Lois Maxwell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lois Maxwell

Lois Maxwell, nome d'arte di Lois Hooker (Kitchener, 14 febbraio 1927Fremantle, 29 settembre 2007), è stata un'attrice canadese.

È conosciuta, in particolare, per aver impersonato - dal 1962 al 1985 (ovvero da Licenza di uccidere a Bersaglio mobile) - il ruolo di Miss Jane Moneypenny, segretaria di M, capo del British Secret Intelligence Service[1][2], in quattordici film della serie concernente l'Agente 007 James Bond, nato dalla penna di Ian Fleming, lavorando al fianco di diversi attori che hanno interpretato il ruolo dell'agente 007, ossia Sean Connery, George Lazenby e Roger Moore.

Dopo di lei il ruolo della celebre segretaria della struttura M è passato a Caroline Bliss e, successivamente, a Samantha Bond[3].

Ha usato talvolta il nome di Lois Maxwell-Marriott, dal nome del marito Peter Churchill Marriott, da cui ha avuto due figli: Melinda, nata nel 1958, e Christian, nato l'anno successivo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originaria dell'Ontario, figlia di un insegnante e di un'infermiera, durante la seconda guerra mondiale, lasciò la famiglia per arruolarsi appena quindicenne (e senza rivelare la vera età) nella Royal Canadian Army. Inizialmente impiegata con funzioni di soldato, ben presto entrò a far parte dell'Army Entertainment Corps, iniziando a viaggiare in Europa negli spettacoli tenuti per le truppe canadesi. La verità sulla sua età fu scoperta quando il gruppo di artisti del quale faceva parte fece tappa a Londra. Per evitare il rimpatrio, si iscrisse alla prestigiosa Royal Academy of Dramatic Arts (RADA).

Quasi ventenne, nel 1946 si trasferì a Hollywood. Il debutto nel mondo del cinema di Lois Maxwell risale allo stesso anno, in un film nel quale non fu però accreditata tra gli interpreti: Scala al paradiso.

L'anno dopo appariva in una serie di fotografie per la rivista Life, in cui venivano ritratte nuove stelle del cinema, fra cui Marilyn Monroe. Fra le sue prime interpretazioni, vi fu quella accanto al futuro presidente degli Stati Uniti d'America Ronald Reagan ed alla bambina prodigio Shirley Temple nel film Età inquieta (1947), che le valse il Golden Globe come miglior attrice debuttante. In quel periodo recitò anche in una piccola parte in un episodio della serie ITC The Baron, Something for a RainyDay.

La sua filmografia, oltre alla serie di film con l'agente 007, include anche All'alba non sarete più vivi (sempre del 1948, anno in cui vinse il Golden Globe, in cui interpretava il ruolo di Ruth Collins), Aida (del 1953, in cui rivestiva i panni di Amneris e a cui dava la voce il mezzosoprano italiano Ebe Stignani), Kill Me Tomorrow (del 1957) e Lolita (del 1962, in cui figurava nel ruolo dell'infermiera Mary Lore).

Dal 1950 al 1955 provò nuovamente l'avventura in Europa, trasferendosi a vivere a Roma, girando nel 1952 accanto ad Amedeo Nazzari il film Amori e veleni e, accanto a Renato Baldini, nel 1954 La grande speranza, un film di guerra diretto da Duilio Coletti, alternando l'attività di attrice a quella di pilota di automobilismo, sport del quale era appassionata. Durante un viaggio a Parigi incontrò il futuro marito, il produttore televisivo Peter Marriott con il quale convolò a nozze nel 1957. La coppia si trasferì a vivere a Londra, dove nacquero nei due anni successivi i loro due figli, Melinda e Christian. Il suo incontro con il personaggio che le avrebbe portato maggiore notorietà, Miss Moneypenny, risale al 1962 ma nel 1967 l'attrice apparve anche in un film per la televisione prodotto dalla EON Productions e intitolato Welcome to Japan, Mr. Bond.

Negli anni sessanta Maxwell interpretò numerosi episodi di serie televisive sia per il mercato britannico che per il mercato canadese. Come protagonista, sul finire della decade, interpretò la serie Adventures in Rainbow Country, e, accanto a Roger Moore episodi de Il Santo e di Attenti a quei due. Prestò la voce al personaggio di Atlanta nella science fiction per l'infanzia Stingray (1963). In un episodio della serie UFO sostituì, col nome di Miss Holland, l'abituale segretaria del Comandante Straker. È apparsa poi in Gli invasati (film horror del 1963) e OK Connery (del 1967, parodia italiana della serie sull'agente segreto James Bond) e Endless Night (del 1971, tratto da una novella di Agatha Christie). L'ultimo film da lei interpretato è stato, nel 2001, il thriller Il quarto angelo, dove recita al fianco di Jeremy Irons, Jason Priestley, Forest Whitaker e Charlotte Rampling.

Rimasta vedova nel 1973, Maxwell fece ritorno in Canada, stabilendosi a Toronto. Qui iniziò a scrivere per il Toronto Sun firmando con lo pseudonimo che l'aveva resa celebre: Miss Moneypenny. Donna eclettica, oltre che attrice capace, decise di darsi agli affari intraprendendo un'attività nel settore tessile ma nel 1994 preferì fare ritorno in Inghilterra per restare vicina alla figlia, ritirandosi quindi lontana dai clamori della vita mondana in un cottage nel villaggio di Frome (Somerset). Fino al 2001 ha vissuto in Gran Bretagna; dopo che le era stato diagnosticato un tumore si è trasferita in Australia, dove ha trascorso gli ultimi anni di vita. È morta all'età di ottant'anni dopo un breve ricovero al Fremantle Hospital[4].

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Rosetta Calavetta in L'alibi dell'ultima ora, Agente 007 - Licenza di uccidere, A 007, dalla Russia con amore, Agente 007 - Thunderball: Operazione tuono, Agente 007 - Si vive solo due volte, Agente 007 - Al servizio segreto di Sua Maestà
  • Dhia Cristiani in Agente 007 - Missione Goldfinger, Agente 007 - Una cascata di diamanti, Agente 007 - L'uomo dalla pistola d'oro
  • Lydia Simoneschi in Domani è troppo tardi, La grande speranza
  • Rita Savagnone in Lolita, Moonraker - Operazione spazio
  • Tina Lattanzi in All'alba non sarete più vivi
  • Vittoria Febbi in Solo per i tuoi occhi
  • Flaminia Jandolo in 007 - Bersaglio mobile

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Abc.net.au - "Miss Moneypenny lives here".
  2. ^ Nella versione per il mercato italiano di alcuni dei film su James Bond è stata doppiata, come voce di Moneypenny, dall'attrice Rosetta Calavetta
  3. ^ Nel 1967 il ruolo di Miss Moneypenny era stato interpretato dall'attrice Barbara Bouchet nel film concorrenziale e parodistico - uno dei due non appartenenti alla saga prodotta da Albert Broccoli - James Bond 007 - Casino Royale e nel 1983 da Pamela Salem in "Mai dire mai".
  4. ^ Vedi: (EN) News.bbc.co.uk.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66676695 · ISNI (EN0000 0001 1446 789X · LCCN (ENno2001098375 · GND (DE133736350 · BNF (FRcb14204882d (data)