Marco Azio Balbo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Azio
Project Rome logo Clear.png
Balbo
Nome originaleMarcus Atius Balbus
ConiugeGiulia, sorella di Gaio Giulio Cesare
FigliAzia maggiore e Azia minore[1]
GensAtia[1]
Pretura60 a.C.

Marco Azio Balbo (... – ...) è stato un politico romano che ricoprì la carica di pretore.

Membro della gens Atia da parte di padre, gens originaria di Aricia, i cui membri appartenevano all'ordine senatorio. Da parte di madre fu imparentato con Gneo Pompeo Magno.[1] Sposò la sorella di Gaio Giulio Cesare, Giulia, dalla quale nacquero le figlie Azia maggiore e Azia minore. Era nonno di Augusto, in quanto sua figlia Azia maggiore era la madre dell'Imperatore.[1]

Nel 60 a.C. fu Pretore e amministratore della Sardegna. Nel 59 a.C. fu uno dei venti pretorii dell'Agro Campano.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e SvetonioAugustus, 4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]