Gran Premio di Enna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Gran Premio del Mediterraneo" rimanda qui. Se stai cercando la gara ciclistica, vedi Gran Premio del Mediterraneo (ciclismo).
Gran Premio del Mediterraneo
Altri nomiGran Premio di Enna
SportCasco Kubica BMW.svg Automobilismo
CategoriaFormula 1, Formula 2, Formula 3000
PaeseItalia Italia
LuogoAutodromo di Pergusa
CadenzaAnnuale
Storia
Fondazione1962
Numero edizioni40

Il Gran Premio del Mediterraneo è stata una corsa automobilistica che si è disputata dal 1962 al 2003 nell'autodromo di Pergusa in Sicilia[1],conosciuta anche come Gran Premio di Enna.[senza fonte]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Come Gran Premio del Mediterraneo si è disputata dal 1962 utilizzando le vetture di Formula 1 per quattro anni fino al 1965, in gare non valide però per il campionato mondiale. Poi con le vetture di Formula 2 in una prova valida per il campionato europeo fino al 1984[2]

Da allora fu sostituito con le vetture di Formula 3000 (1985-1998). L'ultima edizione del Gran premio fu disputata nel 1999, valida per la Sport Racing World Cup, come gara di durata con vetture Sport.

La 41ª edizione, prevista nel calendario FIA per il 2 maggio 2004 per il campionato europeo di Formula 3000, non fu poi disputata.

Il Gran Premio, fiore all'occhiello dello sport siciliano, ha attirato al Villaggio Pergusa (frazione di Enna), nel corso degli anni decine di migliaia di spettatori per ogni gara. Tra i piloti a vincere il Gran Premio John Surtees, Jackie Stewart, Clay Regazzoni, René Arnoux, Juan Pablo Montoya, David Coulthard, Luca Badoer.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Pilota vincitore Scuderia vincitrice Categoria
2003 25 maggio Brasile Augusto Farfus Lola-Zytek Euro Formula 3000
2002 18 maggio Italia Alessandro Piccolo Lola-Zytek Euro Formula 3000
2001 6 maggio Brasile Felipe Massa Draco Junior Euro Formula 3000
2000 9 settembre Regno Unito Darren Manning Arden Russia Formula 3000 italiana
1999 18 luglio Italia Giorgio Vinella[3] Arden Russia Formula 3000 italiana
1998 6 settembre Colombia Juan Pablo Montoya Lola-Zytek International Formula 3000
1997 20 luglio Regno Unito Jamie Davies Lola-Zytek International Formula 3000
1996 21 luglio Belgio Marc Goossens Lola-Zytek International Formula 3000
1995 23 luglio Brasile Ricardo Rosset Reynard-Ford International Formula 3000
1994 17 luglio Brasile Gil de Ferran Reynard-Zytek Judd International Formula 3000
1993 18 luglio Regno Unito David Coulthard Reynard-Ford International Formula 3000
1992 12 luglio Italia Luca Badoer Reynard-Ford International Formula 3000
1991 7 luglio Italia Emanuele Naspetti Reynard-Ford International Formula 3000
1990 22 luglio Italia Gianni Morbidelli Lola-Ford International Formula 3000
1989 23 luglio Svizzera Andrea Chiesa Reynard-Ford International Formula 3000
1988 17 luglio Italia Pierluigi Martini March-Judd International Formula 3000
1987 19 luglio Brasile Roberto Moreno Ralt-Honda International Formula 3000
1986 20 luglio Spagna Luis Pérez-Sala Ralt-Ford International Formula 3000
1985 28 luglio Nuova Zelanda Mike Thackwell Ralt-Ford Campionato europeo di Formula 3000
1984 29 luglio Nuova Zelanda Mike Thackwell Ralt-Honda Campionato europeo di Formula 2
1983 31 luglio Regno Unito Jonathan Palmer Ralt-Honda Campionato europeo di Formula 2
1982 1º agosto Belgio Thierry Boutsen Spirit-Honda Campionato europeo di Formula 2
1981 26 luglio Belgio Thierry Boutsen March-BMW Campionato europeo di Formula 2
1980 2 agosto Italia Siegfried Stohr Toleman-Hart Campionato europeo di Formula 2
1979 29 luglio Svezia Eje Elgh March-BMW Campionato europeo di Formula 2
1978 23 luglio Italia Bruno Giacomelli March-BMW Campionato europeo di Formula 2
1977 24 luglio Finlandia Keke Rosberg Chevron-Hart Campionato europeo di Formula 2
1976 25 luglio Francia René Arnoux Martini-Renault Campionato europeo di Formula 2
1975 27 luglio Francia Jacques Laffite Martini-BMW Campionato europeo di Formula 2
1974 25 agosto Germania Hans-Joachim Stuck March-BMW Campionato europeo di Formula 2
1973 27 agosto Francia Jean-Pierre Jarier March-BMW Campionato europeo di Formula 2
1972 20 agosto Francia Henri Pescarolo Brabham-Ford Campionato europeo di Formula 2
1971 Non disputato
1970 23 agosto Svizzera Clay Regazzoni Tecno-Ford Campionato europeo di Formula 2
1969 24 agosto Regno Unito Piers Courage Brabham-Ford Campionato europeo di Formula 2
1968 25 agosto Austria Jochen Rindt Brabham-Ford Campionato europeo di Formula 2
1967 20 agosto Regno Unito Jackie Stewart Matra-Ford Campionato europeo di Formula 2
1965 15 agosto Svizzera Jo Siffert Brabham-BRM Campionato mondiale di Formula 1
(gara non valida per il campionato)
1964 16 agosto Svizzera Jo Siffert Brabham-BRM Campionato mondiale di Formula 1
(gara non valida per il campionato)
1963 18 agosto Regno Unito John Surtees Ferrari Campionato mondiale di Formula 1
(gara non valida per il campionato)
1962 19 agosto Italia Lorenzo Bandini Ferrari Campionato mondiale di Formula 1
(gara non valida per il campionato)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.siciliamotori.it
  2. ^ www.formulapassion.it
  3. ^ Il vincitore fu Ananda Mikola, ma fu poi squalificato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]