Gates (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gates
UniversoUniverso DC
Lingua orig.Lingua inglese
Alter egoTi'julk Mr'asz (approssimazione fonetica)
Autori
EditoreDC Comics
1ª app. inLegion of Super-Heroes Vol. 4[1], n. 66
SessoMaschio
Luogo di nascitaVyrga

Gates il cui vero nome è Ti'julk Mr'asz, è un personaggio immaginario dell'Universo DC e un membro della Legione dei Super Eroi. Come tutti i nativi del pianeta Vyrga, Gates ha un enorme corpo insettoide. È noto anche per le sue forti convinzioni politiche, tendenti al socialismo.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Gates è il terzo membro non umanoide (dopo Quislet e Tellus) nella storia della Legione (e il primo dopo l'aggiornamento del 1994). È anche l'unico membro ad essersi unito senza volerlo, infatti viene costretto a farne parte dal suo governo planetario perché li rappresenti (cosa che egli percepisce come una mossa militaristica e intrinsecamente fascista). Si può dire che Gates sia uno dei veri liberi pensatori del suo mondo e che il resto siano conformisti non individualisti[2].

Gates gioca un ruolo fondamentale in numerose missioni; le sue tattiche permettono a Star Boy di sconfiggere Validus dei Fatal Five e di resistere alla possessione dell'Occhio di Smeraldo. Gates è uno dei membri di una parte della Legione inviata nel XX secolo per qualche tempo, dove salta fuori con una strategia per sconfiggere Mantis e dove fonda una profonda amicizia con Brainiac 5. Gates si unisce anche a Ultra Boy per istituire una mensa per i poveri durante la loro permanenza.

Come molti dei Legionari presenti nella continuità post-Ora Zero, Gates non compare nella terza versione della Legione.

Gates ricompare con la sua Legione in Crisi finale: la Legione dei 3 mondi n. 2. Nel numero successivo mostra disdegno verso la Legione di Nuova Terra perché non ha alcun membro non-umanoide in squadra. Nel n. 4 ha il compito di portare le 3 versioni di Brainiac 5 nella Fortezza della Solitudine, insieme a Light Lass. Nel n. 5, dopo la sconfitta dei nemici, Gates decise di rimanere con la Legione pre-Crisi.

Dopo un breve periodo nella Legione pre-Crisi, si è pensato che Gates fosse deceduto in un incidente dentro una sfera temporale in Legion Lost n. 1, ma ritorna numerosi giorni dopo, per quanto ferito.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Gates è in grado di creare dei portali circolari (in inglese Gates) verdi e luminosi con cui può teleportare persone e oggetti in un portale gemello in una località da lui definita mentalmente (può anche essere fatto al viceversa). I portali di Gates hanno i margini affilati; infatti in un'occasione questi tagliano di netto un braccio di Ra's al Ghul mentre questi si stava teleportando.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Beatty, Scott (2008), "Gates", in Dougall, Alastair, The DC Comics Encyclopedia, London: Dorling Kindersley, pp. 123, ISBN 0-7566-4119-5

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics