Facula (esogeologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Facula (plurale: faculae) è un termine latino utilizzato in esogeologia per descrivere formazioni geologiche presenti sulla superficie di altri corpi celesti dal colore più chiaro rispetto a quello delle regioni circostanti, qualora sia impossibile, allo stato attuale, determinarne con maggiore precisione la reale natura fisica. Il termine è stato assegnato a formazioni presenti sul pianeta Mercurio, sui satelliti gioviani Ganimede, Callisto e Amaltea, sul satellite saturniano Titano e sul pianeta nano Cerere.

Convenzioni di nomenclatura[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Faculae su Mercurio:

Faculae su Callisto:

Faculae su Amaltea:

Faculae su Ganimede:

Faculae su Cerere:

Faculae su Titano: