Robert S. Langer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert Samuel Langer
Premio Wolf Premio Wolf per la chimica 2013

Robert Samuel Langer Jr. (Albany, 29 agosto 1948) è un ingegnere chimico statunitense. Nel 2013 ha vinto il Premio Wolf per la chimica per l'ideazione e l'attuazione della chimica dei polimeri i quali forniscono entrambi un sistema controllato del rilascio del farmaco e nuovi biomateriali.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professore presso il Massachusetts Institute of Technology, svolge l'attività presso il Dipartimento di Ingegneria Chimica e il Dipartimento di Ingegneria Biologica presso il MIT. È anche un membro della facoltà di della divisione Harvard-MIT di Scienze e Tecnologie della Salute e l'Istituto David H. Koch per la ricerca integrativa sul cancro. È un ricercatore di biotecnologie ampiamente riconosciuto e citato. Le sue pubblicazioni sono state citate circa 229.000 volte.[senza fonte] Secondo Google Scholar, Langer è uno dei 10 individui più citati nella storia. Langer è riconosciuto come l'ingegnere più citato nella storia.[1][2] Il laboratorio di ricerca di Langer al MIT è il più grande laboratorio di ingegneria biomedica nel mondo, mantenendo oltre 10 milioni di dollari in sovvenzioni annuali e oltre 100 ricercatori.[senza fonte] Nel 2015, Langer è stato premiato con il premio Queen Elizabeth per l'ingegneria, il premio più influente al mondo per l'ingegneria.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1612 Highly Cited Researchers (h>100) according to their Google Scholar Citations public profiles | Ranking Web of Universities, su www.webometrics.info. URL consultato il 20 agosto 2017.
  2. ^ (EN) Trisha Gura, The art of entrepreneurship, in Science, vol. 346, nº 6213, 28 novembre 2014, pp. 1146–1146, DOI:10.1126/science.346.6213.1146. URL consultato il 20 agosto 2017.
  3. ^ (EN) David Shukman, Drug-delivery pioneer wins £1m engineering prize, in BBC News, 03 febbraio 2015. URL consultato il 20 agosto 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN30924964 · ISNI: (EN0000 0001 0884 4150 · LCCN: (ENn83238355 · GND: (DE1089152663 · BNF: (FRcb12383678x (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie