Pat Mac Ryan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pat Mac Ryan
Lingua orig.Italiano
Autori
EditoreSergio Bonelli Editore
1ª app. inTex n. 33 La valle tragica
SessoMaschio
Poteriforza sovrumana

Pat Mac Ryan è un personaggio del fumetto western Tex Willer, edito dalla Sergio Bonelli Editore, ideato da Giovanni Luigi Bonelli e realizzato graficamente da Galep, dove è uno degli amici più fidati del protagonista Tex.

Personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Pat Mac Ryan è un "gigante" irlandese dotato di una forza notevole a causa della quale spesso scatena risse colossali, specie se qualcuno osa deridere il suo paese natio. Non dotato di particolare intelligenza ed assolutamente incapace ad usare le armi da fuoco, è comunque benvoluto da Tex e dai suoi pards, che frequentemente intervengono per trarlo fuori dai guai nei quali si caccia con una certa frequenza.

Nel corso degli anni si viene a sapere che ha svolto i mestieri più diversi, tra cui, solo a titolo d'esempio: il pugile, il trapper ed il taglialegna.

Su Tutto Tex[modifica | modifica wikitesto]

1°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Fa la sua prima comparsa nell'albo n. 33, nella vignetta Pat l'irlandese (che corrisponde alla storia che segue La valle tragica); in questa storia, Tex Willer e Kit Carson, giungendo ad Abilene, fanno conoscenza con Pat Mac Ryan, il pugile originario dell'Irlanda, il quale è contrario agli incontri di boxe truccati, attuati dal suo avido manager. Con Mac Ryan al fianco, i due pards proseguono in una nuova missione; i tre incrociano Piute Bill, rapitore di Janet Brent, la figlia di un ranchero, per conto del viscido Raf Moran, capo criminale di Glendale.

Nell'albo n. 34, intitolato Sinistri incontri, la cricca criminale di Glendale viene annientata da Tex e Carson grazie anche all'aiuto di Pat Mac Ryan. Non ancora soddisfatto, pur di far recepire una chiara lezione agli uomini di Moran, Pat non esita a usare addirittura un'automobile della Ford come ariete!

Quest'azione è una delle rare scenette comiche presenti negli albi che evidenziano l'incredibile forza di Pat Mac Ryan.

2°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Pat Mac Ryan ritorna quasi immediatamente, nell'albo n. 35, nella vignetta Attentato a Montezuma (che corrisponde alla storia che segue Una carta rischiosa); Tex Willer e Kit Carson fanno ritorno al Brent Ranch, incrociando di nuovo il muscoloso Pat Mac Ryan. I tre si recheranno a Montezuma, dove gli indiani Comanche stanno tramando con dei banditi per sabotare la linea ferroviaria della Kansas Pacific. Tra i complici dell'assedio, ci sono anche Stella e Gordon, proprietari del saloon Golden Nugget ed informati costantemente da una compagnia ferroviaria concorrente, la Transpacific.

Nell'albo n. 36, intitolato Il villaggio fantasma, Gordon e Stella tentano, invano, di scrollarsi di dosso Willer e Carson. Nel loro saloon, scoppia il finimondo, una volta che è entrato Pat Mac Ryan. Gordon, non trovando più scampo, decide di arrendersi alla legge, svelando tutti i piani attuati dalla Transpacific sull'avversaria Kansas Pacific.

3°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'albo n. 57, intitolato Notte tragica, i cantieri della ferrovia fra Kansas City ed El Paso stanno passando dei brutti guai; responsabili sono i loschi fratelli Jim e Fred Mortimer, titolari della linea ferroviaria Overland, che pur di contrastare l'avversaria linea ferroviaria Southern, convincono degli apache ribelli di El Cuervo ed alcuni malfattori di ricorrere alla forza bruta per impedire i suoi progetti. Saputo dell'accaduto, Tex chiamerà l'amico irlandese Pat Mac Ryan, che nel frattempo lavora per la Southern, per impedire ulteriori sabotaggi da parte dei pellerossa.

Nell'albo n. 58, intitolato Corsa alla morte, Fred Mortimer, rendendosi conto dei danni apportati alla Southern, si pente al contrario del fratello Jim che, invece, viene eliminato dal figlioccio Gil Robles.

4°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'albo n. 66, intitolato Dramma al circo, alcuni rapinatori, la Banda dei Mormoni, sono autori di una rapina ad una banca del Texas; ignoto il rifugio della banda criminale, Tex e Carson si recheranno sulla zona per scoprire il reato appena compiuto. Le tracce portano i due ranger al Great American Circus, il circo diretto da Rosa Seymour e dal marito Ben. Rosa è in continua combutta col bieco domatore Leo Castell ed i due ranger capiranno presto che è lei il boss della Banda dei Mormoni (che non sono altro che alcuni degli atleti della donna). Ben verrà rifiutato dalla moglie e comincerà una nuova storia con la trapezista Stella; Rosa rimane, comunque, gelosa ed uccide Stella simulando un incidente! Inoltre, Tex e Carson rincontreranno Pat Mac Ryan, il quale lavora anch'esso per il circo.

La storia terminerà nelle prime pagine dell'albo successivo, dove Pat Mac Ryan ed i due ranger metteranno in fuga Rosa Seymour; salendo su un'imbarcazione su un fiume, questa si rovescia e la donna muore. Ben Seymour scioglie la compagnia e Pat resta senza lavoro.

5°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'albo n. 87, nella vignetta Oro nero (che corrisponde alla storia che precede Yuma), i pards giungono alla cittadina di Clay, chiamati da Pat Mac Ryan; l'irlandese ha questa volta il compito di difendere Karen Riley, una bella ragazza il cui proprio ranch sorge su di un ricco giacimento petrolifero. La società della Standish Oil è intenzionata a metter mano sul sito, ma i pards e Mac Ryan riusciranno a contrastare i loschi piani dei due fratelli titolari della società.

6°a apparizione (Il ritorno a "colori")[modifica | modifica wikitesto]

Pat Mac Ryan ritornerà nel primo albo a colori di Tex, il n. 100 Supertex; in questa storia (intitolata Forte Apache) alcuni razziatori indiani, comandati dal bieco Matías, terrorizzano il confine tra Messico ed Arizona. Jim Brandon chiamerà i ranger Tex Willer, Kit Carson, Kit Willer e Tiger Jack per risolvere la situazione; nell'occasione, contribuiranno all'aiuto anche Gros-Jean e Pat Mac Ryan. Insieme, per ordine dell'esercito, riporteranno l'ordine, riuscendo a fermare Matías e gli apache.

7°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'albo n. 137, intitolato Il ritorno di Montales, Pat Mac Ryan viene reclutato nel porto di Corpus Christi; arrivando in Messico, i quattro ranger sono a conoscenza del guaio sul neo-governatore dello stato di Chihuahua, l'amico Montales, che è tenuto prigioniero nel suo rancho di alcuni desperados del bieco El Gato. Il bandito è al servizio del losco generale Carranza, a sua volta un traditore dell'esercito messicano, il quale è intenzionato a farsi svelare da Montales certe prove che lo potrebbero incastrare!

Nell'albo n. 138, intitolato Tragico assedio, Tex ed i pards irrompono nella fattoria di Montales, tenuta sotto assedio dai banditi di El Gato. Il rinnegato esercito del generale Carranza tenta d'impedire ai pards ed a Pat Mac Ryan di fuggire, ma la casa di Montales riserva un segreto, per via delle fondamenta sottostanti di un vecchio monastero; con l'incredibile forza di Mac Ryan, i quattro ranger riusciranno a provocare degli scompigli negli accampamenti dei banditi.

Nell'albo n. 139, intitolato Adiós, amigo!, Pat Mac Ryan demolirà, con le sue stesse mani, la fattoria di Montales, anche se, inizialmente, i ranger si troveranno ostacolati da cumuli di macerie. A seguito di un nuovo attacco, i quattro ranger sconfiggeranno l'esercito ribelle.

8°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'albo n. 193, intitolato Trapper!, a St. Louis, i pards salveranno dall'attacco di tre neri Tom Hogan, un mercante di pellicce che ha lasciato la Rocky Mountains Company del losco Mr. Jackson, per fondare la Missouri Fur Company, insieme ai migliori trappers. Ostacolato dal fastidioso concorrente, i ranger e Pat Mac Ryan, che conosce Hogan, ostacoleranno, a loro volta, Mr. Jackson.

Nell'albo n. 194, intitolato Uomini senza paura, i pards e Pat Mac Ryan iniziano a reprimere la viscida rete di banditi di Mr. Jackson, il quale è intenzionato a danneggiare la compagnia di Hogan. Pete Linton, un trafficante al servizio di Jackson, dopo una lunga ramanzina, viene ucciso dalla moglie indiana, intenzionata da tempo ad abbandonarlo; il sicario Webby viene allontanato ed il trading post di Ross Claywood viene dato fuoco. Ma la Rocky Mountains Company non crolla ancora: i suoi feroci alleati indiani, gli Snakes, rapiscono Tex e Tiger Jack!

Nell'albo n. 195, intitolato La corsa della freccia, il capo dei feroci indiani, Piccolo Tuono, ha rapito Tex e Tiger Jack per far pagare loro, a suon di torture, il fallimento dell'assalto ad una carovana della Missouri Fur; i due vengono, però, liberati dalla donna indiana di Linton, che Tex aveva liberato nonostante avesse ucciso il marito. Mentre Tex e Tiger Jack fuggono, Carson e Kit bombardano il campo Snake con la dinamite, durante la manifestazione della “corsa della freccia”. La spedizione dei pards e di Pat Mac Ryan contro la Rocky Mountains Company riparte da Shady Bill (un tagliagole al servizio di Jackson) e da un convoglio di rifornimenti dei trappers.

Nell'albo n. 196, intitolato Dakotas!, i Dakotas di Orso Nero intervengono ad aiutare Tex, i suoi pards e Pat Mac Ryan. La Rocky Mountains Company viene assaltata e la carovana con i rifornimenti per i trappers di Mr. Jackson viene accerchiata. Shady Bill viene infine eliminato!

9°a apparizione (Il Maestro)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un po' di tempo, Pat Mac Ryan ritorna nell'albo n. 309, nella vignetta La tragedia della Shanghai Lady (che corrisponde alla storia che segue immediatamente Acqua alla gola); in questa storia compare un nuovo pericoloso nemico, il Maestro, uno scienziato che sfrutta le sue conoscenze a fini criminosi; in questo caso, viene presa di mira dal Maestro la cittadina di San Francisco. Egli è intenzionato a scatenare un'epidemia batterica di natura sconosciuta, contaminando le riserve idriche, che portano alla morte, oltre che ad una sfigurazione orribile dei volti, di coloro che vengono contaminati! Insieme anche all'amico Tom Devlin, capo della polizia di San Francisco, Tex Willer e Kit Carson, cominceranno a ricercare il pericoloso scienziato, insieme ad altri amici: Lefty Potrero e Pat Mac Ryan.

Nell'albo n. 310, intitolato La minaccia invisibile, i cittadini di San Francisco ritengono che la comunità orientale di Chinatown sia responsabile del contagio batterico. Non avendo avuto il denaro ricattato, il Maestro darà il via al suo folle piano di appestare l'acquedotto di San Francisco con i suoi letali bacilli. Grazie al moribondo Volker, che funge da spia a favore della legge e dopo essere stato scaricato dal Maestro, Tex, Carson ed i loro amici scovano lo scienziato e riescono a sventare il piano. Dopo una breve fuga, il criminale si auto-contamina accidentalmente i vestiti dai suoi stessi bacilli. Pur riuscendo a vaccinarsi con un antidoto, il Maestro si salva ma rimane orrendamente sfigurato.

10°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Pat Mac Ryan comparirà di nuovo in una storia a colori di Tex, nell'albo n. 400, intitolato La voce nella tempesta; Mavis Kimbaugh, sorella e complice del bieco Ned, è proprietaria di un locale di giochi d'azzardo di Rock Springs, il Lady Luck. Il capitano Taylor, innamorato di Mavis, tradisce l'esercito, svelando al fratello di Mavis i movimenti dei militari, in modo che il losco criminale rapina diverse banche. I pards manderanno in fumo l'infame piano e dimostreranno l'innocenza di Pat Mac Ryan, vittima dei folli piani dei Kimbaugh!

11°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'albo n. 438, intitolato Gli invincibili, un gruppo di banditi, schierati dalla parte dei sudisti e componenti della Banda degli Irlandesi, compie un diverso numero di rapine in Messico. Sconfinato il Texas, vengono avvistati da dei rurales, tra cui un uomo del mercante d'armi Gutierrez, Shane O'Donnell (ex capo di un gruppo di estremisti feniani, Gli invincibili) ed i pards. Tex già conosce alcuni di questi criminali, ex-mercenari dell'Imperatore Massimiliano in lotta con il Presidente Juarez. Alla caccia entrano nel gruppo anche Pat Mac Ryan e Danny Moran, vecchio compagno di lotte di O'Donnell, tra loro conoscenti in quanto ex-avversari di un incontro di boxe a Galveston.

Nell'albo n. 439, intitolato Il segno dell'Imperatore, Shane O'Donnell aiuta la Banda degli Irlandesi nell'evasione di due complici da un carcere del Messico. Il piano consiste nell'arraffare il tesoro dell'Imperatore Massimiliano, tuttora protetto da una combriccola di fuorilegge guidati dal generale corrotto Carrasco e dal colonnello austro-ungarico Herzfeld. I ranger riporteranno gli irlandesi negli Stati Uniti, ma essi sono intenzionati a fare un ultimo colpo e, con Pat Mac Ryan preso in ostaggio, costringono Tex a collaborare nel crimine.

Nell'albo n. 440, intitolato Sfida sulla Sierra, nasce uno scontro fra gli uomini del generale Carrasco e la Banda degli Irlandesi ed i pards irromperanno nel fortino messicano facendo scoppiare il finimondo. In aiuto dei ranger arriverà Montales e Pat Mac Ryan verrà liberato dagli irlandesi. Il tesoro dell'Imperatore ritorna al governo legittimo ed il mercante d'armi Gutierrez, per il quale O'Donnell doveva scovargli l'oro, paga il bieco Moran per assassinare l'amico. O'Donnell verrà vendicato in fin di vita.

12°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'albo n. 466, intitolato Golden Pass, Tex e Carson sono appena reduci di un agguato teso a loro sul Golden Pass da parte di due rapinatori. Arrivati a Georgetown, i due ranger tolgono da un pasticcio l'amico irlandese Pat Mac Ryan, arrestato dopo una rissa. Pat è bisognoso di $ 1.000 per ricostruire le attrezzature necessarie alla sua miniera che una bufera ha distrutto. Dopo aver chiesto, invano, un prestito ai ranger, che hanno speso tutto per la cauzione occorsagli, Mac Ryan tenta di guadagnare il denaro necessario attraverso un incontro di boxe.

Nell'albo n. 467, intitolato La città senza nome, Pat Mac Ryan perde l'incontro; Tex e Carson, sempre intenzionati ad aiutarlo, cercano di ottenere abbastanza soldi rivolgendosi a Mr. Grayson, direttore di una banca. Durante la discussione, irrompono dei rapinatori e, dopo una sparatoria, i pards ottengono $ 2.000 di ricompensa! Arrivando al saloon di Nameless Town, Carson ritrova una sua vecchia conoscenza, Mamie; Tex, invece, ritrova un amico, il sergente Buster, socio di Mac Ryan. Nel centro minerario, preso di mira da una banda di criminali, sono frequenti i litigi con il patriarcale clan Behan. Steve, il rampollo, è amante segreto di Barbara, moglie del banchiere Grayson.

Nell'albo n. 468, intitolato Spari nella notte, viene fermato l'assalto dei rapinatori, che a Nameless Town assillano i cercatori d'oro conoscenti di Pat Mac Ryan. Tex e Carson ritornano nella vicina Georgetown scoprendo una fitta rete di complici degli assalitori, della quale fa parte anche lo sceriffo. Di nuovo al centro minerario, Tex e Carson apprendono che un gruppo di criminali mascherati ha colpito, compiendo assassini ed incendi, inducendo i minatori ad abbandonare le proprietà aurifere. Tutti i sospetti cadono su Grayson; la bella e fedifraga moglie del banchiere trama col suo amante Steve del clan Behan!

La storia termina nelle prime pagine dell'albo successivo, dove i ranger distruggono il clan Behan e la banda interessata a tutte le miniere d'oro di Nameless Town. Tex e Grayson regoleranno tutti con l'infedele Barbara ed il suo amante Steve Behan, i veri cervelli della banda.

13°a apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Pat Mac Ryan ritorna nell'albo n. 469, intitolato Terra di confine; un gruppo di Yaqui, comandati dal bieco "Diablo Rojo" Narvaez, fa una breve visita al campo dei navajos. La visita sembra essere pacifica, ma la tribù di Aquila della Notte è ignara che alcuni di loro, dopo essere rimasti nascosti, rubano i cavalli dei navajos e rapiscono le donne degli Yavapai ospiti della riserva, tra cui Luna, vedova del sergente Torrence. Tex, Novak e Pat Mac Ryan si lanciano subito all'inseguimento di Narvaez.

Nell'albo n. 470, intitolato Il diavolo della Sierra, viene sventato l'agguato teso dagli uomini di Narvaez nell'arido deserto del Sonora; Tex, Pat Mac Ryan e Novak giungono sulla Sierra Negra, covo del losco e superstizioso Narvaez, che tiene segregate le indiane rapite dalla riserva navajo. Tex cade prigioniero di Narvaez e viene ingabbiato sotto il sole cocente. Mentre vengono catturati anche gli altri, l'indomita Luna uccide uno degli uomini di Narvaez, aiutando così Aquila della Notte e Pat Mac Ryan, che, una volta liberatisi, fanno giustizia del selvaggio Yaqui.

14°a apparizione (Il ritorno del Maestro)[modifica | modifica wikitesto]

Mac Ryan torna un'ultima volta nell'albo n. 696, intitolato L'ombra del Maestro; Tex e Carson vengono invitati alla condanna a morte di Andrew Liddel, il folle scienziato meglio conosciuto come Il Maestro, dal volto orrendamente sfigurato da un bacillo da lui stesso sperimentato. Contemporaneamente, due pericolosi malviventi evadono dall'Isola della Nebbia e così viene a formarsi una nuova pericolosa associazione criminale, intenzionata a sottomettere New York City, dove già Pat Mac Ryan dovrà vedersela con dei loschi figuri. Sarà Buffalo Bill Cody a chiamare i due rangers per indagare su tutta Manhattan.

Nell'albo n. 697, intitolato Manhattan!, Tex, Carson e Mac Ryan affronteranno tutta una serie di vicissitudini nella grande metropoli newyorkese; i principali capi malavitosi vengono assassinati, mentre l'ispettore Byrnes indaga nel quartiere cinese, ma Tex rimane del parere che dietro tutta questa criminalità c'è sempre Il Maestro.

Nell'albo n. 698, intitolato Panico a teatro, Tex, Carson e Mac Ryan si esibiranno sul palcoscenico del Bowery Theatre, insieme a Buffalo Bill. Il tutto è ovviamente una tattica per ingannare il Maestro, il quale ne approfitta per sfruttare i suoi biechi alleati, fra cui il sinistro Low Yet ed il già noto Nick Castle, per cercare di uccidere Tom Lee. Le intenzioni del Maestro sono chiare: ricattare l'intera New York col riscatto di due milioni di dollari.

Nell'albo n. 699, intitolato Minaccia su New York, il Maestro passerà alla definitiva minaccia: quando cominceranno a manifestarsi le prime vittime del morbo sperimentato dal pazzo scienziato, gli alti aristocratici newyorkesi cominceranno a loro volta a sborsare collettivamente la somma che Liddel pretende. L'ispettore Byrnes è tentato a cedere, il quale assisterà prima ad un incontro di boxe al Madison Square Garden fra Pat Mac Ryan e Jimmy Jones, sperando di scovare lo scienziato. Tex, intanto, segue altre piste, finché il Maestro verrà finalmente fermato ed ucciso a colpi di pistola.

Su Tex Speciale[modifica | modifica wikitesto]

Pat Mac Ryan fa un'apparizione anche su un albo della collana Tex Speciale, fuori dalla regolare collana Tutto Tex.

Nell'albo n. 1 di Tex Speciale, intitolato Tex il grande!, si verificano diversi incidenti, anche mortali, fra i boscaioli che lavorano per Mr. Thompson. Non più sicuri, i dipendenti abbandonano il posto, ad eccezione di Pat Mac Ryan, il quale è deciso a restare per difendere l'onesto padrone e sua figlia Jane dalle angherie della compagnia rivale dei fratelli Patterson. Pat Mac Ryan chiederà, ancora una volta, aiuto a Tex e Carson; i due cominceranno ad occuparsi dell'avvocato Kafman, gettato giù nella tromba delle scale dell'albergo dei Thompson e poi di un gruppo di criminali, che viene spazzato via di notte dopo un agguato! Ma i ranger si scateneranno non appena la combriccola criminale rapirà Jane, la quale verrà salvata e l'ordine verrà ripristinato nella ditta di Mr. Thompson.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Pat Mac Ryan è l'unico dei personaggi minori che per un breve periodo è rimasto una presenza fissa del fumetto.

Sergio Bonelli Editore Portale Sergio Bonelli Editore: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sergio Bonelli Editore