Patriarchi di Gerusalemme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La presente voce contiene l'elenco in ordine cronologico dei patriarchi di Gerusalemme.

Vescovi giudeo-cristiani di Gerusalemme (fino al 135)[modifica | modifica wikitesto]

  • San Giacomo il Giusto † (? - 62 deceduto)
  • San Simeone I † (62 - 107 deceduto)
  • Giusto I † (107 - 113 deceduto)
  • San Zaccheo † (113 - attorno al 116 deceduto)
  • Tobia †
  • Beniamino †
  • Giovanni I †
  • San Mattia † (? - attorno al 120 deceduto)
  • Filippo † (? - attorno al 124 deceduto)
  • Seneca †
  • Giusto II †
  • Levi †
  • Sant'Efrem I
  • Giuseppe I †
  • Giuda † (? - attorno al 135 deceduto)

Vescovi di Aelia Capitolina (135 - 325)[modifica | modifica wikitesto]

  • San Marco I † (135 - ?)
  • Cassiano †
  • Poplio †
  • Massimo I †
  • Giuliano I †
  • Gaio I †
  • Simmaco †
  • Gaio II † (? - 162)
  • Giuliano II † (162 - ?)
  • Capione †
  • Massimo II †
  • Antonino †
  • Valente †
  • Dolichiano † (? - 185)
  • San Narciso † (185 - ? dimesso)
  • Dius †
  • Germanione †
  • Gordio † (? - 211)
  • San Narciso † (211 - 231 deceduto) (per la seconda volta)
  • Sant’Alessandro † (231 succeduto - 249 deceduto)
  • Mazabanis † (249 - 260 deceduto)
  • Imeneo † (260 - 276 deceduto)
  • San Zamudas o Zambda † (276 - 283 deceduto)
  • Ermone † (283 - 314 deceduto)
  • San Macario I † (314 - 325 vescovo di Gerusalemme)

Vescovi di Gerusalemme (325 - 451)[modifica | modifica wikitesto]

Patriarchi di Gerusalemme (451 - 1099)[modifica | modifica wikitesto]

Giovannichio ?[1]

Patriarchi greco-ortodossi di Gerusalemme (dal 1099)[modifica | modifica wikitesto]

In esilio a Costantinopoli (1099 - 1187)[modifica | modifica wikitesto]

  • Saba † (1106 - ?)
  • Giovanni VIII †
  • Nicola † (? - prima del 1156)
  • Giovanni IX † (1156 - 1166 deceduto)
  • Niceforo II † (1166 - 1170)
  • San Leonzio II † (1176 - 13 o 14 maggio 1185 deceduto)[2]

Dopo la restaurazione (1187 - oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Taddeo ?[3][4]

Patriarchi latini di Gerusalemme (dal 1099)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Patriarcato di Gerusalemme dei Latini § Cronotassi dei patriarchi.

Patriarchi armeni di Gerusalemme[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Patriarcato armeno di Gerusalemme § Cronotassi dei vescovi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ci sono dubbi sull'esistenza di questo patriarca, che non viene ricordato da tutte le fonti a disposizione: alcuni storici ritengono che si tratti di un benefattore della Chiesa gerosolimitana, entrato nell'elenco dei patriarchi per un errore dei copisti; così ad es. Ph. Grierson, The Dates of Patriarch Sophronius of Jerusalem, in Revue des études byzantines, vol. XLIII, 1985, pp. 231-235.
  2. ^ Bernard Flusin, recensione a: Dimitris Tsougarakis, The Life of Leontios Patriarch of Jerusalem, 1993 - in Revue des études byzantines, vol. LII, 1994, pp. 351-352.
  3. ^ a b c d e f Venance Grumel, La chronologie des patriarches grecs de Jérusalem au XIIIe siècle, in Revue des études byzantines, vol. XX, 1962, pp. 197-201.
  4. ^ L'esistenza di questo patriarca è incerta; secondo V. Grumel, il suo nome è da eliminare dalla lista dei patriarchi gerosolimitani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) AA.VV., L'art de vérifier les dates, tomo IV, Parigi 1818, pp. 33-53 (elenco e note biografiche dei vescovi e patriarchi dalla fondazione al 1099)
  • (FR) Venance Grumel, Traité d'études byzantines, vol. I La Chronologie, Presses universitaires de France, 1958, cap. VI «Patriarches de Jérusalem» (fino al 1505), p. 451-452
  • (FR) Simon Claude Mimouni, La tradition des évêques chrétiens d'origine juive de Jérusalem, in Studia patristica, vol. XL, a cura di Frances Margaret Young, Mark J. Edwards, Paul M. Parvis, ed. Peeters, Louvain, 2006, pp. 447-466
  • (LA) Michel Lequien, Oriens christianus in quatuor Patriarchatus digestus, Parigi 1740, Tomo III, coll. 137-528
  • Alessio Varisco, Custodes Sancti Sepulchri (con prefazione di Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Pierbattista Pizzaballa e presentazione di Sua Paternità Reverendissima fra' Francesco Patton), Arcidosso, Edizioni Effigi, 2017. ISBN 978-88-6433-785-2

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo