Robert S. Langer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Robert Samuel Langer
Premio Wolf Premio Wolf per la chimica 2013

Robert Samuel Langer Jr. (Albany, 29 agosto 1948) è un ingegnere chimico statunitense. Nel 2013 ha vinto il Premio Wolf per la chimica per l'ideazione e l'attuazione della chimica dei polimeri i quali forniscono entrambi un sistema controllato del rilascio del farmaco e nuovi biomateriali.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professore presso il Massachusetts Institute of Technology, svolge l'attività presso il Dipartimento di Ingegneria Chimica e il Dipartimento di Ingegneria Biologica presso il MIT. È anche un membro della facoltà di della divisione Harvard-MIT di Scienze e Tecnologie della Salute e l'Istituto David H. Koch per la ricerca integrativa sul cancro. È un ricercatore di biotecnologie ampiamente riconosciuto e citato. Le sue pubblicazioni sono state citate circa 229.000 volte.[senza fonte] Secondo Google Scholar, Langer è uno dei 10 individui più citati nella storia. Langer è riconosciuto come l'ingegnere più citato nella storia.[1][2] Il laboratorio di ricerca di Langer al MIT è il più grande laboratorio di ingegneria biomedica nel mondo, mantenendo oltre 10 milioni di dollari in sovvenzioni annuali e oltre 100 ricercatori.[senza fonte] Nel 2015, Langer è stato premiato con il premio Queen Elizabeth per l'ingegneria, il premio più influente al mondo per l'ingegneria.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1612 Highly Cited Researchers (h>100) according to their Google Scholar Citations public profiles | Ranking Web of Universities, su www.webometrics.info. URL consultato il 20 agosto 2017.
  2. ^ (EN) Trisha Gura, The art of entrepreneurship, in Science, vol. 346, nº 6213, 28 novembre 2014, pp. 1146–1146, DOI:10.1126/science.346.6213.1146. URL consultato il 20 agosto 2017.
  3. ^ (EN) David Shukman, Drug-delivery pioneer wins £1m engineering prize, in BBC News, 3 febbraio 2015. URL consultato il 20 agosto 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN30924964 · ISNI (EN0000 0001 0884 4150 · LCCN (ENn83238355 · GND (DE1089152663 · BNF (FRcb12383678x (data)