Osvaldo Coluccino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Osvaldo Coluccino (Domodossola, 22 aprile 1963) è un compositore e poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Le sue musiche sono state eseguite in alcuni dei principali festival di musica classica e classica contemporanea, a cura di prestigiosi solisti, direttori, orchestre ed ensembles, e sono state trasmesse dalle radio nazionali di diversi Paesi, come SWR, Radio France France Musique, ORF, RAI Radio3, BR-Klassik (Bayerischer Rundfunk), Kulturradio RBB (Rundfunk Berlin-Brandenburg), Concertzender, RTBF Musiq 3, RTP Rádio e Televisão de Portugal Antena 2, Rai Filodiffusione, Radio Vaticana... Ha ricevuto commissioni fra gli altri da Gran Teatro La Fenice di Venezia, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Biennale di Venezia, Milano Musica, Festival Angelica (con Orchestra del Teatro Comunale di Bologna), Compagnia per la Musica in Roma e altri. Storici della musica e musicologi come Angela Ida De Benedictis, Angelo Foletto, Mario Messinis, Luigi Pestalozza e Paolo Petazzi, oltre ad accreditati critici, hanno scritto della sua musica. Etichette discografiche internazionali hanno pubblicato alcuni suoi album, mentre alcune sue partiture sono pubblicate dalle edizioni Rai Trade.

Ha svolto un'intensa attività di poeta dal 1986 al 2003. I suoi testi sono stati pubblicati in libri monografici, su prestigiose riviste letterarie e su alcune antologie. Come poeta è stato scoperto da Stefano Agosti nel 1990, che lo ha portato ad esordire, con sua prefazione, sull'Annuario di Poesia 1991-92 di Crocetti Editore; oltre ad Agosti, altri Maestri della critica del Novecento, come Giuliano Gramigna, Giorgio Luzzi, Gilberto Isella e altri ne hanno scritto.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Quale velo (2001), in AA.VV. Crossroads, Ensemble Monesis, direttore Flavio Emilio Scogna, VDM Records, Roma 2008
  • Voce d'orlo (2004-2007), musica da camera, Ensemble Algoritmo, direttore Marco Angius, introduzione di Paolo Petazzi, Rai Trade, Roma-Milano 2009
  • Neuma q (2006), musica elettroacustica, Die Schachtel, Milano 2010
  • Gemina (2002-2008), musica da camera, interpreti vari, Due Punte, 2010
  • Atto (2011), musica per oggetti acustici, Another Timbre, Sheffield 2012
  • Stanze (2004-2011), Alfonso Alberti pianoforte, Col legno, Vienna 2012
  • String Quartets (2002-2008), Quartetto d'Archi del Teatro La Fenice, Neos, Monaco 2012
  • Oltreorme (2012), musica per oggetti acustici, Another Timbre, Sheffield 2012
  • Parallelo (2007-2009), musica elettroacustica, Unfathomless, Bruxelles 2015
  • Dimensioni (1997-2007), musica elettroacustica, Die Schachtel, Milano 2015
  • Emblema (2009-2015), musica da camera, Ex Novo Ensemble, Kairos, Vienna 2018

Opere scelte[modifica | modifica wikitesto]

Musica vocale[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel distacco (2003), per 8 voci, su sue poesie
  • Senza smuovere la brezza (2005), per 8 voci (o versione per 14 voci), su sua poesia
  • Il primo luogo (2006), per 4 voci femminili, su sua poesia
  • Afea (2006), per soprano, clarinetto e percussioni, su sua poesia
  • Scomparsa (2007), per 6 voci, su suo testo teatrale
  • Eliaco (2013), per 5 voci, su sue poesie

Musica orchestrale e per grosso ensemble[modifica | modifica wikitesto]

Musica da camera[modifica | modifica wikitesto]

  • Quale velo (2000-2001), per ensemble. RAI Trade ed.
  • Aion (2002), per quartetto d'archi. RAI Trade ed.
  • Diade (2002-2011), 11 duetti misti
  • Stanze (2004-2011), 12 brani per pianoforte
  • Without witness (2004), per clarinetto, violoncello e pianoforte. RAI Trade ed.
  • Voce d'orlo (2006), per flauto, clarinetto, violino, violoncello. RAI Trade ed. Commissione di Milano Musica
  • Attimo (2007), per quartetto d'archi
  • Lasciato (2007), per violino, violoncello e pianoforte. RAI Trade ed.
  • Emblema (2009-2015), 6 brani di musica da camera

Musica elettroacustica e per oggetti acustici[modifica | modifica wikitesto]

  • Dimensioni (1997-2007)
  • Absum (1999)
  • Neuma q (2006)
  • Parallelo (2007-2009)
  • Atto (2011), per oggetti acustici
  • Oltreorme (2012), per oggetti acustici

Poesie[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN73458438 · ISNI (EN0000 0000 4215 245X