La bella di Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La bella di Roma
La bella di Roma.png
Titolo originale La bella di Roma
Paese di produzione Italia
Anno 1955
Durata 98 min
Colore 'B/N'
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Luigi Comencini
Soggetto Ettore Maria Margadonna,
Luigi Comencini
Sceneggiatura Edoardo Anton,
Ettore Maria Margadonna,
Luigi Comencini,
Massimo Patrizi
Fotografia Arturo Gallea
Montaggio Nino Baragli
Musiche Nino Rota,
Franco Ferrara
Scenografia Luigi Ricci
Costumi Marilù Carteny
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La bella di Roma è un film - commedia di Luigi Comencini del 1955 con Alberto Sordi e Silvana Pampanini

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nannina è fidanzata con un pugile fannullone e scapestrato che finisce in carcere dopo una rissa con un vigile urbano. La ragazza, bella e provocante, viene assunta come cassiera in un bar di proprietà di Oreste, un vedovo che si innamora di lei, nonostante la gelosia della cognata, sua socia nella gestione del bar. La bellezza di Nannina attira anche l'attenzione di Gracco, un tappezziere che ha bottega di fronte al bar. Impenitente dongiovanni, egli tenta sempre di sfuggire agli obblighi famigliari per correre dietro ad avventure galanti

Il sogno d Nannina è quello di aprire una trattoria e sembra avverarsi quando individua un locale di proprietà di un istituto di suore. Oreste le promette di finanziare l'iniziativa, ma poi deve amaramente rendersi conto che la sua attrazione di uomo anziano per Nannina lo espone al ridicolo. Gracco si offre di subentrare nell'affare, sperando così di aver l'occasione per sedurre Nannina. Ma una sera il figlioletto si perde ed egli, sconvolto dal dolore, promette con un voto solenne di ravvedersi.

Quando il ragazzino viene ritrovato, sano e salvo, Gracco cerca invano di farsi sciogliere dall'impegno assunto. Finalmente il voto è annullato, ed egli tenta allora un ultimo approccio verso Nannina, ma tutto si concluderà invece con la recita del rosario assieme alla giovane ed alle suore proprietarie del locale ed è così che lo scopre la moglie che pensava invece di coglierlo in flagrante tradimento. La serenità famigliare di Gracco è salva, mentre Nannina riuscirà infine a coronare il suo sogno sia in amore che negli affari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema