Linamarina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Linamarina
Linamarin.svg
Linamarin3d.png
Linamarin 3D sticks.png
Nome IUPAC
2-metil-2-[(2S,3R,4S,5S,6R)-3,4,5-triidrossi-6-
(idrossimetil)ossan-2-il]ossi-propanonitrile
Nomi alternativi
β-glucopiranoside dell'α-idrossiisobutirronitrile
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C₁₀H₁₇NO₆
Massa molecolare (u) 247,248
Numero CAS 554-35-8
PubChem 11128
SMILES CC(C)(C#N)O[C@H]1[C@@H]([C@H]([C@@H]([C@H](O1)CO)O)O)O
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante

attenzione

Frasi H 302 - 315 - 319 - 332 - 335
Consigli P 261 - 305+351+338 [1]

La linamarina è un glucoside cianogenico presente nelle foglie e radici di piante quali la manioca, il phaseolus lunatus e il lino comune. Una volta ingerita l'azione di enzimi e della flora intestinale può decomporla producendo acido cianidrico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 03.07.2013
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia