Fretum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fretum (plurale: freta) è un termine latino, dal significato originario di "stretto", utilizzato nell'ambito dell'esogeologia per indicare una caratteristica superficiale di dimensioni contenute e che colleghi due aree maggiori che accolgano dei liquidi.[1][2]

Le uniche strutture finora ufficialmente classificate come freta sono state individuate su Titano[3][4] dove collegano i laghi e i mari di idrocarburi di cui è ricca la superficie.

La parola fretum appare inoltre nella denominazione di due caratteristiche di albedo su Marte: Nereidum Fretum, Pandorae Fretum.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Descriptor Terms (Feature Types) - Gazetteer of Planetary Nomenclature - International Astronomical Union (IAU) Working Group for Planetary System Nomenclature (WGPSN)
  2. ^ (EN) IAU, New Descriptor Term and Theme Approved for Use on Titan, su astrogeology.usgs.gov, 6 novembre 2014. URL consultato il 27 dicembre 2015.
  3. ^ Dati aggiornati al 27 dicembre 2015.
  4. ^ Query sul database delle denominazioni IAU

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]