Emanuele Naspetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Emanuele Naspetti
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1992-1993
Scuderie March
Jordan
GP disputati 6
 

Emanuele Naspetti (Ancona, 24 febbraio 1968) è un pilota automobilistico italiano.

In carriera ha vinto il campionato italiano di Formula 3 nel 1988 e il campionato italiano superturismo nel 1997. Conta anche alcune partecipazioni in Formula 1, pur senza ottenere punti.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Karting[modifica | modifica wikitesto]

Debutta nel mondo delle corse a 12 anni. Nei sette anni di militanza nel karting (1980-1986) disputa oltre 200 gare raccogliendo successi in competizioni italiane ed internazionali.

Formula 3[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1987 disputa il Campionato Italiano di Formula 3 con il team Forti Corse. Nel 1988, sempre a bordo della Dallara-Alfa Romeo della Forti Corse, si laurea Campione Italiano di Formula 3.

Formula 3000[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 partecipa al Campionato FIA International Formula 3000 con il team Roni Motorsport. L'anno successivo è ingaggiato del team Eddie Jordan Racing per rimpiazzare il campione in carica Jean Alesi, passato alla Formula 1. Nel 1991, tornato alla Forti Corse, vince 4 gare e chiude terzo in Campionato. Nello stesso anno vince all'esordio la gara di Varano (Classe S2) del Campionato Italiano SuperTurismo con la Peugeot 405 ufficiale.

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Il 1992 è l'anno del debutto nel campionato mondiale di Formula 1, al volante della March-Ilmor. Abbandona quindi il FIA International Formula 3000 mentre occupa la prima posizione in classifica a poche gare dal termine. Nel 1993 è pilota collaudatore della Jordan Grand Prix. Corre in gara solo il Gran Premio del Portogallo dove, dopo una buona qualifica, è costretto al ritiro per la rottura del propulsore Hart. Nello stesso anno prende parte anche ad alcune gare del Campionato giapponese di Formula 3000.

Vetture a ruote coperte[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 1994 corre con la BMW nel Superturismo. Ottiene un totale di 27 successi e nel 1997 si aggiudica il titolo di Campione Italiano SuperTurismo. Nello stesso anno partecipa alla 24 Ore di Spa, cogliendo la vittoria tra le vetture diesel e la terza posizione assoluta. Nel 2000 partecipa alla 24 Ore di Le Mans al volante di una Lola-Judd, mentre nel 2001 inizia l'avventura con vetture GT al volante della Ferrari 550 Maranello del Team Rafanelli (Campionato FIA GT). Nel 2002 e nel 2003 è negli USA (American Le Mans Series) alla guida della Ferrari 550 Maranello. Nel 2004 torna in Europa, sempre nel FIA GT, al volante di una Ferrari 575M Maranello del team GPC. Nel 2005 è di ritorno sulle scene americane al volante di una Panoz per la 12 Ore di Sebring. Nel 2006 è nuovamente al volante di una BMW nel neonato Campionato Italiano SuperTurismo (cinque vittorie e seconda posizione finale), mentre nel 2009 partecipa alla Porsche Carrera Cup Italia vincendo la gara di Adria.

Risultati in Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

1992 Scuderia Vettura Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Mexico.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Spain.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
March CG911B 12 Rit 11 13 Rit 0
1993 Scuderia Vettura Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Brazil.svg Flag of Europe.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Jordan 193 Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]