Equus (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Equus
Titolo originale Equus
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1977
Durata 137 min
Genere drammatico
Regia Sidney Lumet
Soggetto Peter Shaffer (dall'omonima opera teatrale)
Sceneggiatura Peter Shaffer
Produttore Elliot Kastner
Casa di produzione United Artists
Musiche Richard Rodney Bennett
Interpreti e personaggi

Equus è un film del 1977, diretto da Sidney Lumet e tratto dall'omonima opera teatrale di Peter Shaffer.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Martin Dysart è uno psichiatra che si trova a dover affrontare il caso di un giovane, Alan Strang, finito in cura nel suo ospedale per aver accecato, apparentemente senza ragione, diversi cavalli del maneggio in cui lavorava. Dopo un'iniziale riluttanza, riesce a convincere il giovane ad aprirsi con lui, accettando però di fornirgli in cambio dettagli anche sulla propria vita, e soprattutto sulle proprie delusioni (professionali e private). Scoprirà un retroscena familiare fatto di religiosità bigotta, repressione sessuale e ossessione per i cavalli (che il ragazzo è giunto a venerare quasi fossero delle divinità), e finirà con il riesaminare anche se stesso attraverso il racconto di Alan.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema