Enzo Trapani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enzo Trapani con Heather Parisi

Enzo Trapani (Roma, 18 agosto 1922Roma, 14 novembre 1989) è stato un regista, sceneggiatore e scenografo italiano. Fu aiuto regista di Roberto Rossellini e di René Clair.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'immediato dopoguerra si laureò in architettura, entrando poi nel mondo del cinema come scenografo e costumista; nel 1949 diresse il suo primo film con Renato Rascel, Maracatumba... ma non è una rumba, al quale seguiranno altri film della stessa tematica comico-musicale, per passare quindi alla regia televisiva.

Dopo aver creato un genere nuovo nella rivista italiana e nello spettacolo televisivo, sul finire degli anni ottanta se ne allontanò perché non ne condivideva più le evoluzioni.

La televisione[modifica | modifica wikitesto]

Diresse alcuni dei varietà più popolari della televisione italiana come Senza rete (programma televisivo) e Fantastico e scoprì un gran numero di artisti, soprattutto comici come Beppe Grillo e il trio Solenghi-Marchesini-Lopez e anche primedonne come Heather Parisi.

In particolare le due edizioni di Non stop furono estremamente innovative nel contenuto, nella formula e nell'impostazione scenografica, inoltre segnarono il punto di inizio per una serie di nuovi comici di grande valore come Massimo Troisi, Francesco Nuti, Carlo Verdone, Zuzzurro e Gaspare, Lello Arena, Enrico Beruschi, I Gatti di Vicolo Miracoli.

Nel 1980 diresse Ilona Staller, Ernst Thole, Gigi e Andrea, Marco Columbro, Daniele Piombi e il cantante reggae giamaicano Peter Tosh nel programma di Rai 2 C'era due volte.

Sofferente di crisi depressive, il 5 novembre 1989 si sparò un colpo di pistola alla tempia: morì dopo nove giorni di coma[1][2].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regie televisive[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]