Notre Dame (film 1939)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Notre Dame
Charles Laughton Quasimodo.png
Charles Laughton interpreta Quasimodo
Titolo originaleQuasimodo-The Hunchback of Notre Dame
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1939
Durata117 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generedrammatico, storico
RegiaWilliam Dieterle
Soggettodal romanzo Notre-Dame de Paris di Victor Hugo
ProduttorePandro S. Berman
Casa di produzioneRKO Radio Pictures
Distribuzione (Italia)RKO (1946)
FotografiaJoseph H. August
MontaggioWilliam Hamilton, Robert Wise
Effetti specialiVernon L. Walker
MusicheAlfred Newman
ScenografiaVan Nest Polglase
Darrell Silvera (arredamento)
CostumiWalter Plunkett
TruccoPerc Westmore (make up di Quasimodo)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Notre Dame (The Hunchback of Notre Dame) è un film del 1939 diretto da William Dieterle, basato sul romanzo Notre-Dame de Paris di Victor Hugo. Si tratta della versione più "lussuosa" e suggestiva del racconto di Hugo, e probabilmente della più riuscita in merito alla regia, alla fotografia e alla recitazione, soprattutto quella di Charles Laughton nel ruolo di Quasimodo, che all'epoca fu molto acclamata.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Parigi, nel 1482, la zingara Esmeralda arriva nel piazzale della cattedrale di Notre Dame con i suoi compagni gitani, guidati da Clopin, i quali iniziano però ben presto ad essere perseguitati dalle autorità politiche. Durante i festeggiamenti nella corte dei miracoli, la zingara danza sotto gli occhi ammirati del re di Francia Luigi XI e viene notata da Gringoire, un giovane poeta e filosofo, che è subito attratto da lei.

L'infelice Quasimodo, il campanaro gobbo e deforme di Notre Dame, quando vede per la prima volta Esmeralda se ne innamora perdutamente e, sotto ordine del genitore adottivo Claude Frollo, tenta di rapirla. Ma viene arrestato dalle guardie del re e condannato alla fustigazione. Esmeralda è l'unica ad avere compassione di Quasimodo e gli offre da bere durante il pubblico supplizio. Frollo, che nutre un viscerale odio nei confronti degli zingari ma che si è infatuato di Esmeralda, uccide Febus, il capitano delle guardie di Parigi, con il quale la zingara si stava incontrando per un appuntamento romantico. La colpa dell'omicidio ricade su Esmeralda, che viene condannata all'impiccagione, ma viene salvata da Quasimodo, che la nasconde nella cattedrale con l'intenzione di tenerla sempre con sé, senza alcuna intenzione di riportarla dagli zingari.

Nel frattempo Frollo, deciso a sbarazzarsi una volta per tutte degli odiati gitani, li attira a Notre Dame e li fa combattere con le guardie. Mentre gli zingari sono impegnati nella lotta, Frollo trova il nascondiglio di Quasimodo e tenta di uccidere sia lui che Esmeralda. I due uomini si affrontano corpo a corpo e il campanaro ha la meglio e lo uccide gettandolo dalla torre. Esmeralda viene però portata via dagli zingari, e lascia definitivamente Parigi con i suoi compagni e con Gringoire, innamorato di lei fin dal primo momento. Quasimodo rimane di nuovo solo e disperato. "Perché non sono di pietra come te?" chiede ad una garguglia della cattedrale, concludendo così la vicenda.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla RKO Radio Pictures.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla RKO Radio Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 29 dicembre 1939 con il titolo originale The Hunchback of Notre Dame.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Richard B. Jewell, Vernon Harbin: The RKO Story, Arlington House, 1982 Octopus Books Limited - ISBN 0-517-546566

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema