Legione dei Super-Eroi (2004)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Legione dei Super-Eroi
gruppo
Lingua orig.Inglese
Autori
EditoreDC Comics
1ª app.novembre 2004
1ª app. inTeen Titans/Legion Special
Luogo di nascitaTerra
Data di nascitaXXX secolo
Formazione originalevedi Membri della Legione dei Super-Eroi
Legione dei Super-Eroi
fumetto
AutoreMark Waid, Jim Shooter, Barry Kitson
EditoreDC Comics
1ª edizioneLegione dei Super-Eroi vol. 5
aprile 2005-maggio 2006
Supergirl e la Legione dei Super-Eroi
maggio 2006-febbraio 2008
Legione dei Super-Eroi vol. 5
marzo 2008-marzo 2009
Periodicitàmensile
Albi50 (completa) * Legione dei Super-Eroi vol. 5: 28
  • Legione dei Super-Eroi vol. 5: 22

La versione del 2004 della Legione dei Super-Eroi (a cui ci si riferisce come alla Terza Versione della Legione) è una squadra immaginaria di supereroi nel XXXI secolo dell'Universo DC. La squadra è la terza incarnazione della Legione dei Super-Eroi dopo la versione del 1958 e della versione del 1994. Questa versione comparve per la prima volta in Teen Titans/Legion Special (novembre 2004) e fu creata da Mark Waid e Barry Kitson.

Storia di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il crossover con i Teen Titans in Teen Titans vol. 3 n. 16 e Teen Titans/Legion Special, venne lanciata una nuova serie; scritta da Mark Waid (che aveva precedentemente aggiornato la squadra dopo gli eventi di Ora Zero) e illustrata da Barry Kitson[1]. Questa nuova serie - la quinta serie intitolata Legione dei Super-Eroi - ricreò la squadra dal principio e utilizzò i nomi in codice con fine in Boy/Lad/Lass/Kid che terminò l'epoca "pre-aggiornamento" e la revisione precedente fu rimossa del tutto e mai più utilizzata.

I primi numeri della serie corrente reintrodussero i personaggi e fornirono loro nuove e diverse origini. La maggior parte dei personaggi somigliava alle loro controparti sia in costumi che in poteri, con le eccezioni di Chameleon Boy, ora chiamato semplicemente Chameleon e raffigurato come una creatura androgina, Star Boy, che in questa versione è un afro-americano, Colossal Boy, che ora è un gigante che si riduce alle dimensioni di un essere umano, e Phantom Girl, che esiste in un due universi contemporaneamente e riesce a conversare con la gente della sua dimensione mentre parla allo stesso tempo con i Legionari.

L'universo futuro di questa Legione è una società mentalmente ed emotivamente repressiva che coinvolge la sessualità degli umani e il contatto tra questi è tenuto sono stretta sorveglianza così come una sorveglianza "Orwelliana" delle minoranze. L'obiettivo principale della Legione è una riforma sociale così come la proteggere le persone e ispirarle con le leggende dei supereroi della vecchia epoca, anche se la squadra non è apprezzata dalle autorità dei vari governi.

La Legione viene idolatrata da migliaia di "Legionari", giovani di mondi diversi che adorano il gruppo in una maniera simile ad un culto. Alcuni Legionari infatti mantengono una vigilanza costante al di fuori del quartier generale della squadra.

Cominciando con il n. 16, Legione dei Super-Eroi vol. 5 fu rinominata Supergirl e la Legione dei Super-Eroi, poiché Supergirl viaggiò nel futuro e si unì alla Legione. Nel n. 31, Tony Bedard rimpiazzò Waid come scrittore. Il titolo riprese il nome di Legione dei Super-Eroi con il n. 37 e Jim Shooter divenne il nuovo scrittore. La serie terminò con il n. 50, in cui il copione fu accreditato a "Justin Thyme", uno pseudonimo utilizzato da alcuni artisti non accreditati[2].

Crisi finale: la Legione dei 3 mondi[modifica | modifica wikitesto]

La terza versione della Legione comparve nella serie limitata Crisi finale: la Legione dei 3 mondi, scritta da Geoff Johns e illustrata da George Pérez. La miniserie vide la terza versione della Legione alleata con le sue precedenti incarnazioni e a Superman per combattere Time Trapper e una nuova incarnazione della Legione dei Supercriminali (guidati da Superboy-Prime)[3]. Si rivelò alla fine della miniserie che questa versione della Legione abitava sulla Terra Prime, la casa di Superboy-Prime[4].

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Membri della Legione dei Super-Eroi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cowsill, Alan "2000s" in Dolan, p. 318: "Lo scrittore Mark Waid e l'artista Barry Kitson unirono le loro forze per rilanciare una delle squadre DC più amate"
  2. ^ Brian Cronin, Comic Book Urban Legends Revealed #159, Comic Book Resources, 12 giugno 2008. URL consultato il 4 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2012).
  3. ^ Newsarama.com: GEOFF JOHNS: LEGION OF 3 WORLDS, I Archiviato il 16 dicembre 2008 in Internet Archive.
  4. ^ Crisi finale: la Legione dei 3 mondi n. 5 (luglio 2009)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics