Gangnam Style

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gangnam Style
Gangnam Style.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaPsy
Tipo albumSingolo
Pubblicazione15 luglio 2012
(vedi date di pubblicazione)
Durata3:41
Album di provenienzaPsy 6甲 (Six Rules), Part 1
GenereK-pop[1][2]
Dance pop[3][4]
EtichettaYG Entertainment, Republic Records, Schoolboy Records
ProduttorePark Jae-sang, Yoo Gun-hyung, Yang Hyun-suk
FormatiCD, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroGermania Germania (5)[5]
(vendite: 1 000 000+)
Finlandia Finlandia[6]
(vendite: 9 025+)
Dischi di platinoAustralia Australia (10)[7]
(vendite: 700 000+)
Austria Austria (2)[8]
(vendite: 60 000+)
Belgio Belgio (2)[9]
(vendite: 60 000+)
Canada Canada (4)[10]
(vendite: 320 000+)
Danimarca Danimarca (3)[11]
(vendite: 54 000+)
Italia Italia (3)[12]
(vendite: 90 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (4)[13]
(vendite: 60 000+)
Regno Unito Regno Unito (2)[14]
(vendite: 1 200 000+)
Spagna Spagna[15]
(vendite: 40 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (5)[16]
(vendite: 5 000 000+)
Svezia Svezia (4)[17]
(vendite: 160 000+)
Svizzera Svizzera (3)[18]
(vendite: 90 000+)
Venezuela Venezuela (4)[19]
(vendite: 240 000+)
Psy - cronologia
Singolo precedente
Korea
(2012)
Singolo successivo
(2013)

Gangnam Style è un singolo del rapper sudcoreano Psy, pubblicato il 15 luglio 2012 come unico estratto dall'unico EP Psy 6甲 (Six Rules), Part 1.

Il video del brano su YouTube è stato il più visto sul sito dal 24 novembre 2012 all'11 luglio 2017, quando è stato battuto e superato dalla canzone See you again di Wiz Khalifa e Charlie Puth[20][21]. Il 21 dicembre 2012 è divenuto il primo video della storia a raggiungere il miliardo di visualizzazioni, diventando poi il primo a raggiungere i due miliardi il 31 maggio 2014, il 25 novembre 2017 raggiunge i 3 miliardi di visualizzazioni e il 7 marzo 2021 raggiungendo i 4 miliardi di visualizzazioni. La parola "Gangnam" si riferisce al quartiere più popolare di Seul, la città di origine del cantante.[22]

Il singolo ha venduto oltre 9,7 milioni di copie durante il 2012, risultando così il terzo brano più venduto di quell'anno.[23]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip mostra PSY intento a ballare imitando la cavalcata di un cavallo. Esegue la "danza" in diversi posti tra cui una piscina idromassaggio, una stalla, una giostra, un ascensore, un garage e la metropolitana. Diversi personaggi famosi della cultura pop coreana appaiono nel video, tra cui la cantante Hyuna e due membri dello show televisivo Infinite Challenge, il conduttore e comico Yoo Jae-suk e il comico No Hong-chul.[20]

Oltre ad essere il video più visto in assoluto su YouTube a partire dal 24 novembre 2012,[24] il 21 dicembre del 2012 è stato anche il primo a superare il miliardo di visualizzazioni, in onore delle quali YouTube ha aggiunto una GIF accanto al numero delle visualizzazioni, che raffigura una stilizzazione del cantante che ripete il balletto del brano. Ha inoltre vinto nella categoria Best Video agli MTV EMA 2012 a Francoforte, in Germania.[25] Il 31 maggio 2014 il video diventa il primo su YouTube a raggiungere i 2 miliardi di visualizzazioni.[26] Anche questa volta, YouTube aggiunge una GIF, questa volta doppia, accanto al contatore delle visualizzazioni. A causa del superamento delle cifre in 32 bit (2.147.483.647) dovuto alle visualizzazioni del video ufficiale del brano, YouTube ha dovuto modificare i contatori in 64 bit.[27]

Ha stabilito numerosi Guinness World Record ufficiali, tra i quali "Video più visto online", "Video con più mi piace online" e "Primo video a raggiungere il miliardo di visualizzazioni" e successivamente "Primo video a raggiungere i due miliardi di visualizzazioni".[28] Nel gennaio del 2016 il video supera due miliardi e mezzo di visualizzazioni su YouTube.

A luglio 2017, dopo 5 anni di dominio incontrastato, perde il suo primato di visualizzazioni su YouTube in favore di See You Again, singolo di Wiz Khalifa e Charlie Puth, che a sua volta viene superato dopo appena un mese da Despacito di Luis Fonsi e Daddy Yankee.

Flash mob[modifica | modifica wikitesto]

Tra l'agosto e il novembre del 2012 Gangnam Style ha generato una serie di flash mob in tutto il mondo. In moltissime città di tutto il mondo, masse di persone sono scese in modo organizzato in piazza o in altri luoghi pubblici come centri commerciali, parchi universitari e stazioni metropolitane a ballare al ritmo del brano. Flash mob di grandi dimensioni si sono svolti nelle città più grandi del pianeta, tra cui Atlanta, Bangkok, Seul, Giacarta, Milano, Melbourne, Parigi, Roma, Sydney, Torino, Stoccolma e Toronto. Il 10 novembre 2012 circa trentamila ragazzi a Roma, in Piazza del Popolo, hanno ballato con la musica proveniente dai propri smartphone tramite l'applicazione Music Mob.[29]

Oppa Is Just My Style[modifica | modifica wikitesto]

Oppa Is Just My Style
ArtistaKim Hyun-ah, Psy
Tipo albumSingolo
Pubblicazione14 agosto 2012
GenereK-pop
EtichettaYG Entertainment, Republic Records
ProduttoreYang Hyun-suk
Formatidownload digitale
Kim Hyun-ah - cronologia
Singolo precedente
(2011)
Singolo successivo
(2014)

Il brano è stato ripubblicato il 14 agosto 2012 come Oppa Is Just My Style, aggiungendo anche la voce della cantante del gruppo musicale coreano 4Minute, Hyuna. Oppa Is Just My Style è l'interpretazione dell'originale Gangnam Style dalla prospettiva femminile.[30]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Psy e Yoo Gun-hyung.

Download digitale
  1. Gangnam Style – 3:41
Download digitale – 2 Legit 2 Quit Mashup[31]
  1. Gangnam Style / 2 Legit 2 Quit Mashup (feat. MC Hammer) – 3:57
Download digitale – (EP remix)[32]
  1. Gangnam Style (feat. 2 Chainz e Tyga) (Diplo Remix) – 3:25
  2. Gangnam Style (Afrojack Remix) – 6:05
  3. Gangnam Style (Afrojack Remix) (Instrumental) – 3:25
  4. Gangnam Style (Instrumental) – 3:39

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2012) Posizione
Australia[42] 2
Austria[43] 13
Belgio (Fiandre)[44] 7
Belgio (Vallonia)[45] 10
Canada[46] 37
Corea del Sud[47] 1
Danimarca[48] 3
Francia[49] 4
Germania[50] 8
Irlanda[51] 12
Italia[52] 13
Nuova Zelanda[53] 2
Paesi Bassi[54] 5
Polonia[55] 4
Regno Unito[56] 6
Russia[57] 65
Spagna[58] 13
Stati Uniti[59] 47
Svezia[60] 18
Svizzera[61] 10
Classifica (2013) Posizione
Australia[62] 90
Austria[63] 36
Belgio (Fiandre)[64] 41
Belgio (Vallonia)[65] 15
Danimarca[66] 37
Italia[67] 48
Svezia[68] 48
Svizzera[69] 20

Classifiche di fine decennio[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2010-19) Posizione
Australia[70] 17

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Paese Data di pubblicazione Etichetta
Corea del Sud[71] 15 luglio 2012 YG Entertainment
Stati Uniti d'America[72] 6 settembre 2012 Schoolboy Records
Canada[73]
Regno Unito[74] 7 settembre 2012 Island Records
Danimarca[75] Universal Republic
Belgio[76] 12 settembre 2012
Svizzera[77] 12 ottobre 2012
Germania[78]
Austria[79] Universal Music
Italia[80] 19 ottobre 2012
Francia[81] Universal Republic
Spagna[82]
Australia[83]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Fisher Max, Visual music: How 'Gangnam Style' exploited K-pop's secret strength and overcame its biggest weakness, su washingtonpost.com. URL consultato l'11 novembre 2012.
  2. ^ (EN) Cochrane Greg, Gangnam Style the UK's first K-pop number one, su bbc.co.uk. URL consultato l'11 novembre 2012.
  3. ^ (EN) 'Gangnam Style' Sees Veteran Singer Psy Leapfrog K-Pop Bands, su english.chosun.com. URL consultato il 13 giugno 2015.
  4. ^ (EN) Mikael Wood, Psy threatens to retire 'Gangnam Style' on New Year's Eve, su articles.latimes.com. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  5. ^ (DE) Psy - Gangnam Style – Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  6. ^ (FI) Kaikkien aikojen myydyimmät ulkomaiset singlet, Musiikkituottajat. URL consultato il 10 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2017).
  7. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2013 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 29 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2016).
  8. ^ (DE) Psy - Gangnam Style – Gold & Platin, IFPI Austria. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  9. ^ (NL) GOUD EN PLATINA - singles 2013, Ultratop. URL consultato il 5 agosto 2013.
  10. ^ (EN) Gangnam Style – Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 28 novembre 2020.
  11. ^ (DA) Gangnam Style, IFPI Danmark. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  12. ^ Gangnam Style (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  13. ^ (EN) Official Top 40 Singles - 21 January 2013, The Official NZ Music Charts. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  14. ^ (EN) Gangnam Style, British Phonographic Industry. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  15. ^ (EN) Psy - Gangnam Style, El Portal de Música. URL consultato il 28 novembre 2020.
  16. ^ (EN) Psy - Gangnam Style – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 28 novembre 2020.
  17. ^ (SV) Psy – Sverigetopplistan, Sverigetopplistan. URL consultato il 28 maggio 2021.
  18. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  19. ^ (ES) ANUAL REPORTE DE LA MÚSICA VENEZOLANA DEL 2013 (PDF), Asociación Venezolana de Intérpretes y Productores de Fonogramas. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  20. ^ a b Filmato audio PSY - GANGNAM STYLE(강남스타일) M/V, su YouTube, 15 luglio 2012. URL consultato il 7 dicembre 2015.
  21. ^ Wiz Khalifa, Wiz Khalifa - See You Again ft. Charlie Puth [Official Video] Furious 7 Soundtrack, 6 aprile 2015. URL consultato il 12 luglio 2017.
  22. ^ Perché il mondo balla il Gangnam?, La Stampa. URL consultato il 30 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2012).
  23. ^ (EN) IFPi 2013, su ifpi.org. URL consultato il 1º marzo 2013.
  24. ^ Gangnam Style primo video di YouTube visto 1 miliardo di volte, Focus. URL consultato il 30 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2012).
  25. ^ (EN) MTV EMA 2012 Complete Winners List, MTV. URL consultato il 30 dicembre 2012.
  26. ^ (EN) Psy's 'Gangnam Style' Hits 2 Billion YouTube Views, ABC, 31 maggio 2014. URL consultato il 31 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2014).
  27. ^ Gangnam Style "rompe" i contatori di Youtube: più visualizzazioni del possibile, La Gazzetta dello Sport, 3 dicembre 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  28. ^ (EN) PSY secures new YouTube world record with "Gentleman", Guinness World Record, 25 aprile 2013. URL consultato il 31 maggio 2014.
  29. ^ Spettacolare flashmob a Roma sulle note del Gangnam Style, su tv.agoravox.it. URL consultato il 30 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2015).
  30. ^ (EN) Mallika Rao, 'Gangnam Style' Becomes 'Oppa Is Just My Style': PSY's 'Girl Version' Followup, Featuring Hyuna (VIDEO), Huffington Post, 15 agosto 2012. URL consultato il 17 agosto 2012.
  31. ^ (EN) iTunes (U.S.) – Music – PSY – Gangnam Style / 2 Legit 2 Quit Mashup (feat. MC Hammer) – Single, su itunes.apple.com. URL consultato il 17 dicembre 2015.
  32. ^ (EN) iTunes (U.S.) – Music – PSY – Gangnam Style (강남스타일) [Remix Style] – EP, su itunes.apple.com. URL consultato il 17 dicembre 2015.
  33. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (NL) Psy - Gangnam Style, Ultratop. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  34. ^ (EN) Psy - Chart history (Billboard Canadian Hot 100), su Billboard. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  35. ^ (KO) 2012년 30주차 Digital Chart, Gaon Chart. URL consultato il 22 agosto 2012.
  36. ^ (EN) DISCOGRAPHY - PSY, su irish-charts.com. URL consultato il 2 novembre 2012.
  37. ^ (EN) Psy, The Official Lebanese Top 20. URL consultato il 28 novembre 2020.
  38. ^ (EN) Gangnam Style - Full Official Chart History, Official Charts Company. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  39. ^ (CS) CZ - SINGLES DIGITAL - TOP 100 - PSY - Gangnam Style, ČNS IFPI. URL consultato il 1º giugno 2020.
  40. ^ (SL) Tedenska lestvica - 1 teden - 31.12.2012-06.01.2013, SloTop50. URL consultato il 28 novembre 2020.
  41. ^ (EN) Psy - Chart history (Hot 100), su Billboard. URL consultato il 28 novembre 2020.
  42. ^ (EN) ARIA Top 100 Singles for 2012, ARIA Charts. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  43. ^ (DE) Ö3 Austria Top40 Jahrescharts 2012, su oe3.orf.at. URL consultato il 23 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2013).
  44. ^ (NL) Jaaroverzichten 2012, Ultratop. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  45. ^ (FR) Rapports Annuels 2012, Ultratop. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  46. ^ (EN) Year-End Charts - Canadian Hot 100 - 2012, Billboard. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  47. ^ (KO) 2012년 Digital Chart, Gaon Chart. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  48. ^ (DA) Track Top-100 2012, Hitlisten. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  49. ^ (FR) Top de l'année: Top Singles 2012, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  50. ^ (DE) Single – Jahrescharts 2012, Offizielle Deutsche Charts. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  51. ^ (EN) Best of 2012, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 2 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2013).
  52. ^ Classifiche annuali 2012 FIMI GfK: domina il repertorio italiano, FIMI. URL consultato il 14 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2013).
  53. ^ (EN) End Of Year Charts 2012, RIANZ. URL consultato il 24 dicembre 2012.
  54. ^ (NL) Jaaroverzichten – Single 2012, Dutch Charts. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  55. ^ (PL) TOP digital utworów - 2012, su zpav.pl. URL consultato il 1º maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2013).
  56. ^ (EN) The Official Top 40 Biggest Selling Singles Of 2012 revealed!, su officialcharts.com. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  57. ^ (EN) Top City & Country Radio Hits - Russia - 2012, Tophit. URL consultato il 26 gennaio 2021.
  58. ^ (EN) Top 100 Songs Annual: 2012, El Portal de Música. URL consultato il 26 gennaio 2021.
  59. ^ (EN) Year-End Charts - Hot 100 Songs - 2012, Billboard. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  60. ^ (SV) Årslista Singlar, 2012, Sverigetopplistan. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  61. ^ (DE) SCHWEIZER JAHRESHITPARADE 2012, Schweizer Hitparade. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  62. ^ (EN) ARIA Top 100 Singles for 2013, ARIA Charts. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  63. ^ (EN) Ö3 Austria Top 40 - Single Charts 2013, Oe3.orf.at. URL consultato il 3 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2014).
  64. ^ (NL) Jaaroverzichten 2013, Ultratop. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  65. ^ (FR) Rapports Annuels 2013, Ultratop. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  66. ^ (DA) Track Top-50 2013, su hitlisten.nu. URL consultato il 3 giugno 2014.
  67. ^ Classifiche annuali 2013: un anno di musica italiana, FIMI. URL consultato il 7 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2014).
  68. ^ (SV) Årslista Singlar, 2013, Sverigetopplistan. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  69. ^ (DE) SCHWEIZER JAHRESHITPARADE 2013, Schweizer Hitparade. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  70. ^ (EN) ARIA Top 100 Singles of the 10's, ARIA Charts. URL consultato il 24 dicembre 2020.
  71. ^ (EN) Ssai6甲 Part.1 - Psy, Soribada. URL consultato il 30 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  72. ^ (EN) Amazon.com: Gangnam Style: Psy: MP3 Downloads, Amazon.com. URL consultato il 30 dicembre 2012.
  73. ^ (EN) iTunes - Music - Gangnam Style (강남스타일) - Single by PSY, iTunes Store (Canada). URL consultato il 30 dicembre 2012.
  74. ^ (EN) Gangnam Style: Psy: Amazon.co.uk: MP3 Downloads, Amazon.co.uk. URL consultato il 30 dicembre 2012.
  75. ^ (DA) Psy - Gangnam Style (강남스타일)[collegamento interrotto], WiMP (Denmark). URL consultato il 30 dicembre 2012.
  76. ^ (EN) iTunes - Music - Gangnam Style (강남스타일) - Single by PSY, iTunes Store (Belgium). URL consultato il 30 dicembre 2012.
  77. ^ (DE) Gangnam Style (2-Track) - Pop - CD - Musik, exlibris.ch. URL consultato il 30 dicembre 2012.
  78. ^ (DE) Gangnam Style Psy Single CD, Weltbild (Germany). URL consultato il 30 dicembre 2012.
  79. ^ (DE) Gangnam Style (?????) (2012) / Psy, 7digital (Austria). URL consultato il 30 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 18 novembre 2012).
  80. ^ Le canzoni di Gangnam Style - PSY, Mondadori Shop. URL consultato il 30 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2012).
  81. ^ (FR) iTunes - Musique - Gangnam Style (강남스타일) - Single par PSY, iTunes Store (France). URL consultato il 30 dicembre 2012.
  82. ^ (ES) iTunes - Música - Gangnam Style (강남스타일) - Single de PSY, iTunes Store (Spain). URL consultato il 30 dicembre 2012.
  83. ^ (EN) iTunes - Music - Gangnam Style (강남스타일) - Single by PSY, iTunes Store (Australia). URL consultato il 30 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica