Fleur-de-Lys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fiordaliso
UniversoNotre-Dame de Paris
Nome orig.Fleur-de-Lys de Gondelaurier
Lingua orig.Francese
AutoreVictor Hugo
1ª app. inNotre-Dame de Paris 1831
SpecieUmano
SessoFemmina
Luogo di nascitaParigi
ProfessioneRicca borghese

Fleur-de-Lys è un personaggio femminile del romanzo di Victor Hugo Notre-Dame de Paris. In alcune versioni italiani è chiamata Fiordaliso.

Nel romanzo del 1831[modifica | modifica wikitesto]

Fleur-de-Lys è una ricca Borghese di Parigi, fidanzata al capitano delle guardie reali Phoebus de Chateaupers, suo cugino e noto donnaiolo ad insaputa della giovane. Fleur-de-Lys bambina viene nominata, assieme alla madre Donna Aloisa de Gondelaurier, nel libro quarto[1], e riappare adulta nel libro settimo [2], in cui invita Phoebus a far entrare la zingara Esmeralda affinché balli per lei e le altre damigelle presenti. (Phoebus si era difatti vantato di aver salvato la zingara da un tentato rapimento[3], senza sapere di averla fatta innamorare), tuttavia, Fleur-de-Lys diviene subito gelosa della bellezza di Esmeralda e sviene dopo aver scoperto che anch'ella è innamorata del capitano. In un altro capitolo [4] Phoebus, esasperato dalla fidanzata e dalla madre di lei, inizia a bestemmiare per strada attirando l'attenzione di Claude Frollo che lo segue, e scoprendo che il capitano ha ottenuto un appuntamento con la zingara, lo pugnala alle spalle. Phoebus cerca di nascondere il tradimento raccontando alla fidanzata di essere stato ferito durante un duello d'onore, cosa a cui Fleur-de-Lys crede, pur sfidandolo ad assistere all'impiccagione di Esmeralda, che è salvata da Quasimodo. Convinto che sia stata la zingara ad averlo assalito, Phoebus torna ad essere innamorato di Fleur-de-Lys, provocando la disperazione di Esmeralda che cerca inutilmente di riconquistare il capitano. Nel finale, dopo l'impiccagione di Esmeralda e la morte di Frollo e Quasimodo oltre che di Clopin, l'autore annuncia che Phoebus fa anch'esso una fine tragica sposandosi con Fleur-de-Lys.

Nello spettacolo musicale[modifica | modifica wikitesto]

Nella rappresentazione musicale scritta da Luc Plamondon e messa in musica da Riccardo Cocciante, Fleur-de-Lys è la fidanzata di Phoebus de Chateaupers (Febo, nella versione italiana) e avrebbero dovuto sposarsi, come annunciano durante la Festa dei folli, ma si trova a competere con Esmeralda, poiché entrambe sono innamorate di Febo e lui non sa chi scegliere. In seguito il capitano annuncia di amare la zingara, per poi tornare ad implorare l'amore di Fleur-de-Lys dopo essere stato pugnalato.: la fidanzata dichiara che lo può perdonare, ma solo se farà uccidere Esmeralda e Febo accetta. Morta la zingara, Febo si allontana con Fleur-de-Lys verso nuove mete.

Nel film del 1923[modifica | modifica wikitesto]

È una borghese di Parigi, e Febo se ne innamora.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nel capitolo Le anime devote.
  2. ^ Nel capitolo Del pericolo di confidare il proprio segreto ad una capra, il cui titolo deriva dal fatto che Esmeralda aveva insegnato alla sua capra Djali a comporre il nome di Phoebus con dei cubi di legno, cosa che la capra fa accidentalmente davanti ad Aloisa e Fleur-de-Lys.
  3. ^ da parte di Quasimodo per ordine di Frollo, nel libro secondo.
  4. ^ Dell'effetto che possono produrre sette bestemmie all'aria aperta, sempre nel libro settimo.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura