The Lightning Saga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Lightning Saga
fumetto
No immagini.png
Titolo originale The Lightning Saga
Autori
Editore DC Comics
1ª edizione aprile 2007 – giugno 2007
Periodicità mensile
Albi 3 (completa)
Rilegatura spillato

The Lightning Saga è un fumetto crossover che ebbe luogo in due testate DC Comics: Justice League of America e Justice Society of America. Fu scritto da Brad Meltzer e Geoff Johns, e fu illustrato da Ed Benes, Dale Eaglesham e Shane Davis[1]. Fu una storia nota per la re-introduzione della Legione dei Super Eroi nell'epoca post-Crisi.

Questo crossover sarebbe anche stato l'inizio della revisione di tre anni della Legione, ora con la storia "Superman e la Legione dei Super Eroi" presente in Action Comics, e culminante in Crisi finale: la Legione dei 3 mondi.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La storia comincia con un criminale, Trident, che catturato finisce sotto il controllo di un drone di Starro. Batman eseguendo uno scan del DNA scoprì che si trattava in realtà di Karate Kid della Legione dei Super Eroi. Karate Kid si svegliò e combatté contro Batman, quasi battendolo, finché non giunse Black Lightning. Nel frattempo, Starman rivelò alla Justice Society of America di provenire dal futuro.

Batman, Sandman e Geo-Force furono chiamati al Manicomio di Arkham, dove il Dottor Destino stava manipolando Dream Girl costringendola a creare illusioni spaventose. Starman riuscì a liberarla dicendo "Lightning Lad" in Interlac. A quel punto Dream Girl rivelò al gruppo che c'erano altri Legionari presenti nel 20° secolo. La JSA e la JLA decisero perciò di unirsi e di cercarli.

Superman, Stargirl, Cyclone e Red Tornado andarono alla Fortezza della Solitudine, dove scoprirono Wildfire congelato in mezzo a delle statue di vari membri della Legione (Superman conservava queste statue perché dalla prima volta fin dalla revisione del suo mito in Man of Steel di John Byrne (1986), questi era descritto come un membro della Legione fin dall'adolescenza). Quando Superman disse "Lightning Lad", Wildfire si scongelò, e dopo aver visto la cintura multiuso cominciò a parlare riguardo a come sarebbe stata meglio a lui che a Batman. Nella batcaverna, Batman, Starman e Black Lightning parlarono a Karate Kid, che continuava ad insistere che era un membro della Gilda del Tridente, finché Statman non disse "La Parola Magica", e la sua memoria non fu ricostituita.

Jay Garrick, Vixen, Hal Jordan, Ted Grant e Tom Bronson entrarono a Gorilla City, dove trovarono Timber Wolf e ricostituirono la sua memoria. Intanto, Freccia Rossa, Power Girl, Hawkman e Hawkgirl si diressero a Thanagar in cerca di Dawnstar, ma scoprirono che aveva già lasciato la Terra. Il resto dei membri della Legione rimossero alcune bacchette elettriche dalle loro cinture multiuso e affermarono "Uno di noi deve morire". Superman trovò una delle bacchette, e intuì che stavano pianificando una "roulette russa", proprio come fecero una volta per riportare in vita Lightning Lad a sacrificio di uno di loro.

La JLA e la JSA si ritrovarono alla vecchia base della Società segreta dei supercriminali a Salughter Swamp, in cerca dell'ultimo Legionario, che pensarono potesse essere Triplicate Girl, e furono attaccati da un meccanismo maligno di nome Computo. Mentre combattevano, Superman ricordò di aver già vissuto una battaglia simile a quella, e capì anche che doveva essere una delle illusioni di Sensor Girl. Prima che chiunque potesse fare qualcosa, la ragazza fu salvata dai suoi compagni Legionari e scomparirono tutti in una nuvola di lampi.

Mentre la Society era in corsa per fermare i Legionari, intercettando ognuna delle loro posizioni, Batman e Hal Jordan li riconobbero come il luogo in cui Barry Allen ricevette i suoi poteri, la casa in cui questi comparve a Batman in Crisi sulle Terre Infinite e la Titans Tower. Nonostante gli sforzi della League e della Society, il piano della Legione andò avanti, e fu Karate Kid ad essere colpito da un fulmine, anche se sopravvisse. All'interno del cratere che si formò trovarono Wally West, sua moglie Linda, e i loro due figli, ritornati per "cavalcare il fulmine". La Legione fece ritorno al futuro, tranne Starman che disse di essere necessario nel presente, e Karate Kid, che si unì nel presente ad uno dei tre corpi di Triplicate Girl. Nel 31° secolo, Brainiac 5 scaricò il ritorno di Wally West come un effetto collaterale, affermando che ebbero ciò che vollero. Un'occhiata più attenta della bacchetta elettrica utilizzata da Karate Kid mostrò che c'era qualcuno intrappolato al suo interno.

Seguito[modifica | modifica sorgente]

Questa storia presentò anche una trama secondaria in cui il cervello di Ultra-Humanite fu rimosso dal suo corpo da Delores Winters e portato nel futuro da Per Degaton e Despero, e piazzato nel corpo di una nuova scimmia alpina. In The All-New Booster Gold, i tre pianificarono un modo per cancellare gli eroi dal presente cambiando la storia.

Come illustrato nello speciale All-Flash n. 1, nel momento esatto in cui il lampo colpì la bacchetta di Karate Kid e Wally West fece ritorno con la sua famiglia, il Flash IV di allora, Bart Allen, veniva ucciso da Inertia e dai Nemici[2]. Fu poi rivelato che era Bart, in effetti, la persona che "vollero" e che rimase intrappolato nella bacchetta di Karate Kid, e fu resuscitato proprio attraverso la bacchetta in Crisi finale: la Legione dei 3 mondi n. 3[3].

Una storia successiva, Superman and the Legion of Super-Heroes (Action Comics n. da 858 a n. 863) collegava alcune delle fini inconcludenti presentata in questa storia (come il motivo secondo cui la Legione non rivide Superman mai più dopo la prima Crisi).

Quindi, la "Lightning Saga" estende i suoi aspetti continuativi nel suo penultimo capitolo in Crisi finale: la Legione dei 3 mondi con la continuazione di progressione di Superboy (Conner Kent o Kon-El) in Adventure Comics n. da 1 a 4 (2009) e n. 7 e n. 8 dove il Legionario perduto Element Lad ricomparve a Smallville. La "Lightning Saga" quindi ebbe una nuova e ultima svolta in Superman: Last Stand of New Krypton (in origine chiamato "Brainiac e la Legione dei Super Eroi") dove si concluse del tutto, rivelando il segreto finale in Adventure Comics n. 11 (maggio 2010). Le avventure successive di Karate Kid e Triplicate Girl nel 21° secolo furono descritte nella serie Countdown a Crisi Finale.

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

The Lightning Saga, così come i tre numeri aggiuntivi di Justice League of America (n. 0, n. 11 e n. 12) furono raccolti nel volume con copertina rigida Justice League of America Volume 2: The Lightning Saga (ISBN 1-4012-1652-8), che fu pubblicato nel 2008. La raccolta comprende un'introduzione scritta dall'attore e comico Patton Oswald[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Shane Davis, the JLA and the JSA". Newsarama. 18 aprile, 2007
  2. ^ Jimenez, Phil (2008). "The Flash". In Dougall, Alastair. The DC Comics Encyclopedia. New York: Dorling Kindersley. pp. 124–127. ISBN 0-7566-4119-5. OCLC 213309017
  3. ^ Johns, Geoff (w). Crisi finale: la Legione dei 3 mondi n. 3 (febbraio 2009), DC Comics
  4. ^ "The Lightning Saga trade details". DC Comics.com

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics