino Girolami.

Sulla scia del grande successo ottenuto dal celebre Zombi 2, il produttore Fabrizio De Angelis fuse elementi tipici del cannibal movie con quelli dello zombie movie.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

New York: un chirurgo, professore universitario di medicina, e la sua bella assistente Laurie colgono in flagrante un infermiere asiatico, Turan, nel commettere atti di cannibalismo su dei cadaveri. Appena costui viene scoperto si getta dalla finestra.

L'assistente, che è anche antropologa, su richiesta di un procuratore del dipartimento della sanità si reca assieme a questo presso le Molucche alla ricerca del motivo che spieghi il mistero degli atti di cannibalismo. Incontreranno uno scienziato terzomondista che fa esperimenti terribili sugli indigeni.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Home video[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2015, Zombi Holocaust è stato distribuito in U.K., grazie ai contributi di crowdfunding, raccolti in giro per il globo nel 2014. Successivamente al trasferimento in HD (effettuato in Italia), degli originali negativi su files .DPX, i Pinewood Studios inglesi, hanno curato, in post produzione, il restauro totale del film, eliminando graffi, polvere e altri segni del tempo. È invece inglese, la label che lo ha riproposto per il mercato video casalingo, rimasterizzato in un'edizione riservata ai collezionisti, senza la presenza di tagli e censure di alcun genere, comprendente una traccia audio in italiano, nel formato mono LPCM non compresso a 24 bit. Video con compressione H264 e bit rate costante a 35Mbps, presentato nel rapporto 1:85:1 Widescreen.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]