Omega (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Omega
Logo
StatoSvizzera Svizzera
Forma societariaSocietà anonima
Fondazione1848 a La Chaux-de-Fonds
Fondata da
Sede principaleBienne
GruppoThe Swatch Group
Persone chiaveStephen Urquhart
SettoreOrologeria, Gioielleria
ProdottiOrologi da polso e da taschino, gioielli
Sito web

Omega SA è un'azienda svizzera specializzata nella produzione di orologi di lusso, gioielleria e occhialeria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Omega Speedmaster, o "Moonwatch"

Nel 1848 Louis Brandt aprì a La Chaux-de-Fonds un laboratorio di assemblaggio, alla sua morte, nel 1889, i due figli Louis-Paul e Caesar aprono una manifattura industriale che divenne nel 1900 il primo produttore di orologi svizzero e dal 1932 cronometrista ufficiale dei Giochi olimpici.

I suoi movimenti (in gergo tecnico chiamati "calibri") si sono evoluti nel tempo, usando movimenti puramente meccanici fino al 1975 circa e introducendo poi movimenti elettronici quarzati. Tra le famiglie di movimenti celebri, il 30 a carica meccanica prodotto nelle sue varianti nel periodo 1939-1963[1], la famiglia 470 (25 mm) / 470 (27mm) prodotta nel periodo 1955-1960 ed evolutasi nella serie 500, con movimenti automatici a lunetta alcuni dei quali con datario[2] e la serie 550/560 immediatamente successiva da cui sono derivati anche i calibri serie 700. Gli ultimi movimenti meccanici automatici prima dell'era elettronica sono stati quelli della famiglia 1000/1010/1020[3].

Il marchio è divenuto famoso anche per la scelta da parte della NASA di utilizzare il cronografo " Speedmaster" per tutte le missioni spaziali dagli anni '60 in poi, compreso lo sbarco sulla Luna. Sul fondello dello " Speedmaster" è incisa la dicitura "The first watch worn on the Moon" (il primo orologio indossato sulla Luna) e "Flight-qualified by NASA for all manned space missions" (riconosciuto idoneo dalla NASA per il volo in tutte le missioni spaziali con equipaggio umano).

Negli ultimi film (dagli anni novanta in poi) l'agente 007, James Bond, porta sempre al polso un orologio Omega Seamaster. Altra linea molto famosa della casa, evolutasi nel tempo è stata la Constellation. Queste tre linee hanno nel tempo condiviso i vari calibri in produzione con una varietà di quadranti e casse generando una notevole varietà di pezzi.

Omega sta lentamente introducendo, sulla quasi totalità dei propri orologi, lo scappamento "Co-Axial", ideato da George Daniels.

Nel 2016, Omega presenta la propria collezione di occhiali in collaborazione con Marcolin.[4]

Orologi[modifica | modifica wikitesto]

Omega Seamaster degli anni sessanta, con cassa in oro e caricamento automatico
Omega speedmaster variante fondo a vista in zaffiro

Collezione maschile a metà anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

  • Constellation
    • Chronometer
    • Quartz
    • Perpetual calendar
    • Double eagle
  • Seamaster
    • 300
    • 300M
    • Apnea
    • Aqua Terra 150M
    • NZL-32
    • Planet Ocean
    • Ploprof 1200M
  • Speedmaster
    • Professional
    • Broad arrow
    • Day-Date
    • Date
    • Racing chronometer
    • Legend
    • Reduced
    • 50th anniversary limited series
    • Automatic
    • Speedmaster '57
  • De Ville
    • Hour vision
    • Co-axial
    • Prestige
    • X2
    • Byzantium
  • Specialities
    • Jewellery
    • Skeleton
    • Museum
    • Tourbillon

Collezione femminile a metà anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

  • Constellation
    • Quartz
    • Iris
    • Automatic
    • My choice
    • Quadra
    • Quadrella
    • Double eagle
  • Seamaster
    • 300 M
    • Aqua Terra
  • Speedmaster
    • Reduced
    • Automatic
  • De Ville
    • Co-axial
    • Prestige
  • Specialities
    • Jewellery
    • Aquarella
    • Omegamania

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN128037922 · ISNI: (EN0000 0001 1503 5386 · GND: (DE4355772-7