Riserva naturale orientata Monte Altesina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riserva naturale orientata
Monte Altesina
Monte Altesina.jpg
Il Monte Altesina da Calascibetta
Tipo di areaRiserva regionale
Codice WDPA178877
Codice EUAPEUAP1130
Class. internaz.Categoria IUCN IV: area di conservazione di habitat/specie
StatiItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
ProvinceEnna Enna
ComuniNicosia, Leonforte
Superficie a terra744,00 ha
Provvedimenti istitutiviDD.AA. 476/44, 25.7.97 - 16.02.99
GestoreAzienda Foreste Demaniali di Enna
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Coordinate: 37°39′38.16″N 14°17′59.28″E / 37.6606°N 14.2998°E37.6606; 14.2998

La Riserva naturale orientata Monte Altesina sorge nel comune di Nicosia, nel libero consorzio comunale di Enna, a metà strada tra la cittadina del cui territorio fa parte ed Enna.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La Riserva prende nome dal Monte Altesina, che i latini soprannominarono Mons Aereus, nome dovuto alla forma particolarmente slanciata e appuntita del monte, che, con i suoi 1192 m s.l.m. di altezza, è uno dei vertici orografici dei monti Erei e risulta visibile da gran parte della Sicilia centrale. Sulla sommità risultano ancora presenti tracce evidenti di urbanizzazione antica forse greca nonché imponenti escavazioni sicuramente legate a un santuario dedicato alle divinità ctonie Persefone e Kore. Sulla parete rocciosa si può notare una singolare iscrizione cufica del X secolo che risulta essere una sciadda = testimonianza di fede. Questo sottolinea il ruolo importante che il Monte Altesina ebbe durante la dominazione saracena.

Gestita dall'Azienda Foreste Demaniali di Enna, la Riserva del Monte Altesina è un polmone verde poco conosciuto della Sicilia interna, essendo interamente ammantata da fitte foreste.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Dal punto di vista floristico l'elemento più significativo della Riserva è costituito dalla lecceta, un esteso bosco mediterraneo sempreverde a Quercus ilex; si registra anche la presenza di roverella, sorbi, lentisco e di aree rimboschite ad eucalipto. Tra le specie del sottobosco da segnalare l'endemica ginestra dei Nebrodi.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Strutture ricettive[modifica | modifica wikitesto]

L'Ente gestore ha realizzato sei sentieri naturalistici e ha promosso il recupero della antica masseria Altesinella che sarà adibito a Centro visitatori e Museo etno-antropologico.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia