Ernesto Geisel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ernesto Geisel
Ernesto Geisel.jpg

29º Presidente del Brasile
Durata mandato 15 marzo 1974 –
15 marzo 1979
Predecessore Emílio Garrastazu Médici
Successore João Baptista de Oliveira Figueiredo

13º Presidente di Petrobras
Durata mandato 6 novembre 1969 –
6 luglio 1973
Predecessore Waldemar Levy Cardoso
Successore Faria Lima

Ministro della Suprema corte militare
Durata mandato 20 marzo 1967 –
27 ottobre 1969
Predecessore Floriano de Lima Brayner
Successore Jurandyr de Bizarria Mamede

Ministro Capo del Gabinetto militare
Durata mandato 15 aprile 1964 –
15 marzo 1967
Predecessore André Fernandes de Sousa
Successore Jaime Portela de Melo

Dati generali
Partito politico ARENA
Ernesto Beckmann Geisel
3 agosto 1908 – 12 settembre 1996 (88 anni)
Nato aBento Gonçalves
Morto aRio de Janeiro
Dati militari
Paese servitoFlag of Brazil.svg Brasile
Forza armataCoat of arms of the Brazilian Army.svg Esercito brasiliano
Anni di servizio1927-1969
GradoGenerale dell'esercito
DecorazioniBRA Order of the Southern Cross - Grand Cross BAR.png PRT Order of Prince Henry - Grand Cross BAR.png
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Ernesto Beckmann Geisel (Bento Gonçalves, 3 agosto 1908Rio de Janeiro, 12 settembre 1996) è stato un generale e politico brasiliano, oriundo tedesco. Fu presidente del Brasile dal 15 marzo 1974 al 15 marzo 1979.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Generale dell'esercito, Geisel ricoprì dal 1964 vari incarichi nel governo.

Eletto presidente, avviò il processo di apertura politica che portò alla fine del regime dei gorillas: compì alcune riforme costituzionali (sull'elezione dei governatori degli Stati federali), fissò la durata del mandato presidenziale a sei anni, ridusse gli organismi repressivi e la censura sulla stampa e sospese l'applicazione degli Atti Istituzionali promulgati dai militari.

Allo stesso tempo il regime militare cercò di non perdere terreno: la legge Falcão ridusse l'accesso dei candidati a radio e televisioni e nel 1977 l'elezione dei senatori fu modificata in modo da favorire il partito di governo ARENA (senatori bionici), ma nel 1979 fu definitivamente abolito l'Atto istituzionale n° 5/68.

Geisel designò quindi come proprio successore il generale João Baptista de Oliveira Figueiredo, affinché gestisse la transizione alla democrazia.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze brasiliane[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gran Collare dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Collare dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 13 febbraio 1979

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Brasile Successore Presidential Standard of Brazil.svg
Emílio Garrastazu Médici 1974 - 1979 João Baptista de Oliveira Figueiredo
Controllo di autoritàVIAF: (EN79056616 · ISNI: (EN0000 0000 9251 6215 · LCCN: (ENn50070290 · GND: (DE119460084 · BNF: (FRcb12076768w (data)