Son tornata per te

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Son tornata per te
Titolo originaleHeidi
Lingua originaletedesca, svizzera
Paese di produzioneSvizzera
Anno1952
Durata97 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico
RegiaLuigi Comencini
SoggettoJohanna Spyri
ProduttorePeter Riethof, Lazar Wechsler
Casa di produzionePraesens-Film
FotografiaEmil Berna, Peter Frischknecht
MontaggioHermann Haller
MusicheRobert Blum
ScenografiaWerner Schlichting
CostumiE. Bardet
Interpreti e personaggi

Son tornata per te (Heidi) è un film in bianco e nero del 1952 diretto da Luigi Comencini. Si tratta della prima trasposizione europea del romanzo per ragazzi Heidi di Johanna Spyri.

Il film ha avuto un seguito, Heidi torna a casa (Heidi und Peter) diretto nel 1955 da Franz Schnyder.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La piccola Heidi, dopo che il padre è morto in un incendio e la mamma di dispiacere, vive felice e spensierata col nonno in una baita sui monti della Svizzera. Passa le sue giornate al pascolo col suo giovane amico Peter e di tanto in tanto scende al villaggio a trovare Birgitta, madre di quest'ultimo. Un giorno, dopo aver partecipato con Birgitta e Peter alla festa delle campane del paese, decide col nonno di stabilirsi per l'inverno proprio nella casa di Peter, in cambio dell'ospitalità il nonno riparerà il tetto della casa. Tutto sembra andare per il meglio fino a quando compare la zia Dete, sorella della defunta mamma di Heidi, che anni prima aveva lasciato la piccola al nonno a causa del suo lavoro di cuoca presso una famiglia benestante di Francoforte. La zia vorrebbe portare Heidi con sè per farle fare da compagna alla giovane figlia paralitica del suo datore di lavoro, il Signor Sesemann, ma il nonno rifiuta e scaccia Dete, la quale di nascosto e con una scusa, comprare una pipa in regalo al nonno, porta con sè la piccola a Francoforte. Da subito la Signorina Rottenmeyer si mostra restia verso Heidi e i suoi modi da semplice bambina di montagna, mentre la giovane Klara ne è divertita e colpita al punto da chiedere al padre di far restare la piccola Heidi con sè. Il Signor Sesemann acconsente di buon grado, nonostante Heidi mostri sin da subito la voglia di tornare a casa e la nostalgia per il nonno e le sue montagne. Grazie alla forza e alla simpatia della piccola Heidi, durante una visita alle stalle per vedere un piccolo puledro, la giovane Klara troverà la forza di alzarsi dalla carrozzina e di camminare con grande stupore e felicità da parte di tutti. Nonostante questo felice episodio la nostalgia di Heidi si fa sempre più forte, tanto da spingerla ad avere delle crisi di sonnambulismo sempre più frequenti che costringeranno il Signor Sesemann, spinto dal dottore, a rimandare la piccola sulle montagne dal nonno e dai suoi amici. Il nonno, ritrovata la felicità grazie al ritorno di Heidi, farà finalmente pace con la gente del villaggio.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, completamente rimasterizzato, è distribuito in DVD dalla Schweizer Filmklassiker con audio tedesco, inglese, francese, italiano e giapponese.

Seguito[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha avuto un seguito a colori, Heidi torna a casa (Heidi und Peter) diretto nel 1955 da Franz Schnyder, con gli stessi interpreti nei ruoli principali.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema