Operazione Allied Harbour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Operazione Allied Harbour
parte della guerra del Kosovo
Coordinating aircraft traffic in Tirana.JPEG
Centro di controllo aereo dell'aeroporto di Tirana, gestito dalla USAF.
Data1º aprile 1999 - 31 agosto 1999
LuogoAlbania
Schieramenti
Effettivi
7300 uomini di 25 paesi diversicirca 400'000 profughi
Voci di operazioni militari presenti su Wikipedia

L’Operazione Allied Harbour è il nome in codice dell'operazione NATO volta a fornire assistenza umanitaria in Albania ai profughi provenienti dal Kosovo e dal Montenegro. L'operazione è iniziata il 1º aprile 1999 ed è terminata il 31 agosto 1999 con il dispiegamento delle forze NATO in Kosovo per l'Operazione Allied Force.[1][2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

La forza multinazionale a guida NATO era composta da militari di 25 paesi diversi e denominata Albanian Force o AFOR.

L'Italia fu posta al comando della missione e contribuì con con la Brigata alpina "Taurinense", con unità del 1º Reggimento "San Marco" e con la Multinational Specialized Unit dell'Arma dei Carabinieri.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Albania - "Allied Harbour", in Esercito Italiano. URL consultato il 20 aprile 2021.
  2. ^ a b dal 1999 - sezione "Albania", in Arma dei Carabinieri. URL consultato il 20 aprile 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]