Agglomerato industriale di Dittaino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 37°33′45.61″N 14°27′05.29″E / 37.56267°N 14.45147°E37.56267; 14.45147

L'agglomerato industriale di Dittaino è un'area di sviluppo industriale gestita dal Consorzio dell'Area di Sviluppo Industriale (ASI) di Enna[1] che si estende lungo la valle del Dittaino, di fianco all'autostrada A19 e alla ferrovia Palermo-Catania.

Compreso nel territorio dei comuni di Enna e di Assoro, il polo industriale di Enna è composto di una vasta estensione di lotti, alcuni ospitanti attività industriali ed artigianali, altri commerciali.

Qui è sorto nel 2010 il centro commerciale Sicilia Fashion Village, riproposizione di un antico borgo siciliano che ospita 120 negozi di marca, punti di ristorazione ed oltre 2.000 posti auto.

Dati[modifica | modifica wikitesto]

L'agglomerato industriale di Dittaino (Enna) copre una superficie di 300 ettari a ridosso dell'autostrada e della ferrovia, entrambe aventi uno svincolo ed una stazione appositi. Di questi, 100 ettari sono occupati dalle imprese già insediatesi. Vi operano 42 aziende, cui se ne vanno aggiungendo altre[2].

Gli operai impiegati sono circa 1.000 a cui si aggiunge l'indotto[1]

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Le attività dell'agglomerato industriale di Ditaino sono di tipo industriale e artigianale, sia tradizionali che attinenti alle "new technologies". Avviene la lavorazione degli ortaggi, la produzione di surgelati, l'imbottigliamento di bibite, la produzione di sementi di alta qualità. Nel campo dell'edilizia, la realizzazione di prefabbricati e manufatti in cemento, la produzione di argilla espansa.

È presente l'industria alimentare e quella informatica. Due centrali termoelettriche a biomasse e produzione di bioessiccato da rifiuti solidi urbani o assimilati, trattamento di rifiuti solidi urbani e conversione in energia elettrica, produzione e assemblaggio e futura installazione di pannelli fotovoltaici.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Le aziende richiedenti sono direttamente allacciate alla stazione ferroviaria di Dittaino, sulla linea Palermo-Catania, che è dotata di attrezzature di scarico merci e di stoccaggio; lo svincolo autostradale consente alle ditte che vi hanno sede rapidi collegamenti con i porti di Termini Imerese e Catania, e gli aeroporti di Catania e Palermo, nonché con altre zone di utenza della Sicilia.

Energie alternative[modifica | modifica wikitesto]

È in costruzione una centrale a biomasse di concezione innovativa mediante un investimento di 80 milioni di euro.

È prevista una centrale a energia solare.

Il pan Dittaino (DOP)[modifica | modifica wikitesto]

Tra le attività artigianali aventi sede a Dittaino è la produzione di pane; la "pagnotta di Dittaino" ha ottenuto il marchio d'importanza comunitaria DOP dall'Unione europea.

Progetti in corso[modifica | modifica wikitesto]

L'agglomerato industriale di Dittaino è oggetto di ingenti investimenti previsti per oltre 400 milioni di euro, per finanziare progetti d'innovazione e la costruzione di un autoporto (finanziato dalla Regione Siciliana per 3,5 milioni di euro).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Consorzio A.S.I. della Provincia di Enna, su asienna.it. URL consultato il 15 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2010).
  2. ^ Consorzio per lo sviluppo dell'area industriale della provincia di Enna:Imprese insediate, su asienna.k2innovazione.it. URL consultato il 10 luglio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]