Gaio Giulio Cesare (padre di Cesare)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gaio Giulio Cesare
Pretore della Repubblica romana
G J Caesar-pater.jpg
Nome originaleGaius Iulius Caesar
Nascita140 a.C. circa
Roma
Morte85 a.C.
Roma
ConiugeAurelia Cotta
FigliGiulia Prima,
Giulia Seconda,
Gaio Giulio Cesare
GensIulia
PadreGaio Giulio Cesare
Pretura92 a.C.?
Propretura91 a.C.? in Asia

Gaio Giulio Cesare (in latino: Gaius Iulius Caesar; IPA: [ˈgajjʊs ˈjuːlɪʊs ˈkaesar];[1]; Roma, 140 a.C. circa – Roma, 85 a.C.) è stato un senatore e pretore romano, sostenitore e cognato di Gaio Mario, e padre di Giulio Cesare.

Sposò Aurelia Cotta, appartenente alla Gens degli Aurelii e dei Rutilii, da cui ebbe due figlie, entrambe chiamate Giulia, ed un figlio, Giulio Cesare, nato nel 100 a.C. [2]. Era anche fratello di Sesto Giulio Cesare, console nel 91 a.C., e di Giulia maggiore, moglie di Gaio Mario nonché di Giulia minore prima moglie di Lucio Cornelio Silla.

Ricoprì le carriere di tribuno militare, questore, pretore e propretore d'Asia. Broughton colloca la datazione della sua pretura nel 91 a.C. e della sua questura nei primi anni del decennio. Sumner, pone la sua propretura subito dopo. Al contrario Brennan data la sua propretura all'inizio del decennio.

Morì nell'85 a.C., dopo essersi messo le calzature. Lasciò l'eredità a Cesare, ma Silla la confiscò in seguito alla sconfitta dei Populares di Mario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il praenomen "Gaio" è forma corretta rispetto al pur comune "Caio". La forma "Caio", infatti, si è diffusa a seguito di una errata interpretazione dell'abbreviazione epigrafica "C." (cfr., tra gli altri, Conte, Pianezzola, Ranucci, Dizionario della lingua latina, sub voce Gaius: «il fraintendimento dell'abbr., in cui la G si scriveva, per conservazione di grafia arcaica, C., ha generato la forma "Caio"»).
  2. ^ Gaio Svetonio Tranquillo, De vita Caesarum, Cesare, I

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]