Kuban Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la compagnia aerea cubana, vedi Cubana de Aviación.
Kuban Airlines Kuban Airlines Boeing 737-300 Ates.jpg
Stato Russia Russia
Fondazione 20 ottobre 1993 a Krasnodar
Sede principale Aeroporto di Krasnodar-Pashkovskij
Filiali 10
Persone chiave Storčak Jurij (direttore generale)
Settore Trasporto
Prodotti trasporti aerei
Sito web
Kuban Airlines
Codice IATA GW (codice internazionale)
ЮК (codice interno)
Codice ICAO KIL
Identificativo di chiamata Air Kuban
Descrizione
Hub Aeroporto di Krasnodar-Pashkovskij
Flotta 14+
Destinazioni 30+
Azienda
Fondazione 1992
Chiusura 2012
Sede Aeroporto di Krasnodar
Sito web
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
Yakovlev Yak-42 nella livrea storica della Kuban Airlines.
Tupolev Tu-154M nella livrea storica della Kuban Airlines.
Boeing 737-300 nella livrea attuale della Kuban Airlines.

La Kuban Airlines o ALK (in russo: Авиационные линии Кубани) è una compagnia aerea russa fondata sulla base dell'Aeroflot-Krasnodar ed attualmente fa parte del Holding russo Gli Aeroporti del Sud (in russo: Аэропорты Юга).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1932 - i primi Polikarpov Po-2 aprono la storia dell'Aviazione Civile della Krasnodar.
  • 1933 - la base aerea diventa complesso aeroportuale con la base tecnica per la manutenzione degli aerei Po-2, la flotta conta 30 aerei di questo tipo.
  • 1934 - i primi voli passeggeri per Soči, Armavir, Belorecensk, Rostov sul Don, Ejsk, Majkop.
  • 1938 - 218 Divisione dell'Aviazione Civile diventa uno dei più grandi della Russia e conta 60 Polikarpov Po-2, 2 Yakovlev Yak-6 e 1 PR-5.
  • 1940 - la creazione della flotta per le emergenze sanitarie nella regione e specialmente sul Mare di Azov, inoltre sono stati molto frequenti i voli panoramici per tutti i cittadini.
  • 1941-1945 - la riorganizzazione della Divisione dell'Aviazione Civile nella Terza squadriglia militare.
  • 1946 - l'arrivo all'aeroporto di Krasnodar dei primi Lisunov Li-2 e la ripresa dell'attività della compagnia aerea civile della Krasnodar.
  • 1948 - l'arrivo dei primi Ilyushin Il-14 a Krasnodar.
  • 1960 - l'apertura della pista cementata e l'arrivo dei primi Ilyushin Il-18 e subito dopo dei primi Tupolev Tu-124
  • 1964 - l'ampliamento del Termina dell'aeroporto e l'arrivo dei primi Antonov An-24 a Krasnodar
  • 1984 - l'apertura della seconda pista cementata attiva all'aeroporto di Krasnodar.
  • 1993 - la creazione della compagnia aerea Kuban Airlines S.p.a.[1]
  • 2006 - la separazione della società in tre società riorganizzate: l'Aeroporto Internazionale Krasnodar, L'Agenzia dei Trasporti Aerei "Kuban'" e la Kuban Airlines, l'acquisto dei primi due Tupolev Tu-154M-3 dalla compagnia aerea russa
  • 2007 - la Kuban Airlines trasportò 600 000 passeggeri con 286 milioni di rubli russi di profitto[2].
  • 2008 - la compagnia aerea di Krasnodar ha trasportato 572,600 passeggeri (+12,7% in più rispetto all'anno precedente)[3].
  • 2009 - la Kuban Airlines ha trasportato 547,579 passeggeri ed ha effettuato un totale di 4.423 voli piazzandosi al 22º posto nel mercato di trasporto aereo russo. Nel 2009 la compagnia aerea ha aperto i nuovi voli di linea che collegano Anapa-Vitjazevo con Perm' e Čeljabinsk-Balandino, Soči-Adler con Ekaterinburg-Kol'covo e Krasnodar, Krasnodar con Ufa e Omsk.[4].
  • 2010 - nell'agosto la Kuban Airlines ha firmato l'accordo di fusione con la moscovita SkyExpress per lo sviluppo della rete di voli nazionali nel sud della Russia europea.[5].
  • 2010 - la Kuban Airlines ha trasportato 666,454 passeggeri, il 21,71% in più rispetto al 2009. Gli aerei della Kuban Airlines hanno effettuato un totale di 5.148 voli di linea e charter, il 16,39% in più rispetto all'anno precedente.[6]
  • 2011 - la Kuban Airlines ha trasportato 900,400 passeggeri, il 35% in più rispetto al 2010. L'aumento è stato dovuto alla fusione con la flotta e la rete della compagnia aerea russa SkyExpress ed aumento notevole di voli charter grazie all'entrata in servizio degli aerei Boeing 737, Airbus A319 che hanno sostituito gli aerei Yakovlev Yak-42 sulle rotte internazionali. Inoltre, la compagnia ha ordinato 12 nuovi aerei regionali Sukhoi Superjet 100 per aumentare ulteriormente la sua presenza sul mercato interno della Russia e dei paesi CSI sviluppando gli hub all'aeroporto di Mosca-Vnukovo ed all'aeroporto di Krasnodar.[7]
  • 7 dicembre 2012 - la compagnia aerea è stata multata dalla Corte della Tatarstan per aver violato i diritti di passeggeri di 13 voli charter diretti in Turchia e Spagna l'estate scorsa in partenza dall'aeroporto di Kazan'. La compagnia ha causato i disagi alle persone in seguito ai ritardi continui, perché alcuni degli aerei della compagnia erano fermi a terra per i guasti tecnici.[8]
  • 10 dicembre 2012 - la compagnia aerea di Krasnodar ha annunciato la cancellazione di tutti i voli di linea dall'11 dicembre 2012 in seguito alla bancarotta.[9]

Strategia[modifica | modifica wikitesto]

L'ALK è una compagnia aerea russa che effettua il trasporto aereo con la flotta composta attualmente da 14 velivoli di produzione russa-sovietica. La Kuban Airlines è una delle 20 più grandi compagnie aeree russe per il trasporto passeggeri.

L'ALK ha base tecnica e hub principale all'Aeroporto di Krasnodar-Pashkovskij, nella parte europea della Russia.

Flotta attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ordinazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 10 Boeing 737-700 (entrata nel servizio era prevista entro il 2014, l'ordine annullato in seguito alla bancarotta)[12]

Flotta storica[modifica | modifica wikitesto]

Destinazioni di linea[modifica | modifica wikitesto]

Asia
Europa
Medio Oriente

Destinazioni charter[modifica | modifica wikitesto]

La rivista di bordo[modifica | modifica wikitesto]

  • Kuban Airlines Magazine[16]

Accordi commerciali[modifica | modifica wikitesto]

La Kuban Airlines fa parte del Holding russo "Gli Aeroporti del Sud" insieme con:

La Kuban Airlines ha firmato gli accordi interline e code sharing con le compagnie aeree:[17]:

Filiali[modifica | modifica wikitesto]

  • Mosca (ZAO Aerodom)
  • San Pietroburgo (ZAO Transair-Service)
  • Istanbul (Nart Tour)
  • Tashkent
  • Francoforte sul Meno (Merck Reisen)
  • Samara (Delovaja Aviacia Povoližja)
  • Kaliningrad
  • Ufa (OOO Trade-Avia)
  • Soči (OOO Lima)
  • Erevan (OOO Astchadzor)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kuban_Air_(RTD:ALIK) sul wikinvest.com URL consultato il 25-08-2010.
  2. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 13-11-2008 - "Авиалинии Кубани" за 9 месяцев получили 176,5 млн руб. чистого убытка. URL consultato il 18-01-2011.
  3. ^ (RU) AviaPort.Ru - 19-01-2009 - "Авиалинии Кубани" в 2008 г. увеличили пассажирские перевозки на 13%. URL consultato il 18-01-2011.
  4. ^ (RU) Pda:Avia.Ru - 03-02-2010 - "Авиационные линии Кубани" перевезли за 2009 год более 547,5 тыс. пассажиров. URL consultato il 18-01-2011.
  5. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 11-08-2010 - «Базэл» и SkyExpress договорились об объединении авиационных активов. URL consultato il 18-01-2011.
  6. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 18-01-2011 - Авиакомпания "Кубань" в 2010 году обслужила на 21,71% больше пассажиров, чем 2009 году. URL consultato il 18-01-2011.
  7. ^ (RU) Ato.Ru - 24-01-2012 - "Кубань" в 2011 году перевезла 900,4 тыс. человек. URL consultato il 24-01-2012.
  8. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 07-12-2012 - "Авиационные линии Кубани" оштрафовали за задержку авиарейсов. URL consultato il 07-12-2012.
  9. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 10-12-2012 - Авиакомпания "Кубань" прекращает операционную деятельность с 11 декабря. URL consultato il 10-12-2012.
  10. ^ ATO.Ru - 08-02-2010 - АЛК получают Boeing 737-300.
  11. ^ AviaPort.Ru - 19-05-2010 - "АВИАЛИНИИ КУБАНИ" ПОЛУЧИЛИ ПЕРВЫЙ BOEING 737-300.
  12. ^ Новости Aviation EXplorer: ОАО "Авиалинии Кубани" планируют обновить авиапарк за счет самолетов Boeing 737.
  13. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 14-09-2009 - "Авиационные линии Кубани" начинает осуществлять полеты в аэропорт "Толмачёво". URL consultato il 21-01-2011.
  14. ^ (RU) AviaPort.Ru - 15-02-2010 - АЛК СВЯЖЕТ СТОЛИЦЫ КУБАНИ И УКРАИНЫ ПРЯМЫМ АВИАСООБЩЕНИЕМ. URL consultato il 21-01-2011.
  15. ^ Новости компании.
  16. ^ AviaPort.Ru - 08-07-2010 - БОРТОВОЙ ЖУРНАЛ "АВИАЦИОННЫЕ ЛИНИИ КУБАНИ" СМЕНИЛ НАЗВАНИЕ. URL consultato il 08-07-2010.
  17. ^ Авиакомпания Кубань.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Gallerie fotografiche[modifica | modifica wikitesto]