La grande speranza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La grande speranza
Renatobaldini.jpg
Renato Baldini durante le riprese del film
Paese di produzioneItalia
Anno1954
Durata83 min
Generedrammatico, guerra
RegiaDuilio Coletti
SoggettoMarcantonio Bragadin
SceneggiaturaOreste Biancoli, Marcantonio Bragadin, Duilio Coletti e Ennio De Concini
FotografiaLeonida Barboni
MontaggioGiuliana Attenni
MusicheNino Rota
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La grande speranza è un film di guerra del 1954 diretto da Duilio Coletti.

Tratta, in forma romanzata, un episodio reale del 1940 che ha coinvolto il sommergibile Comandante Cappellini della Regia Marina.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale un sommergibile italiano compie una lunga crociera di guerra nell'Oceano Atlantico. Affonda alcune navi nemiche, cercando di salvare gli sfortunati naufraghi che vengono accolti a bordo. Tra gli italiani e i marinai nemici c'è molta diffidenza, anche se ben presto nasce una forte attrazione tra il comandante ed una bella ausiliaria britannica..

Dopo un lungo attacco aereo il battello è impegnato in una furibonda battaglia con una nave belga e, imprevedibilmente, questa circostanza avvicina i marinai italiani ai loro prigionieri. I prigionieri saranno, poi, sbarcati nelle Azzorre.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

L'attrice protagonista è la canadese Lois Maxwell, che durante la 2ª guerra mondiale si arruolò, appena quindicenne, nella Royal Canadian Army. È nota al grande pubblico per avere interpretato il ruolo di Miss Moneypenny in numerosi film di 007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema