Gawain Gwalltafwyn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gawain Gwalltafwyn (Gwalchmai in gallese, Walganus in latino e Gavin in inglese; attorno al 491 – ...) salì sul trono del Gododdin (o Lothian) dopo il padre Lot Luwddoc.

Nella prima letteratura in lingua gallese compare come Gwalchmai, "il falco di maggio", un giovane di grande bellezza soprannominato Gwalltafwyn, cioè "capelli come la pioggia". Inoltre è conosciuto nelle leggende arturiane come il più coraggioso cavaliere della Tavola rotonda Sir Gawain. Molte le sue avventure, in alcune delle quali è strettamente associato con Caer-Ligualid (Carlisle).

Poco, in realtà, si conosce del suo regno e di quando succedette al padre. Nelle liste dei re compare come Serguan, una forma del nome gallese Serwan, che probabilmente fu influenzato dal nome letterario di Sir Gawain. Da molte storie che narrano le sue imprese si deduce che stesse spesso lontano dal suo regno e che si fosse impegnato in campagne militari di conquista all'interno di tutta l'attuale Europa dell'ovest. È anche strettamente connesso il Galloway e il castello di Walwyn, nel Pembrokeshire (i loro nomi, infatti, deriverebbero da lui).

Quando Gawain morì sarebbe stato sepolto sotto l'altare della sua piccola cappella. Sul trono gli succedette Cawrdaf, sebbene si sa poco sui suoi discendenti. Si pensa che la sua discendenza abbia regnato sul Goddodin fino alla conquista northumbriana nel 638.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

[1] Early British Kingdom