James Heckman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

James Heckman (Chicago, 19 aprile 1944) è un economista e statistico statunitense.

Nel 2000 ha vinto, insieme a Daniel McFadden, il premio Nobel per l'economia, per i suoi contributi allo "sviluppo della teoria e dei metodi per l'analisi di campioni selettivi".[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Heckman ha cominciato i suoi studi al Colorado College, per poi ricevere il dottorato di ricerca dall'Università di Princeton nel 1971; ebbe quindi l'incarico di Assistente presso la Università di Columbia prima di andare all'Università di Chicago, ove tuttora insegna. Heckman è famoso soprattutto per aver introdotto il concetto di "distorsione da selezione" nell'econometria moderna. Ha anche partecipato al Copenhagen Consensus.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Il premio Nobel per l'economia del 2000, su nobelprize.org. URL consultato l'11 dicembre 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7366826 · ISNI (EN0000 0000 8086 030X · SBN IT\ICCU\UBOV\009017 · LCCN (ENn84191104 · GND (DE128844329 · BNF (FRcb12339035d (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n84191104