Marciana (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marciana
comune
Marciana – Stemma Marciana – Bandiera
Marciana – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Livorno-Stemma.png Livorno
Amministrazione
SindacoSimone Barbi (lista civica Per creare futuro) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate42°47′N 10°10′E / 42.783333°N 10.166667°E42.783333; 10.166667 (Marciana)Coordinate: 42°47′N 10°10′E / 42.783333°N 10.166667°E42.783333; 10.166667 (Marciana)
Altitudine375 m s.l.m.
Superficie45,45 km²
Abitanti2 091[3] (31-8-2020)
Densità46,01 ab./km²
FrazioniChiessi, Poggio, Pomonte, Procchio[1]
Comuni confinantiCampo nell'Elba, Marciana Marina, Portoferraio
Altre informazioni
Cod. postale57030
Prefisso0565
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT049010
Cod. catastaleE930
TargaLI
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[4]
Cl. climaticazona D, 1 546 GG[5]
Nome abitantimarcianese, marcianesi[2]
Patronosanta Caterina d'Alessandria
Giorno festivo25 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Marciana
Marciana
Marciana – Mappa
Posizione del comune di Marciana all'interno della provincia di Livorno
Sito istituzionale

Marciana è un comune italiano di 2 091 abitanti della provincia di Livorno, situato nella parte occidentale dell'isola d'Elba. Il tratto costiero che rientra nel territorio comunale si affaccia ad occidente ed è bagnato dal Canale di Corsica.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Nel comune si trovano i seguenti rilievi montuosi:

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Clima della Toscana e Stazione meteorologica di Marciana Poggio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo deriverebbe dal nome personale romano Marcius, ma altre ipotesi lo fanno ricondurre all'aggettivo marcidus, in relazione a caratteristiche ambientali o agricole sulla base di altri simili toponimi dell'isola (Marcianella, Stagno marcianese, Fonte marcianese, Poggio marcianese).

Le prime attestazioni documentarie del «Comune Marciane» risalgono al XIII secolo. Allo stesso periodo risale il primo nucleo della Fortezza. Successivamente, Marciana fu scelta come residenza stagionale da parte dei Principi Appiano, che qui fecero realizzare una Zecca. Ulteriori testimonianze appianee a Marciana sono la Porta di Donna Paola e la Cappella di Sant'Agapito, così intitolata in memoria di Agapito Colonna. Altri edifici religiosi presenti nel borgo di Marciana sono rappresentati dalla Chiesa di San Sebastiano (oggi sconsacrata e trasformata in polo culturale), dalla Cappella di San Liborio, dalla Cappella della Santa Croce e dalla scomparsa Cappella di San Frediano, che si trovava nei pressi dell'attuale municipio del paese. La piazza del paese, caratterizzata da un accentuato sviluppo longitudinale, è nota con l'antico nome di Piazzale della Porta, in riferimento all'attigua porta del paese; altre antiche piazze interne al borgo sono la Piazza del Pesce o Piazza della Gogna e la Piazza del Cantone. Gli antichi rioni del paese sono il Fosso, San Bastiano, la Tomba e il Poiolo.

Sui monti marcianesi si trovano gli insediamenti protostorici del Monte Capanne, mentre sul litorale sono stati rinvenuti alcuni dei più importanti relitti navali di età romana in Italia, il relitto di Procchio, il relitto di Chiessi e i due relitti di Sant'Andrea. Testimonianza delle antiche attività pastorali sono i Caprili di Capepe, i Caprili di Campo al Castagno, il Caprile della Stretta, i Caprili di Serraventosa, i Caprili della Tavola, i Caprili della Tabella e il Caprile di Natalino. Nel territorio comunale di Marciana avvenne il primo incidente aereo (1960) della compagnia Itavia.

«Co[mun]e Marciane» (1260)
Marciana in un disegno di Antonio Sarri (1728-1732)

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2018 la popolazione di Marciana è per circa il 91,66% di cittadinanza italiana. La popolazione straniera residente ammontava a 177 persone, l'8,34% della popolazione. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente[7] erano:

  1. Romania, 33 – 1,56%
  2. Germania, 30 – 1,41%

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Marciana riconosce ufficialmente quattro frazioni:[1]

Altre località rilevanti del territorio sono quelle di Colle d'Orano (140 m s.l.m., 92 ab.), Zanca-Sant'Andrea (148 m s.l.m., 188 ab.), Patresi (127 m s.l.m., 99 ab.), Aia (125 m s.l.m., 20 ab.) e Colle di Procchio (45 m s.l.m., 297 ab.).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
4 luglio 1985 8 giugno 1990 Luigi Vagaggini Democrazia Cristiana Sindaco [8]
8 giugno 1990 24 aprile 1995 Luigi Vagaggini Democrazia Cristiana Sindaco [8]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Luigi Vagaggini centro-destra Sindaco [8]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Luigi Logi centro-sinistra Sindaco [8]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Luigi Logi lista civica Sindaco [8]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Anna Bulgaresi Il Popolo della Libertà Sindaco [8]
26 maggio 2014 27 maggio 2019 Anna Bulgaresi lista civica: Anna Bulgaresi Sindaco [8]
27 maggio 2019 in carica Simone Barbi lista civica: Per creare futuro Sindaco [8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Comune di Marciana - Statuto.
  2. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 304.
  3. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020.
  4. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  5. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Dati Istat stranieri 2018, su demo.istat.it. URL consultato il 7 marzo 2020.
  8. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN173335017 · GND (DE16164236-6