Associazione Calcio Mezzocorona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Mezzocorona Calcio)
Jump to navigation Jump to search
AC Mezzocorona
Calcio Football pictogram.svg
Gialloverdi, Rotaliani
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Yellow HEX-FED10A Green HEX-058B05.svg Giallo, verde
Simboli Corona
Dati societari
Città Mezzocorona
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Fondazione 1951
Rifondazione1954
Rifondazione1967
Scioglimento2017
Stadio Comunale
(1500 posti)
Sito web www.acmezzocorona.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Calcio Mezzocorona meglio nota come A.C. Mezzocorona o Mezzocorona è stata una società calcistica italiana con sede nel comune di Mezzocorona, in provincia di Trento.

Fondata nel 1951, rifondata nel 1954 e nel 1967 ha partecipato a un totale di 4 stagioni professionistiche.

Durante la stagione 2016-2017, quando la squadra militava in Promozione a seguito di 4 rinunce è stata radiata dalla FIGC.

Dal punto di vista storico il club vanta come miglior risultato la partecipazione a quattro campionati di Lega Pro Seconda Divisione, ove il miglior risultato è costituito da un quinto posto.

I colori sociali erano il verde e il giallo e disputava le partite di casa allo Stadio Comunale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La squadra fu fondata nel 1951 come Associazione Calcio Mezzocorona e disputò i campionati di Seconda Divisione Provinciale fino al 1954. Inattiva fino al 1959, fu poi riaffiliata come U.S. Oratoriana di Mezzocorona. Con questa denominazione giocò la stagione sportiva 1959-1960 in Seconda Categoria. Restò nuovamente inattiva fino al 1967, quando venne affiliata con la nuova denominazione ripartendo dalla Seconda Categoria.[1]

Da allora la squadra ha militato sempre tra Prima e Seconda Categoria fino alla promozione in Eccellenza del 1991. Vi resta fino alla promozione in Serie D del 2002 e da allora la squadra giallo-verde è in questa categoria.

Nella stagione 2005-2006 la squadra si è piazzata al nono posto con 49 punti, alla pari della formazione del capoluogo, il Trento Calcio. Inoltre l'attaccante Vianello (classe 1977) è stato il capocannoniere del girone con 20 gol.

Dalla promozione in Lega Pro Seconda Divisione alla retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Alla trentesima giornata in Serie D nella stagione successiva (2006-2007) la squadra pareggia 0 a 0 a Belluno contro la compagine locale e ottiene matematicamente un'inaspettata promozione in Seconda Divisione, dopo essere stata campione d'inverno e rimanendo imbattuta contro la squadra del capoluogo di Provincia, il Trento: si impone 1-0 all'esordio stagionale tra le mura amiche ed impatta 1-1 allo Stadio Briamasco.

Data la modesta capienza dell'impianto locale, la squadra si è trasferita proprio al Briamasco di Trento, stadio omologato per la Lega Pro Seconda Divisione, ottenendo una contestata deroga alle vigenti normative.

Il Mezzocorona conclude il campionato al 5º posto. Questo piazzamento permette al Mezzocorona di qualificarsi per i play-off per la promozione in Serie C1: in semifinale i trentini incontrano il Carpenedolo, formazione lombarda, che ha concluso il campionato al 2º posto. Nella partita di andata, al Briamasco, il Mezzocorona si impone per 2-1, e grazie allo 0-0 ottenuto nella partita di ritorno, a Carpenedolo, si qualifica per la finale, dove affronta il Lumezzane, classificatosi 4º al termine della stagione regolare. Le finali si concludono con un doppio 0-0, risultato che dopo i tempi supplementari, in virtù del miglior piazzamento in classifica del Lumezzane, dà ai bresciani la promozione in Serie C1.

Nella stagioni 2008-2009 e 2009-2010 la squadra si salva rimanendo così in Lega Pro Seconda Divisione.

Nel campionato 2010/2011 il Mezzocorona retrocede, dal girone A della Lega Pro Seconda Divisione, in serie D.

Dal 14 giugno 2011 il nuovo allenatore della squadra trentina sarà Stefano De Agostini, dopo l'esonero di Luca Lechthaler.

Al termine della stagione 2012-2013 retrocede in Eccellenza.

Nella stagione sportiva 2013-2014 la società chiede e ottiene il ripescaggio in serie D. Nella Stagione 2014/2015 è retrocesso in eccellenza a 4 giornate dalla fine del campionato.

Nella stagione 2015/2016 il club si divide in due società: una riparte dal campionato trentino di Seconda Categoria, giocando le sue partite al comunale di Mezzocorona; l'altra, invece, si iscrive al campionato d'eccellenza del Trentino-Alto Adige e gioca le sue partite interne su vari campi neutri del Trentino: a fine stagione retrocede in Promozione.

Nella stagione 2016/2017 prende parte al campionato di Promozione: il 19 marzo 2017 la società, già penalizzata durante la stagione, è radiata dal campionato, per aver rinunciato a 4 gare del campionato.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Calcio Mezzocorona
  • 1951 - Nasce l'Associazione Calcio Mezzocorona.[2]
  • 1951-52 - 4° nel girone B della Seconda Divisione tridentina. La squadra è subito affiliata alla F.I.G.C. Lega Regionale Venezia Tridentina e iscritta al campionato di Seconda Divisione tridentina.[3]
  • 1952-53 - 6° nel girone A della Prima Divisione tridentina.[4]
  • 1953-54 - 3° nel girone B della Prima Divisione tridentina. Inattiva, non rinnova l'iscrizione a fine stagione.
  • 1959 - Riaffiliata il 29 settembre con la nuova denominazione Unione Sportiva Oratoriana e iscritta al campionato di Seconda Categoria tridentina.
  • 1959-60 - 9° nel girone B della Seconda Categoria tridentina. Inattiva, non rinnova l'iscrizione a fine stagione.
  • 1967 - Riaffiliata il 21 agosto con l'attuale denominazione Associazione Calcio Mezzocorona e iscritta al campionato di Seconda Categoria tridentina.
  • 1967-68 - 6° nel girone B della Seconda Categoria tridentina.
  • 1968-69 - 2° nel girone C della Seconda Categoria tridentina.
  • 1969-70 - 2° nel girone C della Seconda Categoria tridentina. Ammessa in Prima Categoria a completamento organici.
  • 1970-71 - 8° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.[5]
  • 1971-72 - 10° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.
  • 1972-73 - 9° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.
  • 1973-74 - 12° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina. Non è ammessa al nuovo campionato di Promozione.
  • 1974-75 - 2° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.
  • 1975-76 - 12° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina. Red Arrow Down.svg Retrocede in Seconda Categoria.
  • 1976-77 - 6° nel girone C della Seconda Categoria trentina alto atesina.
  • 1977-78 - 9° nel girone A della Seconda Categoria trentina alto atesina.
  • 1978-79 - 8° nel girone A della Seconda Categoria trentina alto atesina.
  • 1979-80 - 2° nel girone C della Seconda Categoria trentina alto atesina.
  • 1980-81 - 6° nel girone A della Seconda Categoria trentina alto atesina.
  • 1981-82 - 4° nel girone C della Seconda Categoria trentina alto atesina.
  • 1982-83 - 2° nel girone C della Seconda Categoria trentina alto atesina.
  • 1983-84 - 1° nel girone A della Seconda Categoria trentina alto atesina. Green Arrow Up.svg Promossa in Prima Categoria.
  • 1984-85 - 6° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.
  • 1985-86 - 2° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.
  • 1986-87 - 3° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.
  • 1987-88 - 11° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.
  • 1988-89 - 4° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.
  • 1989-90 - 2° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina.
  • 1990-91 - 1° nel girone B della Prima Categoria trentina alto atesina. Green Arrow Up.svg Promossa direttamente in Eccellenza.
  • 1991-92 - 6° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina.
  • 1992-93 - 9° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina.
  • 1993-94 - 13° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina.
  • 1994-95 - 4° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina.
  • 1995-96 - 2° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina.
  • 1996-97 - 2° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina.
  • 1997-98 - 3° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina.
  • 1998-99 - 1° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
  • 1999-00 - 16° nel girone C della Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Eccellenza.
  • 2000-01 - 3° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina.
  • 2001-02 - 1° nel girone unico dell'Eccellenza trentina alto atesina. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
  • 2002-03 - 12° nel girone C della Serie D.
  • 2003-04 - 8° nel girone C della Serie D.
  • 2004 - Cambia denominazione in A.C.D. Mezzocorona.[6]
  • 2004-05 - 9° nel girone C della Serie D.
  • 2005-06 - 9° nel girone D della Serie D.
  • 2006-07 - 1° nel girone C della Serie D. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie C2.
  • 2007 - Cambia denominazione in A.C. Mezzocorona S.r.l.
  • 2007-08 - 5° nel girone A della Serie C2, si qualifica per i play-off- al 1º turno dei play-off supera il Carpenedolo (2-1 in casa e 0-0 fuori) ma non il Lumezzane al 2º turno (0-0 in casa e 0-0 d.t.s.).
  • 2008-09 - 10° nel girone A della Seconda Divisione Lega Pro.
  • 2009-10 - 14° nel girone A della Seconda Divisione Lega Pro. Ai play-out si salva contro la Pro Belvedere (3-1 fuori e 0-2 in casa).
  • 2010-11 - 17° nel girone A della Seconda Divisione Lega Pro. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie D.
  • 2011-2012 - 8° nel girone C di Serie D.
  • 2012-2013 - 17° nel girone B di Serie D. Retrocesso e successivamente ripescato.
  • 2013-2014 - 15° nel girone C di Serie D. Salvo dopo play-out vinti contro il Monfalcone.
  • 2014-2015 - 18° nel girone C di Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Eccellenza.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2006-2007 (girone C)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1998-1999, 2001-2002

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

2012-2013

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Finalista play-off: 2007-2008 (girone A)
Secondo posto: 1995-1996
Terzo posto: 1996-1997, 1997-1998, 2000-2001
Finalista: 1996-1997, 2000-2001, 2001-2002

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione

C2

4 2007-2008 2010-2011

D

10 1999-2000 2014-2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Comitato Provinciale di Trento non aveva ancora organizzato il campionato di Terza Categoria.
  2. ^ Dall'Annuario F.I.G.C. del 1951-52 che pubblica la scheda della società a pag. 576 - Lega Regionale Venezia Tridentina - Seconda Divisione: sede Piazza Garibaldi; Campo di giuoco: "Campo Sportivo alla Pineta" - Via Bronzetti; Presidente: Remo Giuliani; Segretario: Cristiano Giovannini.
  3. ^ Dati tratti dal libro "Almanacco del Calcio Regionale Trentino Alto Adige dal 1948 al 1993" di Antenisco Gianotti e Sergio Braghini che dopo aver scritto i risultati e le classifiche di Seconda Divisione a pag. 39 e Prima Divisione a pag. 40 ha erroneamente compilato la storia della società a pag. 353 scrivendo Seconda e Prima Categoria invece di Seconda e Prima Divisione.
  4. ^ Con la creazione del campionato di Promozione i campionati di Seconda Divisione diventano Prima Divisione (la Lega Regionale non indice i campionati di Seconda Divisione e perciò il campionato più basso è quello di Prima Divisione).
  5. ^ Il Comitato Regionale Trientino Alto Adige non ha ancora istituito il campionato di Promozione. La pagina di Prima Categoria su Wikipedia è stata inserita in quella di Promozione solo perché avremmo dovuto crearne una apposita per il massimo livello regionale solo per il campionato trentino alto atesino.
  6. ^ CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE (PDF), http://www.figc.it/, 2004. URL consultato il 12 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]