Inazuma Eleven (anime)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Inazuma Eleven (manga))
Jump to navigation Jump to search
Inazuma Eleven
イナズマイレブン
(Inazuma Irebun)
Inazuma Eleven Logo.png
Logo occidentale della serie
Generespokon, fantascienza
Manga
AutoreTen'ya Yabuno
EditoreShogakukan
RivistaCoroCoro Comic
1ª edizionegiugno 2008 – 15 settembre 2011
Tankōbon10 (completa)
Seguito daInazuma Eleven GO
Serie TV anime
Inazuma Eleven - La squadra delle meraviglie / Inazuma Eleven - Le nuove sfide
AutoreAkihiro Hino
RegiaKatsuhito Akiyama
Composizione serieAtsuhiro Tomioka
Char. designTakuzō Nagano (originale), Yūji Ikeda, Yūko Inoue, Takashi Honda (ep. 68-127)
Dir. artisticaChikara Nishikura
MusicheYasunori Mitsuda, Kazumi Mitome, Natsumi Kameoka
StudioLevel-5, Oriental Light and Magic
ReteTV Tokyo
1ª TV5 ottobre 2008 – 27 aprile 2011
Episodi127 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
Rete it.Disney XD (ep. 1-30, 66-116), Rai 2 (ep. 31-65, 117-127)
1ª TV it.1º giugno 2010 – 27 luglio 2012
Episodi it.127 (completa)
Durata ep. it.24 min
Dialoghi it.Maurizio Bruni, Jacopo Casini, Antonella Marcora, Guido Micheli, Patrizia Salmoiraghi, Roberto Settimj
Studio dopp. it.La BiBi.it
Dir. dopp. it.Guido Micheli, Paola Paglici (assistente al doppiaggio)
Seguito daInazuma Eleven GO

Inazuma Eleven (イナズマイレブン Inazuma Irebun?, lett. "Gli undici del fulmine"[1]), è un manga di calcio e fantascienza creato da Ten'ya Yabuno, basato sui primi tre videogiochi della serie omonima per Nintendo DS. È stato pubblicato da Shogakukan su CoroCoro Comic da giugno 2008 al 15 settembre 2011 e raccolto in 10 tankōbon.[2] La serie ha vinto il premio Kodansha per i manga nella categoria kodomo[3].

Dal videogioco è stato tratto anche un anime di 127 episodi diviso in tre stagioni, prodotto da Level-5 e OLM e trasmesso da TV Tokyo dal 5 ottobre 2008[4] al 27 aprile 2011[5]. L'anime è stato trasmesso in Italia da Disney XD e Rai 2 da giugno 2010 a luglio 2012. È stato prodotto anche un film d'animazione in 3D intitolato Inazuma Eleven - Il Film - L'attacco della squadra più forte - Gli Ogre (劇場版 イナズマイレブン 最強軍団オーガ襲来 Gekijōban Inazuma Irebun - Saikyō gundan Ōga shūrai?, lett. "Inazuma Eleven - Il film - L'attacco dell'armata più forte Ogre"), uscito nei cinema in Giappone il 23 dicembre 2010[6] e trasmesso in televisione in Italia su Disney XD il 13 giugno 2014.

Dopo questa serie è stato trasmesso un nuovo anime intitolato Inazuma Eleven GO, tratto dall'omonimo videogioco, e successivamente è iniziato anche un omonimo manga.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Inazuma Eleven (prima stagione), Episodi di Inazuma Eleven (seconda stagione) ed Episodi di Inazuma Eleven (terza stagione).

Prima Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La squadra della Raimon qualche decennio prima veniva considerata una delle squadre di calcio più forti, ma ad oggi il club rischia di essere smantellato per mancanza di membri. Toccherà a Mark Evans, il capitano della squadra, riportare la Raimon alla gloria vincendo il prestigioso campionato del Football Frontier.

Seconda Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Gli alieni invadono la Terra, tuttavia danno ai terrestri una possibilità: se verranno sconfitti a calcio gli alieni abbandoneranno la Terra. A difendere le sorti del pianeta saranno Mark insieme ad altri calciatori provenienti da tutto il Giappone.

Terza Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Viene organizzato il Football Frontier International e il Giappone schiererà i suoi migliori elementi per vincere questa competizione a livello mondiale.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Inazuma Eleven.
  • Mark Evans, nome originale Mamoru Endō (円堂 守 Endō Mamoru?), portiere e capitano della Raimon. Ha un carattere altruista ed affronta con ottimismo le avversità. È doppiato in giapponese da Junko Takeuchi e in italiano da Lorenzo De Angelis.
  • Nathan Swift, nome originale Ichirōta Kazemaru (風丸 一郎太 Kazemaru Ichirōta?), difensore-centrocampista della Raimon. Prima faceva parte della squadra di atletica, poi Mark lo ha convinto a unirsi alla sua squadra. È doppiato in giapponese da Yuka Nishigaki e in italiano da Gabriele Lopez.
  • Tod Ironside, nome originale Teppei Kurimatsu (栗松 鉄平 Kurimatsu Teppei?), difensore della Raimon. Ha dentoni da castoro e una testa a forma di castagna ed è abilissimo nei dribbling. È doppiato in giapponese da Miho Hino e in italiano da Paola Majano.
  • Axel Blaze, nome originale Shūya Gōenji (豪炎寺 修也 Gōenji Shūya?), attaccante della Raimon. Ha un carattere forte e determinato e prende molto seriamente il gioco del calcio. È doppiato in giapponese da Hirofumi Nojima e in italiano da Davide Garbolino fino all'episodio 52 e da Leonardo Graziano dall'episodio 53 all'episodio 127.
  • Jude Sharp, nome originale Yūto Kidō (鬼道 有人 Kidō Yūto?), centrocampista e capitano della Royal Academy; in seguito centrocampista della Raimon. Indossa occhiali da aviatore e un mantello. È doppiato in giapponese da Hiroyuki Yoshino e in italiano da Manuel Meli.
  • Seymour Hillman, nome originale Seigō Hibiki (響木 正剛 Hibiki Seigō?), allenatore della Raimon ed ex-giocatore della Inazuma Eleven. Vede in Mark la stessa grinta del suo amico David. È doppiato in giapponese da Kinryū Arimoto e in italiano da Paolo Marchese.
  • Percival "Percy" Travis, nome originale Michiya Kudō (久遠 道也 Kudō Michiya?), è l'allenatore dell'Inazuma Japan. È un uomo serio e determinato a vincere. È doppiato in giapponese da Hiroki Tōchi e in italiano da Francesco Pezzulli.
  • Silvia Woods, nome originale Aki Kino (木野 秋 Kino Aki?), è la manager della Raimon. Solare e allegra, non perde mai le speranze ed incoraggia gli altri nei momenti difficili. È doppiata in giapponese da Fumiko Orikasa e in italiano da Veronica Puccio.
  • Celia Hills, nome originale Haruna Otonashi (音無 春奈 Otonashi Haruna?), è la giornalista del quotidiano scolastico, in seguito si unisce alla Raimon in veste di aiutante. È doppiata in giapponese da Hinako Sasaki e in italiano da Perla Liberatori.
  • Nelly Raimon, nome originale Natsumi Raimon (雷門 夏未 Raimon Natsumi?): è la presidente della Raimon: una ragazza orgogliosa e sicura di sé. Suo padre è il direttore della scuola. È doppiata in giapponese da Sanae Kobayashi e in italiano da Chiara Gioncardi.
  • Camelia "Cammy" Travis, nome originale Fuyuka "Fuyuppe" Kudō (久遠 冬花 (フユッペ) Kudō Fuyuka (Fuyuppe)?), è la figlia adottiva del coach Percy Travis. Entra a far parte dello staff tecnico dell'Inazuma Japan insieme a Silvia e Celia. È doppiata in giapponese da Haruka Tomatsu e in italiano da Joy Saltarelli.

Volumi del manga[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano (non ufficiale)
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Data di prima pubblicazione
Giapponese
1Inazuma Eleven 1
「イナズマイレブン 1」 - Inazuma Irebun 1
26 settembre 2008[7]
ISBN 978-4091406996
2Inazuma Eleven 2
「イナズマイレブン 2」 - Inazuma Irebun 2
26 febbraio 2009[8]
ISBN 978-4091407801
3Inazuma Eleven 3
「イナズマイレブン 3」 - Inazuma Irebun 3
26 giugno 2009[9]
ISBN 978-4091408303
4Inazuma Eleven 4
「イナズマイレブン 4」 - Inazuma Irebun 4
28 ottobre 2009[10]
ISBN 978-4091408525
5Inazuma Eleven 5
「イナズマイレブン 5」 - Inazuma Irebun 5
26 febbraio 2010[11]
ISBN 978-4091408983
6Inazuma Eleven 6
「イナズマイレブン 6」 - Inazuma Irebun 6
28 giugno 2010[12]
ISBN 978-4091410689
7Inazuma Eleven 7
「イナズマイレブン 7」 - Inazuma Irebun 7
28 ottobre 2010[13]
ISBN 978-4091411280
8Inazuma Eleven 8
「イナズマイレブン 8」 - Inazuma Irebun 8
28 febbraio 2011[14]
ISBN 978-4091412041
9Inazuma Eleven 9
「イナズマイレブン 9」 - Inazuma Irebun 9
28 giugno 2011[15]
ISBN 978-4091410641
10Inazuma Eleven 10
「イナズマイレブン 10」 - Inazuma Irebun 10
28 ottobre 2011[16]
ISBN 978-4091413475

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Lista episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Titolo
italiano
Videogioco
corrispondente
Ep. Trasmissione
Giappone Italia
Prima stagione Inazuma Eleven - La
squadra delle meraviglie
Inazuma Eleven 26 5/10/2008-
29/3/2009
1/6/2010-
24/6/2010
Seconda stagione Inazuma Eleven - La
squadra delle meraviglie
Inazuma Eleven 2 41 8/4/2009-
27/1/2010
25/6/2010-
13/4/2011
Terza stagione Inazuma Eleven - Le
nuove sfide
Inazuma Eleven 3 60 3/2/2010-
27/4/2011
14/4/2011-
27/7/2012

Trasmissione italiana[modifica | modifica wikitesto]

In Italia la prima stagione è stata trasmessa in prima visione su Disney XD dal 1º al 24 giugno 2010 mentre su Rai 2 dal 14 giugno 2010 sono andate in onda le repliche della prima stagione. I primi quattro episodi della seconda stagione sono stati trasmessi su Disney XD (dal 25 al 28 giugno 2010) e poi su Rai 2 dopo la prima stagione, mentre gli episodi successivi della seconda stagione sono stati trasmessi in prima visione su Rai 2 nell'estate del 2010, poi dal 13 al 28 settembre 2010 sono andate in onda le repliche dei primi 14 episodi della seconda stagione su Disney XD, e dal 18 gennaio al 13 aprile 2011 sono andati in onda su questo canale gli episodi rimasti, compresi gli ultimi due che su Rai 2 non erano stati trasmessi. La terza stagione viene trasmessa dal 14 aprile 2011 su Disney XD in prima visione con diverse pause; la trasmissione si è interrotta dopo l'episodio 116 trasmesso il 29 giugno 2012. L'anime è continuato su Rai 2 dal 7 gennaio 2012 a partire dal penultimo episodio della seconda stagione, e dal 13 al 27 luglio 2012 sono trasmessi su tale canale in prima visione gli episodi dal 117 alla fine. Tali episodi sono stati trasmessi anche su Disney XD dal 17 settembre 2012.

Altre trasmissioni nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Paese Canale/i
Giappone Giappone TV Tokyo, Animax, Nippon News Network, Disney XD
Italia Italia Disney XD, Toon Disney, Rai 2, Rai Gulp
Polonia Polonia Cartoon Network
Indonesia Indonesia Indosiar
Corea del Sud Corea del Sud Tooniverse
Brasile Brasile Disney XD
Australia Australia Cartoon Network
India India Pogo
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Spacetoon
Cina Cina CCTV 3
Ungheria Ungheria Cartoon Network, Disney XD
Filippine Filippine Cartoon Network
Regno Unito Regno Unito Disney XD, Kix
Spagna Spagna Disney XD, Boing
Grecia Grecia Disney XD, Star Channel

Doppiaggio e censure[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio italiano è gestito da La BiBi.it, che mantiene la serie sul formato 16:9. I nomi dei personaggi vengono modificati rispetto all'originale, e sono gli stessi adottati nelle successive versioni europee del videogioco. I nomi delle tecniche vengono per lo più tradotti in italiano anche quando sono in inglese, o sostituiti da nomi in italiano diversi dalle traduzioni. Le scritte giapponesi per i nomi delle tecniche speciali vengono rimpiazzate dai nomi italiani, ma talvolta alcuni caratteri giapponesi sono rimasti per errore.

Nella seconda stagione della serie, il giocatore "alieno" Bryce Whitingale viene doppiato come se fosse una ragazza, nonostante si tratti di un maschio; ciò è forse dovuto ad una lavorazione frettolosa e all'aspetto effeminato del personaggio.

Possono essere considerate censure le sostituzioni dei nomi di tecniche con riferimenti alla religione, quali le parole "diavolo" e "Dio", con nomi completamente diversi, anche se non sono gli unici nomi di tecniche che in Italia hanno nomi diversi dalla traduzione letterale del nome originale. Da notare anche che la Zeus viene definita "squadra di campioni" invece che "di dei".

Nell'adattamento dei videogiochi Level-5, alcune censure sono state eliminate e alcune tecniche hanno quindi nomi diversi dall'adattamento televisivo (un esempio su tutti è il "Ariete supremo" di Aphrodite che, nel videogioco, viene regolarmente chiamato "Tiro angelico").

Le tecniche caratteristiche delle squadre "Daystar" e "Night Star", ossia la "Devil-ball", la "Angel-ball" e il "Heaven's drive" vengono cambiate in "Pallone alato", "Pallone malefico" e "Colpo celestiale". Tali censure sono state mantenute anche nell'adattamento ufficiale di Level-5. Nella stessa occasione il "Paradiso" e l'"Inferno" sono diventati "Celestia" e "Notturnia" (anche questa censura è stata mantenuta nell'adattamento dei videogiochi Inazuma Eleven 3).

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

Originali[modifica | modifica wikitesto]

Sigle di apertura

Le sigle di apertura sono tutte eseguite dai T-Pistonz+KMC:

  1. Tachiagarīyo (立ち上がリーヨ? lett. "Alziamoci in piedi") (ep. 1-26)
  2. Maji de kansha! (マジで感謝!? lett. "Grazie veramente!") (ep. 27-54)
  3. Tsunagarīyo (つながリーヨ? lett. "Connettiamoci") (ep. 55-67)
  4. Katte nakō ze! (勝って泣こうゼッ!? lett. "Vinciamo e piangiamoci su!") (ep. 68-87)
  5. GOOD kitā! (GOODキター!?) (ep. 88-107)
  6. Bokura no goal! (僕らのゴール! Bokura no gōru!?, lett. "Il nostro goal!") (ep. 108-127)
Sigle di chiusura
  1. Seishun oden (青春おでん? lett. "Oden della gioventù") dei twe'lv (ep. 1->26)
  2. Seishun bus guide (青春バスガイド Seishun basu gaido?, lett. "Giovane guida di bus") delle Berryz Kobo (ep. 27-50)
  3. Ryūsei boy (流星ボーイ Ryūsei bōi?, lett. "Ragazzo meteora") delle Berryz Kobo (ep. 51-67)
  4. Otakebi boy WAO! (雄叫びボーイ WAO! Otakebi bōi wao!?, lett. "Il ragazzo del ruggito WAO!") delle Berryz Kobo (ep. 68-87)
  5. Maji bomber!! (本気ボンバー!! Maji bonbā!!?, lett. "Un bomber serio!!") delle Berryz Kobo (ep. 88-101)
  6. Shining Power (シャイニング パワー Shainingu Pawā?, lett. "Forza splendente") delle Berryz Kobo (ep. 102-112)
  7. Matane... no kisetsu (またね...のキセツ? lett. "Il periodo degli A presto...") cantata Takeuchi Junko (Mark), Nishigaki Yuka (Nathan), Yoshino Hiroyuki (Jude), Nojima Hirofumi (Axel) e Miyano Mamoru (Shawn), voci originali della serie (ep. 113-127)

Italiana[modifica | modifica wikitesto]

La sigla italiana è cantata sulla base della prima sigla d'apertura originale, con parole diverse. È cantata da Dario De Rosa ed il testo è scritto da Valerio Gallo Curcio. Il mixage è di Riccardo Canino. Ne esistono due versioni dove l'unica differenza è una frase: "il nostro obiettivo è vincere il Football Frontier" per la prima e la terza stagione, "il nostro obiettivo è vincere una volta di più" per la seconda stagione.

Le immagini della sigla italiana sono quelle della prima sigla di apertura originale per la prima e la terza stagione, e quelle della seconda sigla di apertura originale per la seconda stagione. Per la sigla di apertura i titoli di testa italiani non ricalcano quelli giapponesi ma si trovano in basso. Il logo del titolo "Inazuma Eleven" in lettere occidentali si trova al posto di quello in katakana e, a differenza della versione giapponese, al di sotto è presente il sottotitolo (La squadra delle meraviglie nella prima stagione, Le nuove sfide dalla seconda). La sigla di chiusura è la stessa ed utilizza le stesse immagini, quindi anche qui diverse per le due versioni con la semplice differenza nella posizione dei testi dei titoli di coda. È presente anche il logo del titolo ma senza sottotitolo. Nella versione italiana le anticipazioni dell'episodio successivo si trovano prima della sigla di chiusura invece che dopo.

In occasione dell'uscita del secondo e del terzo videogioco della serie sono state realizzate le versioni in varie lingue delle sigle "Tsunagarīyo" e "GOOD Kita", tra le quali quelle in italiano. Tali versioni non sono mai state usate per la trasmissione televisiva, specie perché composte ben dopo che la seconda e la terza stagione dell'anime furono trasmesse in Italia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Inazuma significa "fulmine", "lampo". Normalmente si scriverebbe 稲妻, mentre qui è scritto in katakana.
  2. ^ Termina il manga calcistico Inazuma Eleven, AnimeClick.it, 1º settembre 2011, aggiornato il 17 settembre 2011. URL consultato il 2 settembre 2011.
  3. ^ (JA) 講談社漫画賞 (過去の受賞者一覧), Kōdansha. URL consultato il 3 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2010).
  4. ^ (JA) Lista degli episodi da 1 a 13 sul sito ufficiale, TV Tokyo. URL consultato il 3 maggio 2013.
  5. ^ (JA) Lista degli episodi da 124 a 127 sul sito ufficiale, TV Tokyo. URL consultato il 3 maggio 2013.
  6. ^ (EN) Inazuma Eleven 3D Film, Tailenders Promos Streamed (Updated), Anime News Network, 14 ottobre 2010. URL consultato il 24 luglio 2011.
  7. ^ (JA) イナズマイレブン 1, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  8. ^ (JA) イナズマイレブン 2, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  9. ^ (JA) イナズマイレブン 3, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  10. ^ (JA) イナズマイレブン 4, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  11. ^ (JA) イナズマイレブン 5, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  12. ^ (JA) イナズマイレブン 6, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  13. ^ (JA) イナズマイレブン 7, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  14. ^ (JA) イナズマイレブン 8, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  15. ^ (JA) イナズマイレブン 9, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  16. ^ (JA) イナズマイレブン 10, Shogakukan. URL consultato il 23 ottobre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]