Naltor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Naltor
TipoPianeta
Creazione
SagaLegione dei Super Eroi
IdeatoreJim Shooter, Mort Weisinger
Appare inAdventure Comics n. 363
(dicembre 1967)
IllustrazionePete Costanza
Caratteristiche immaginarie
AbitantiDream Boy, Dream Girl, Strega Bianca

Naltor è un pianeta immaginario descritto per la prima volta nelle storie sulla Legione dei Super Eroi pubblicate dalla DC Comics ambientate nel XXX e XXXI secolo[1]. Fu descritta come la casa dei Legionari Dream Boy, Dream Girl e la Strega Bianca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I nativi del pianeta sono noti per la loro abilità di premonizione, che li provvede di accenni di accadimenti futuri. Alcuni Naltoriani, però, non posseggono tale abilità e sono noti come i "ciechi al futuro". Mysa Nal è una di questi, e fu questa la causa della sua preferenza di studi indirizzati all'arte magica. Grazie alle loro abilità precognitive, è implicito che Naltor è un pianeta altamente affluente, che dirige una borsa effettiva ed è famosa per il suo settore di investimenti bancari tra i Pianeti Uniti.

Il pianeta è governato dall'Alto Profeta, che possiede abilità estese in questo campo. Due di questi, pre-Ora Zero, furono Kiwa Nal (madre di Dream Girl e della Strega Bianca) e Beren. Durante il periodo della "Five Year Gap" della storia della Legione, Nura Nal lasciò la Legione per succedere a Beren nel ruolo di Alto Profeta.

Naltor è anche la patria dei Naltor Dreamers, una popolarissima squadra di Moopsball, ed è conosciuto per essere un pianeta matriarcale. Nella Silver Age, si scoprì che i membri di una famiglia hanno tutti un cognome diverso. La Strega Bianca per esempio era Xola Aq, e non condivideva il cognome della sorella. Questo fu "connesso retroattivamente" quando la Strega Bianca fu reintrodotta da Paul Levitz e Keith Giffen negli anni ottanta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Adventure Comics n. 363 (dicembre 1967)
DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics