Shanghalla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shanghalla
Tipo Planetoide
Saga Legione dei Supereroi
Ideatore
Appare in Tutte le opere sulla Legione dei Supereroi
Caratteristiche immaginarie
Abitanti Lista pre-Ora Zero degli eroi commemorati

Shanghalla è un planetoide immaginario nell'Universo DC del XXX secolo. Il suo nome sembra essere la fusione di Shangri-La e Valhalla.

Shanhalla è un planetoide memoriale per i più grandi eroi della galassia. Gli ex membri deceduti della Legione dei Supereroi sono sepolti lì al fianco dei più grandi eroi della galassia. La Legione possiede un alto tasso di mortalità, specialmente in confronto agli altri fumetti dell'epoca.

Lista pre-Ora Zero degli eroi commemorati[modifica | modifica sorgente]

Tra gli eroi sepolti su Shanghalla vi sono:

In più, Lightning Lad fu sepolto qui per un certo periodo di tempo, dopo essere stato apparentemente ucciso da Zaryan il Conquistatore, ma fu più tardi resuscitato dal sacrificio di Proty (o rimpiazzato da Proty, secondo Legion vol. 4).

Lista post-Ora Zero degli eroi commemorati[modifica | modifica sorgente]

Gli eroi commemorati dopo gli eventi di Ora Zero comprendevano:

  • Kid Quantum - Morto quando la sua cintura ebbe un malfunzionamento.
  • Colossal Boy - Morì combattendo Dr. Regulus.

Altri eroi noti commemorati[modifica | modifica sorgente]

Non solo i Legionari furono seppelliti su Shanghalla; altri grandi eroi da tutta la galassia vi furono interrati. La maggior parte di questi erano solo nomi sulle lapidi inseriti nei pannelli dagli artisti del fumetto, ma occasionalmente venivano menzionati qui e là. Nessuno di questi fu mai visto in azione.

  • Leeta-87 - eroe tragico, sconfisse numerosi criminali ma morì quando finì sulla buccia di un frutto simile alla banana. Questo "scherzo" fu riportato in Legion Annual vol. 4 n. 1 quando Ultra Boy scoprì la sua abilità di attore recitando una tragedia basata sulla sua vita.
  • Braino di Mrynah - Tutto ciò che si sa di lui è ciò che è scritto sulla sua tomba, e cioè che era "l'essere più nobile di tutti i tempi". Nel vol. 4 di Legion, Matter-Eater Lad fece indossare a Polar Boy un costume simile a quello di Braino.
  • Hate Face - Volto di diavolo, animo d'angelo.
  • Mog Yagor di Vasmeer - Ucciso da una "bestia spaziale".
  • Nimbok di Vaalor - Tradito ed ucciso da uno stregone che si fingeva suo amico.
  • Beast Boy di Lallor - Da non confondere con Beast Boy dei Teen Titans. Morì investito da uno dei suoi animali nel tentativo di salvare una ragazzina.

Altri riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Il nome "Shanghalla" divenne parte del lessico, per esempio, quando affrontando il Legionario Impulse (Kent Shakespeare), Il Persuasore disse "Porta i miei saluti a Shanghalla" come modo di dire per sottintendere che stava per ucciderlo.

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics