Ottorino Zanon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ottorino Zanon (Vicenza, 9 agosto 1915Brescia, 14 settembre 1972) è stato un presbitero italiano, fondatore della Pia Società di San Gaetano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia, padre muratore e la mamma casalinga, era una famiglia povera, come tante del tempo e si devono trasferire a Quinto Vicentino. Entra in seminario nel 1927.

Le difficoltà economiche e la malattia della mamma mettono a dura prova la vita famigliare, ma nel 1928 durante il pellegrinaggio a Lourdes la madre guarisce miracolosamente e questa esperienza lo confermano nella scelta di farsi sacerdote.

Viene ordinato prete il 26 maggio 1940 ed inviato nella parrocchia cittadina di Araceli; colpito dalla povertà nella quale vivevano tante famiglie nella zona denominata "Le Baracche", comincia a raccogliere i ragazzi nel sottopalco del teatro. L'esperienza crebbe e molti furono i ragazzi che si presentavano per aver sostegno. Sarà da questa prima esperienza che nascerà l'Istituto San Gaetano per la formazione professionale e la Casa dell'Immacolata per la formazione dei futuri diaconi e missionari, in via stradella Mora a Vicenza.

Durante gli anni della guerra l'Istituto in città era oramai considerato un orfanotrofio, e don Ottorino collabora con Michele Carlotto e si presta in modo che l'istituto sia un rifugio sicuro per gli ebrei e ricercati che cercavano scampo alla ricerca nazista[1][2].

Il diaconato[modifica | modifica wikitesto]

Con il passare degli anni comincia a delinearsi lo spirito e la missione della nuova Famiglia religiosa, il suo impegno è la ricerca costante di poche idee fondamentali, che permettano di far crescere la figura dell'apostolo.

« Il religioso deve essere uomo, uomo di Dio, apostolo... »

(diario di don Ottorino)

Il suo sogno di diaconato permanente, viene esaudito alla fine del Concilio Vaticano II nel 1968; la congregazione assume così la sua forma definitiva.

L'esperienza missionaria e formazione professionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1960 la congregazione oltre all'impegno originario, comincia a preoccuparsi anche di inviare missionari, nei paesi del terzo mondo, Brasile, Guatemala, Argentina[3].

Il piccolo istituto diventò con gli anni l'Istituto di avviamento professionale San Gaetano, molti i ragazzi che pur non avendo le possibilità economiche, riuscirono a crearsi un futuro.

Approvazione vaticana[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 settembre 1972, durante un viaggio moriva in un incidente stradale nei pressi di Brescia, ma l'esperienza continuò attraverso i suoi confratelli; il 24 maggio 1991, papa Giovanni Paolo II, approva la regola della congregazione.

« Bisogna avere un grande ideale per il quale essere pronti a tutto... Per me fu: conoscere e amare Gesù, farlo conoscere e amare. »

(diario di don Ottorino)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Per i suoi meriti la città di Vicenza gli ha assegnato una medaglia d'oro, è sepolto nel Famedio cittadino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Don Michele Carlotto si prese cura in particolare dei due figli minori di una madre vedova (Mladen e Srecko) nascondendoli dapprima nella casa dei fratelli Mario, Orazio e Agnese, e quindi nell'orfanotrofio San Gaetano a Vicenza, dove rimasero fino alla Liberazione, sotto la protezione di don Ottorino Zanon....
  2. ^ [1] Il Cannochiale
  3. ^ [2] Le missioni

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pia Società San Gaetano, Ottorino Zanon Scritti ispirati da don Ottorino, Pia Società San Gaetano, Vicenza, 1979
  • Pia Società San Gaetano, Ottorino Zanon Scritti spirituali, Pia Società San Gaetano, Vicenza, 1978
  • Pia Società San Gaetano, Ottorino Zanon La croce, Pia Società San Gaetano, Vicenza, 1999
  • Pia Società San Gaetano, Ottorino Zanon Lavorare uniti nella carità, Pia Società San Gaetano, Vicenza, 2000
  • La santità nel quotidiano, Don Ottorino Zanon, Renzo Rinaldi, ISG, Vicenza
  • La vita cristiana è Qualcuno, un pensiero al giorno del Servo di Dio don Ottorino Zanon, PSSG, Vicenza
  • Dovete incendiare il mondo, un pensiero al giorno del Servo di Dio don Ottorino Zanon, PSSG, Vicenza
  • Gesù innamorato di te, un pensiero al giorno del Servo di Dio don Ottorino Zanon, PSSG, Vicenza
  • Giovanni Battista Zilio, Don Ottorino, le opere e i giorni, Ist. S. Gaetano, Vicenza, 1993

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]