Porto Azzurro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Porto Azzurro
comune
Porto Azzurro – Stemma Porto Azzurro – Bandiera
Porto Azzurro – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Livorno-Stemma.png Livorno
Amministrazione
Sindaco Luca Simoni (lista civica di centro-destra) dall'08/05/2012
Territorio
Coordinate 42°46′N 10°24′E / 42.766667°N 10.4°E42.766667; 10.4 (Porto Azzurro)Coordinate: 42°46′N 10°24′E / 42.766667°N 10.4°E42.766667; 10.4 (Porto Azzurro)
Altitudine m s.l.m.
Superficie 13,33 km²
Abitanti 3 723[1] (28-02-2015)
Densità 279,29 ab./km²
Comuni confinanti Capoliveri, Portoferraio, Rio Marina, Rio nell'Elba
Altre informazioni
Cod. postale 57036
Prefisso 0565
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 049013
Cod. catastale E680
Targa LI
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona C, 1 023 GG[2]
Nome abitanti longonesi, portoazzurrini; vaporini, portoazzurresi
Patrono san Giacomo
Giorno festivo 25 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Porto Azzurro
Porto Azzurro
Posizione del comune di Porto Azzurro all'interno della provincia di Livorno
Posizione del comune di Porto Azzurro all'interno della provincia di Livorno
Sito istituzionale

Porto Azzurro è un comune italiano di 4.585 abitanti della provincia di Livorno, situato sulla costa dell'Isola d'Elba e bagnato dal Canale di Piombino.

« La terra capitale dell'isola viene appellata Portolongone, fortissima di sito e d'arte, mentre fabbricata sul dorso d'un'aspra cote e recinta insieme di grosse mura attorniate da una profonda fossa e fiancheggiate da cinque grandissimi baloardi. » (Girolamo Brusoni, Dell'historie universali d'Europa, 1657)

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In origine la località si chiamava Longone. Tale toponimo, derivante dalla considerevole «lunghezza» dell'originaria insenatura, è documentato per la prima volta nella Tabula Peutingeriana (Portus Longe) e negli Annales Ianuenses di Caffaro di Rustico da Caschifellone (Longonum). Al largo di Porto Azzurro si trova il relitto di Punta Cera, risalente alla fine del III secolo.

Portolongone faceva parte dello Stato dei Presidii; al 1603 è datata la costruzione del nucleo fortificato chiamato Forte Beneventano, insieme al presidio militare del Forte Focardo realizzato su un promontorio roccioso a chiusura della baia. Nel 1906 Portolongone perse il paese di Capoliveri che formò il comune omonimo. Nel 1947 assunse la denominazione di Porto Azzurro. Negli anni precedenti, il senatore Giovan Battista Queirolo scrisse: «Porto Longone marina, grazioso paese di villeggiatura e di bagni, con spiaggia finemente sabbiosa e con panorami splendidi, soggiorno prediletto di famiglie di Roma e di Toscana, meriterebbe, per le sue bellezze, che il suo nome fosse svincolato da quello che ricorda, tormentosamente, la Casa di Pena, alla quale, pur essendone assai distanziata, viene, per il nome, associata nella mente a chi non conosce la ridente stazione di bagni: per la luminosità, per la sua verdeggiante vegetazione bene le converrebbe il nome di Porto Azzurro o Porto Verde.»

Portolongone in un disegno del XVIII secolo

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La piazza principale

Miniere di Terra Nera e Capo Bianco[modifica | modifica wikitesto]

A nord-est di Porto Azzurro, a poco più di un chilometro in linea d'aria l'una dall'altra, ci sono le miniere di Terra Nera e Capo Bianco. La miniera di Terra Nera, da cui si estraeva pirite, ematite e magnetite, è diventata, in seguito agli scavi, un laghetto di acqua dolce prossimo al mare. Dalla miniera di Capo Bianco, così chiamata per il colore delle sue rocce, si ricavava soprattutto limonite.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera era di 295 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2 giugno 1985 27 maggio 1990 Maurizio Papi - Sindaco [4]
27 maggio 1990 17 novembre 1993 Maurizio Papi - Sindaco [4]
1º dicembre 1993 24 aprile 1995 Veniero Tocci Democrazia Cristiana Sindaco [4]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Gianfranco Pinotti centro-sinistra Sindaco [4]
14 giugno 1999 16 settembre 2001 Luciano Carmignani centro-destra Sindaco [4]
28 maggio 2002 29 maggio 2007 Maurizio Papi centro-destra Sindaco [4]
29 maggio 2007 7 maggio 2012 Maurizio Papi lista civica Sindaco [4]
7 maggio 2013 in carica Luca Simoni Sindaco [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2015.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Porto Azzurro, in Open Directory Project, Netscape Communications.

Porto Azzurro App, informazioni sul paese di Porto Azzurro Isola d'Elba

Controllo di autorità VIAF: (EN155981682